“Dove abitano le parole”: sabato 27 e domenica 28 maggio, un weekend tra poesia e narrazione a Correggio
pubbl.: 23 maggio 2017 - Ufficio Stampa

Da Veronica Gambara a Luciano Ligabue: sabato 27 e domenica 28 maggio, un weekend tra poesia e narrazione a Correggio per “Dove abitano le parole”, iniziativa regionale alla scoperta delle case e dei luoghi degli scrittori.

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Correggio aderisce a “Dove abitano le parole”, iniziativa promossa dall’IBC – Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali – della Regione Emilia-Romagna e che porta i partecipanti alla scoperta delle case e dei luoghi vissuti dagli scrittori della nostra regione.
Tre gli appuntamenti previsti a Correggio, che legano passato presente nel segno della poesia e della narrazione: il pomeriggio di sabato 27 maggio sarà interamente dedicato a Veronica Gambara, con “I luoghi e le parole di Veronica” – conversazione d’arte a cura del direttore del Museo Il Correggio, Gabriele Fabbrici, alle ore 17, sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – cui seguirà, nel cortile di Palazzo dei Principi, “Ritratto della Contessa della poesia”, lettura-concerto a cura di ARS Ventuno.
Fuori e dentro il borgo: vent’anni dopo”, è invece il titolo dell’appuntamento di domenica 28 maggio – dalle ore 16, con partenza da piazzale Carducci – un itinerario narrativo sui luoghi e con le persone raccontati nel romanzo d’esordio di Luciano Ligabue, pubblicato da Baldini e Castoldi nel 1997: letture, proiezioni video, testimonianze dei protagonisti del libro e di ospiti a sorpresa (e specifichiamo che non sarà presente Luciano Ligabue) accompagneranno il percorso di quei racconti sui luoghi dove sono ambientati, a partire da “Qualcuno tre piani sopra”, ovvero Pier Vittorio Tondelli, che abitava nello stesso condominio di Ligabue, tre piani sopra, appunto.
“Correggio vanta una tradizione molto importante in ambito letterario, che affonda le proprie radici nei secoli e che trova in Veronica Gambara una straordinaria figura di donna, non solo perché alla corte dei Da Correggio, grazie a lei, erano frequenti i soggiorni di grandi artisti rinascimentali, ma in quanto essa stessa scrittrice e poetessa di riconosciuto valore”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “Legare la sua figura a quella contemporanea di Luciano Ligabue, nell’ambito di un’iniziativa di rilievo regionale cui partecipiamo con entusiasmo, significa tracciare una linea di continuità nell’eccellenza culturale correggese, che si è sempre distinta in modo particolare in ambito artistico, letterario e musicale. Sarà dunque un bel weekend e modo nuovo, anche per gli stessi correggesi, di scoprire la nostra città attraverso le parole di chi, nei secoli, l’ha raccontata con passione”.
La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita.
Info e prenotazioni per la visita guidata: Informaturismo, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it

TWEET

“Dove abitano le parole”: sabato 27 e domenica 28 maggio, un weekend tra poesia e narrazione a Correggio
pubbl.: 23 maggio 2017 - Ufficio Stampa

Da Veronica Gambara a Luciano Ligabue: sabato 27 e domenica 28 maggio, un weekend tra poesia e narrazione a Correggio per “Dove abitano le parole”, iniziativa regionale alla scoperta delle case e dei luoghi degli scrittori.

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Correggio aderisce a “Dove abitano le parole”, iniziativa promossa dall’IBC – Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali – della Regione Emilia-Romagna e che porta i partecipanti alla scoperta delle case e dei luoghi vissuti dagli scrittori della nostra regione.
Tre gli appuntamenti previsti a Correggio, che legano passato presente nel segno della poesia e della narrazione: il pomeriggio di sabato 27 maggio sarà interamente dedicato a Veronica Gambara, con “I luoghi e le parole di Veronica” – conversazione d’arte a cura del direttore del Museo Il Correggio, Gabriele Fabbrici, alle ore 17, sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi – cui seguirà, nel cortile di Palazzo dei Principi, “Ritratto della Contessa della poesia”, lettura-concerto a cura di ARS Ventuno.
Fuori e dentro il borgo: vent’anni dopo”, è invece il titolo dell’appuntamento di domenica 28 maggio – dalle ore 16, con partenza da piazzale Carducci – un itinerario narrativo sui luoghi e con le persone raccontati nel romanzo d’esordio di Luciano Ligabue, pubblicato da Baldini e Castoldi nel 1997: letture, proiezioni video, testimonianze dei protagonisti del libro e di ospiti a sorpresa (e specifichiamo che non sarà presente Luciano Ligabue) accompagneranno il percorso di quei racconti sui luoghi dove sono ambientati, a partire da “Qualcuno tre piani sopra”, ovvero Pier Vittorio Tondelli, che abitava nello stesso condominio di Ligabue, tre piani sopra, appunto.
“Correggio vanta una tradizione molto importante in ambito letterario, che affonda le proprie radici nei secoli e che trova in Veronica Gambara una straordinaria figura di donna, non solo perché alla corte dei Da Correggio, grazie a lei, erano frequenti i soggiorni di grandi artisti rinascimentali, ma in quanto essa stessa scrittrice e poetessa di riconosciuto valore”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “Legare la sua figura a quella contemporanea di Luciano Ligabue, nell’ambito di un’iniziativa di rilievo regionale cui partecipiamo con entusiasmo, significa tracciare una linea di continuità nell’eccellenza culturale correggese, che si è sempre distinta in modo particolare in ambito artistico, letterario e musicale. Sarà dunque un bel weekend e modo nuovo, anche per gli stessi correggesi, di scoprire la nostra città attraverso le parole di chi, nei secoli, l’ha raccontata con passione”.
La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita.
Info e prenotazioni per la visita guidata: Informaturismo, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it

TWEET