Proposte didattico-culturali per le scuole 2017-2018

Con questa pubblicazione presentiamo alle istituzioni scolastiche le proposte culturali a loro destinate per condividere con gli insegnanti e gli educatori alcuni progetti per l’anno scolastico 2017/2018 che il Comune di Correggio propone tramite i propri istituti culturali.
“Il percorso formativo ed educativo non può prescindere da un forte legame con il territorio nel quale questo avviene, un legame che nasce quando i nostri bimbi si affacciano alla prima esperienza di vita nella comunità, con l’accesso al nido o alla
scuola d’infanzia, che via via si consolida con il susseguirsi dei vari gradi di scuola”, commentano il sindaco Ilenia Malavasi e l’assessore alla scuola, Elena Veneri. “Questo legame deve crescere durante il percorso formativo di ogni studente, attraverso
la conoscenza del nostro territorio e la fruizione dei nostri servizi culturali e può (e deve) diventare uno stimolo per conoscere il nostro patrimonio storico artistico, ricco di eccellenze, spesso riconosciute anche a livello internazionale, come il nostro Antonio Allegri, detto Il Correggio”.
“Auspichiamo che questa conoscenza diventi la base per costruire nuovi progetti e crescere insieme in un percorso di cittadinanza attiva proficuo per la crescita di ogni studente e rappresenti un arricchimento per tutta la nostra comunità. Sottolineiamo di seguito alcuni temi che identificano alcune tracce di lavoro che proponiamo alle scuole su questioni importanti per la nostra città, in linea con il lavoro che quotidianamente facciamo per costruire una comunità sempre più coesa, solidale e sicura, capace di accogliere e sconfiggere la solitudine e il disagio; una comunità innovativa, creativa e dinamica. Una comunità che insieme diffonde una cultura della legalità, dei doveri civici, della giustizia, che sconfigge la povertà e le disuguaglianze, che offre a tutti, al di là delle condizioni di partenza, la possibilità di crescere e realizzarsi, di essere premiato e
riconosciuto grazie al merito. Una comunità attenta al territorio, all’ambiente e alla qualità del suo sviluppo, anche di quello urbanistico. Pensiamo e lavoriamo per una comunità che intrecci memoria e futuro, creatività e tradizione, sulla base di valori democratici e sociali che riconoscano la dignità di ogni persona e il valore della convivenza nella solidarietà”.

I temi sui quali si sviluppano le proposte sono:
cultura della legalità, attraverso un nuovo progetto che porterà laboratori nei teatri, nelle scuole ed incontri con testimoni;
sicurezza e prevenzione, attraverso incontri che parleranno di sicurezza stradale, formazione di primo soccorso, con progetti e rappresentazioni sui pericoli legati al gioco d’azzardo;
l’ambiente, con le ormai tradizionali “Pulizie di autunno” e “Pulizie di primavera”, con progetti sul risparmio energetico, volte a far crescere il senso civico nei giovani;
il viaggio, un tema che farà da sfondo a molte proposte per riflettere sui grandi poemi della letteratura fino al dramma attuale dei migranti, ma al tempo stesso sulla fatica del viaggio fisico o interiore che sia. Questo argomento – che sarà identificato di volta in volta con il logo di “PartireArrivare” –  vede la collaborazione anche di molte realtà associative presenti sul territorio e sarà proposto non solo alle scuole, ma a tutta la città, per riflettere insieme sul viaggio nella storia, con lezioni e laboratori, cercando di attualizzare e comprendere le tante odissee della nostra vita quotidiana;
storia e memoria, attraverso progetti e laboratori in collaborazione con il nostro Museo per conoscere meglio la nostra storia, anche locale;
creatività ed espressività, attraverso le diverse proposte di lettura, le rappresentazioni e i laboratori teatrali.

modif.: 7 novembre 2017 - Ufficio Stampa

TWEET