Un “Parco della Memoria” 2.0
pubbl.: 3 ottobre 2017 - Ufficio Stampa

“Senti chi parla”: a Correggio gli alberi del Parco della Memoria si presentano e raccontano la propria storia.

Mercoledì 4 ottobre inaugura a Correggio il “Parco della Memoria 2.0”, dove sarà possibile conoscere la vita degli alberi ascoltandola dalla loro stessa voce. Grazie alla collaborazione con Label Plant, infatti, sono state posizionate 110 speciali targhette dotate di QR Code su ben 45 specie arboree diverse, a testimonianza della grande ricchezza naturale del parco correggese, poco più di 10 ettari di spazio verde nel cuore della città. Inquadrando il QR Code con lo smartphone o il tablet, sul proprio device sarà possibile vedere e ascoltare una descrizione semplice e divertente dell’albero in oggetto. L’individuazione delle piante è stata curata dall’Ufficio Ambiente del Comune di Correggio.
Per lanciare e inaugurare ufficialmente il progetto, il Comune di Correggio promuove “Senti chi parla”, iniziativa aperta a tutti, ma che coinvolge in particolare oltre 400 bambini delle scuole dell’infanzia di Correggio, che hanno aderito con entusiasmo: alle ore 9,45, il simbolico “taglio del nastro” nella piazzetta centrale del Parco della Memoria, con il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi; a seguire, i bambini andranno alla scoperta dei “racconti degli alberi”, guidati da insegnanti e GGEV, per concludere con letture e narrazioni a cura delle volontarie di “Nate per leggere”.
“Abbiamo portato avanti questo progetto perché ci è sembrata una proposta innovativa sul fronte educativo e ambientale per far conoscere la ricchezza e la bellezza del nostro Parco”, commenta il sindaco Ilenia Malavasi. “Con un investimento di circa 3mila euro – e costi di manutenzione molto contenuti – abbiamo ora la possibilità di capire quali sono le piante che osserviamo tutti i giorni, ma che in molti casi non sappiamo riconoscere e che, invece, rappresentano una fondamentale conoscenza del territorio e del nostro paesaggio tradizionale”.

TWEET

Un “Parco della Memoria” 2.0
pubbl.: 3 ottobre 2017 - Ufficio Stampa

“Senti chi parla”: a Correggio gli alberi del Parco della Memoria si presentano e raccontano la propria storia.

Mercoledì 4 ottobre inaugura a Correggio il “Parco della Memoria 2.0”, dove sarà possibile conoscere la vita degli alberi ascoltandola dalla loro stessa voce. Grazie alla collaborazione con Label Plant, infatti, sono state posizionate 110 speciali targhette dotate di QR Code su ben 45 specie arboree diverse, a testimonianza della grande ricchezza naturale del parco correggese, poco più di 10 ettari di spazio verde nel cuore della città. Inquadrando il QR Code con lo smartphone o il tablet, sul proprio device sarà possibile vedere e ascoltare una descrizione semplice e divertente dell’albero in oggetto. L’individuazione delle piante è stata curata dall’Ufficio Ambiente del Comune di Correggio.
Per lanciare e inaugurare ufficialmente il progetto, il Comune di Correggio promuove “Senti chi parla”, iniziativa aperta a tutti, ma che coinvolge in particolare oltre 400 bambini delle scuole dell’infanzia di Correggio, che hanno aderito con entusiasmo: alle ore 9,45, il simbolico “taglio del nastro” nella piazzetta centrale del Parco della Memoria, con il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi; a seguire, i bambini andranno alla scoperta dei “racconti degli alberi”, guidati da insegnanti e GGEV, per concludere con letture e narrazioni a cura delle volontarie di “Nate per leggere”.
“Abbiamo portato avanti questo progetto perché ci è sembrata una proposta innovativa sul fronte educativo e ambientale per far conoscere la ricchezza e la bellezza del nostro Parco”, commenta il sindaco Ilenia Malavasi. “Con un investimento di circa 3mila euro – e costi di manutenzione molto contenuti – abbiamo ora la possibilità di capire quali sono le piante che osserviamo tutti i giorni, ma che in molti casi non sappiamo riconoscere e che, invece, rappresentano una fondamentale conoscenza del territorio e del nostro paesaggio tradizionale”.

TWEET