Successo per lo “street food” correggese in “trasferta” a San Severino Marche: in due giorni raccolti 1.500 euro
pubbl.: 8 maggio 2018 - Ufficio Stampa

Successo per lo “street food” correggese in “trasferta” a San Severino Marche: in due giorni raccolti 1.500 euro interamente destinati al Comune di San Severino Marche.

Grande successo ottenuto dallo “street food” correggese, in trasferta a San Severino Marche durante lo scorso weekend. I sedici volontari del Centro Sociale Espansione Sud e del Gruppo Sportivo Budriese hanno infatti allestito uno stand nella splendida Piazza del Popolo, dal pomeriggio di sabato 5 alla sera di domenica 6 maggio, producendo e offrendo ai cittadini di San Severino gnocco fritto, erbazzone, salume e lambrusco. Sono stati venduti oltre 2.500 pezzi di gnocco fritto e il ricavato – 1.500 euro – è stato interamente donato al Comune di San Severino Marche.
Accompagnati dal sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e dal sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, i volontari correggesi hanno inoltre distribuito oltre 500 pezzi di gnocco ai residenti dei prefabbricati del nuovo quartiere che accoglie in  modo permanente coloro che hanno perso la casa dopo il terremoto del 2016.
“Sono stati due giorni davvero molto belli, caratterizzati da una grandissima partecipazione e con una Piazza del Popolo nuovamente affollata, come non si vedeva da tempo, come ci hanno confermato i nostri amici di San Severino”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’impegno e alla determinazione dei nostri volontari, cui vanno i miei ringraziamenti, che hanno messo a disposizione tempo e risorse per la sua realizzazione. Dobbiamo inoltre ringraziare anche chi ha supportato la nostra iniziativa, in particolare la ditta Veroni, il caseificio Il Castellazzo di Campagnola, le Cantine Riunite e il gruppo volontari di Mandrio. L’accoglienza ricevuta è stata molto calorosa, con persone che sono arrivate anche dai paesi vicini. Mi sembra, quindi, che questa iniziativa abbia pienamente realizzato il senso e gli obiettivi del nostro ‘Patto di Amicizia’, sottoscritto nello scorso settembre, vale a dire costruire una collaborazione tra le nostre due città, incentivando i rapporti tra associazioni, con scambi di esperienze in vari campi, tra cui quello sociale, sportivo e culturale. Ancora una volta la nostra città ha dimostrato una rande generosità che ha permesso di consolidare non solo l’amicizia tra le nostre comunità, ma di dare continuità al sostegno e alla solidarietà alla comunità di San Severino, colpita dal terremoto del 2016. Questa è stata anche l’occasione per vedere quanto hanno realizzato con il ricavato della Festa dello Sport a Correggio, nello scorso autunno, che è servito per potenziare l’impiantistica sportiva con un collegamento tra palazzetto dello sport e spogliatoi che le loro società sportive hanno particolarmente apprezzato”.

TWEET

Successo per lo “street food” correggese in “trasferta” a San Severino Marche: in due giorni raccolti 1.500 euro
pubbl.: 8 maggio 2018 - Ufficio Stampa

Successo per lo “street food” correggese in “trasferta” a San Severino Marche: in due giorni raccolti 1.500 euro interamente destinati al Comune di San Severino Marche.

Grande successo ottenuto dallo “street food” correggese, in trasferta a San Severino Marche durante lo scorso weekend. I sedici volontari del Centro Sociale Espansione Sud e del Gruppo Sportivo Budriese hanno infatti allestito uno stand nella splendida Piazza del Popolo, dal pomeriggio di sabato 5 alla sera di domenica 6 maggio, producendo e offrendo ai cittadini di San Severino gnocco fritto, erbazzone, salume e lambrusco. Sono stati venduti oltre 2.500 pezzi di gnocco fritto e il ricavato – 1.500 euro – è stato interamente donato al Comune di San Severino Marche.
Accompagnati dal sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e dal sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, i volontari correggesi hanno inoltre distribuito oltre 500 pezzi di gnocco ai residenti dei prefabbricati del nuovo quartiere che accoglie in  modo permanente coloro che hanno perso la casa dopo il terremoto del 2016.
“Sono stati due giorni davvero molto belli, caratterizzati da una grandissima partecipazione e con una Piazza del Popolo nuovamente affollata, come non si vedeva da tempo, come ci hanno confermato i nostri amici di San Severino”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’impegno e alla determinazione dei nostri volontari, cui vanno i miei ringraziamenti, che hanno messo a disposizione tempo e risorse per la sua realizzazione. Dobbiamo inoltre ringraziare anche chi ha supportato la nostra iniziativa, in particolare la ditta Veroni, il caseificio Il Castellazzo di Campagnola, le Cantine Riunite e il gruppo volontari di Mandrio. L’accoglienza ricevuta è stata molto calorosa, con persone che sono arrivate anche dai paesi vicini. Mi sembra, quindi, che questa iniziativa abbia pienamente realizzato il senso e gli obiettivi del nostro ‘Patto di Amicizia’, sottoscritto nello scorso settembre, vale a dire costruire una collaborazione tra le nostre due città, incentivando i rapporti tra associazioni, con scambi di esperienze in vari campi, tra cui quello sociale, sportivo e culturale. Ancora una volta la nostra città ha dimostrato una rande generosità che ha permesso di consolidare non solo l’amicizia tra le nostre comunità, ma di dare continuità al sostegno e alla solidarietà alla comunità di San Severino, colpita dal terremoto del 2016. Questa è stata anche l’occasione per vedere quanto hanno realizzato con il ricavato della Festa dello Sport a Correggio, nello scorso autunno, che è servito per potenziare l’impiantistica sportiva con un collegamento tra palazzetto dello sport e spogliatoi che le loro società sportive hanno particolarmente apprezzato”.

TWEET