Il bilancio di un anno di attività dell’associazione di Protezione Civile “Icaro”
pubbl.: 1 marzo 2018 - Ufficio Stampa

Il bilancio sociale dell’associazione di Protezione Civile “Icaro” di Correggio: l’elenco delle attività svolte nel corso del 2017 fotografia di una presenza costante e preziosa.

Vigilanze antincendio, supporto alle manifestazioni, ausilio per la manutenzione e la sicurezza stradale, interventi nelle zone terremotate e per emergenze, esercitazioni: sono queste le voci principali presenti nel bilancio sociale 2017 dell’associazione di Protezione Civile “Icaro” di Correggio e che descrivono l’attività annuale dei volontari in servizio nei Comuni dell’Unione Pianura Reggiana.
I servizi effettuati nel corso dell’anno sono stati 178, di cui 100 in convenzione con l’Unione. Di questi, 26 sono stati quelli di specifica Protezione Civile (6 per l’Unione), per un totale complessivo di 3.498 ore di servizio.
I volontari di “Icaro” Correggio si sono inoltre distinti per l’attività e il volontariato svolto in occasione di emergenze, portando soccorso a gennaio alle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia e a settembre a Livorno, per l’alluvione che ha interessato la città toscana.
Capitolo a parte merita il servizio prestato in occasione dell’esondazione del fiume Enza a Lentigione, che ha visto i volontari correggesi presenti a Brescello, con mezzi e uomini a disposizione, ininterrottamente dal 12 novembre.
Il ringraziamento dei sindaci dei Comuni dell’Unione Pianura Reggiana va dunque ai volontari dell’associazione “Icaro”, per il grande lavoro svolto e per una presenza costante che non solo permette lo svolgersi in sicurezza di numerose manifestazioni, ma che si fa preziosa nell’affiancarsi ai cittadini sia in situazioni di emergenza che nel contributo alle manutenzioni urgenti ma necessarie a rendere vivibili e sicure le nostre città.

TWEET

Il bilancio di un anno di attività dell’associazione di Protezione Civile “Icaro”
pubbl.: 1 marzo 2018 - Ufficio Stampa

Il bilancio sociale dell’associazione di Protezione Civile “Icaro” di Correggio: l’elenco delle attività svolte nel corso del 2017 fotografia di una presenza costante e preziosa.

Vigilanze antincendio, supporto alle manifestazioni, ausilio per la manutenzione e la sicurezza stradale, interventi nelle zone terremotate e per emergenze, esercitazioni: sono queste le voci principali presenti nel bilancio sociale 2017 dell’associazione di Protezione Civile “Icaro” di Correggio e che descrivono l’attività annuale dei volontari in servizio nei Comuni dell’Unione Pianura Reggiana.
I servizi effettuati nel corso dell’anno sono stati 178, di cui 100 in convenzione con l’Unione. Di questi, 26 sono stati quelli di specifica Protezione Civile (6 per l’Unione), per un totale complessivo di 3.498 ore di servizio.
I volontari di “Icaro” Correggio si sono inoltre distinti per l’attività e il volontariato svolto in occasione di emergenze, portando soccorso a gennaio alle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia e a settembre a Livorno, per l’alluvione che ha interessato la città toscana.
Capitolo a parte merita il servizio prestato in occasione dell’esondazione del fiume Enza a Lentigione, che ha visto i volontari correggesi presenti a Brescello, con mezzi e uomini a disposizione, ininterrottamente dal 12 novembre.
Il ringraziamento dei sindaci dei Comuni dell’Unione Pianura Reggiana va dunque ai volontari dell’associazione “Icaro”, per il grande lavoro svolto e per una presenza costante che non solo permette lo svolgersi in sicurezza di numerose manifestazioni, ma che si fa preziosa nell’affiancarsi ai cittadini sia in situazioni di emergenza che nel contributo alle manutenzioni urgenti ma necessarie a rendere vivibili e sicure le nostre città.

TWEET