“Il disobbediente”: giovedì 18 gennaio Andrea Franzoso incontra gli studenti
pubbl.: 17 gennaio 2018 - Ufficio Stampa

“Il disobbediente”: Andrea Franzoso incontra gli studenti a Correggio, giovedì 18 gennaio, per parlare di legalità e coscienza civica.

Andrea Franzoso sarà ospite a Correggio – giovedì 18 gennaio, Teatro Asioli, ore 11 – dove incontrerà gli studenti per presentare il suo libro, “Il disobbediente” (ed. PaperFIRST), appuntamento nel calendario degli incontri sul tema della legalità promossi dal Comune di Correggio in collaborazione con l’associazione Caracò per il progetto “Le nuove Resistenze”.
Riprendono così gli incontri a Correggio legati ai temi della promozione della legalità che, in questi anni, grazie a festival e calendari di iniziative, alla partecipazione da parte dell’amministrazione comunale a bandi specifici e alla presenza di testimoni di giustizia, magistrati, giornalisti, scrittori e autori teatrali, hanno rappresentato un filo conduttore sia per quanto riguarda le proposte rivolte alle scuole che quelle aperte a tutta la cittadinanza.
Il libro di Franzoso racconta cosa succede quando un dipendente decide di non volgere lo sguardo altrove nell’accorgersi che il capo della sua azienda ruba. Nel febbraio del 2015, all’epoca funzionario di Ferrovie Nord Milano, Franzoso scopre infatti che il suo presidente utilizzava denaro pubblico per i propri interessi (abiti firmati, viaggi, poker online, auto aziendali, regali…). Dopo aver inutilmente segnalato la faccenda internamente, decide quindi di rivolgersi alle forze dell’ordine, presentando un esposto da cui parte un’inchiesta della Procura di Milano per peculato e truffa aggravata, in seguito alla quale il presidente è costretto a dimettersi ed è rinviato a giudizio. Franzoso, invece, subisce ritorsioni e un trasferimento in un altro ufficio, i colleghi gli voltano le spalle e, infine, perde il lavoro. Il 24 ottobre 2017, l’ex presidente di Ferrovie Nord è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere.
Ne “Il Disobbediente”, Andrea Franzoso racconta questa vicenda, con una riflessione sul senso della sua scelta e sulle questioni che ne discendono: vale la pena essere onesti?
La vicenda ha avuto un’eco nazionale e Andrea Franzoso è diventato il portabandiera della legge sul whistleblowing, entrata in vigore il 29 dicembre 2017 e che introduce tutele per i dipendenti pubblici e privati che segnalano fatti illeciti di cui siano venuti a conoscenza all’interno del loro luogo di lavoro.

TWEET

“Il disobbediente”: giovedì 18 gennaio Andrea Franzoso incontra gli studenti
pubbl.: 17 gennaio 2018 - Ufficio Stampa

“Il disobbediente”: Andrea Franzoso incontra gli studenti a Correggio, giovedì 18 gennaio, per parlare di legalità e coscienza civica.

Andrea Franzoso sarà ospite a Correggio – giovedì 18 gennaio, Teatro Asioli, ore 11 – dove incontrerà gli studenti per presentare il suo libro, “Il disobbediente” (ed. PaperFIRST), appuntamento nel calendario degli incontri sul tema della legalità promossi dal Comune di Correggio in collaborazione con l’associazione Caracò per il progetto “Le nuove Resistenze”.
Riprendono così gli incontri a Correggio legati ai temi della promozione della legalità che, in questi anni, grazie a festival e calendari di iniziative, alla partecipazione da parte dell’amministrazione comunale a bandi specifici e alla presenza di testimoni di giustizia, magistrati, giornalisti, scrittori e autori teatrali, hanno rappresentato un filo conduttore sia per quanto riguarda le proposte rivolte alle scuole che quelle aperte a tutta la cittadinanza.
Il libro di Franzoso racconta cosa succede quando un dipendente decide di non volgere lo sguardo altrove nell’accorgersi che il capo della sua azienda ruba. Nel febbraio del 2015, all’epoca funzionario di Ferrovie Nord Milano, Franzoso scopre infatti che il suo presidente utilizzava denaro pubblico per i propri interessi (abiti firmati, viaggi, poker online, auto aziendali, regali…). Dopo aver inutilmente segnalato la faccenda internamente, decide quindi di rivolgersi alle forze dell’ordine, presentando un esposto da cui parte un’inchiesta della Procura di Milano per peculato e truffa aggravata, in seguito alla quale il presidente è costretto a dimettersi ed è rinviato a giudizio. Franzoso, invece, subisce ritorsioni e un trasferimento in un altro ufficio, i colleghi gli voltano le spalle e, infine, perde il lavoro. Il 24 ottobre 2017, l’ex presidente di Ferrovie Nord è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di carcere.
Ne “Il Disobbediente”, Andrea Franzoso racconta questa vicenda, con una riflessione sul senso della sua scelta e sulle questioni che ne discendono: vale la pena essere onesti?
La vicenda ha avuto un’eco nazionale e Andrea Franzoso è diventato il portabandiera della legge sul whistleblowing, entrata in vigore il 29 dicembre 2017 e che introduce tutele per i dipendenti pubblici e privati che segnalano fatti illeciti di cui siano venuti a conoscenza all’interno del loro luogo di lavoro.

TWEET