“Aquasantissima, ovvero la mafia senza confini”
pubbl.: 25 Novembre 2014 - Ufficio Stampa

Il Procuratore aggiunto del Tribunale di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, e lo scrittore e storico delle organizzazioni criminali, Antonio Nicaso, sono gli ospiti dell’incontro in programma a Correggio, sabato 29 novembre, alle ore 17,30, al Teatro Asioli. “Acquasantissima, ovvero la mafia senza confini” è il titolo dell’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio, in collaborazione con Cortocircuito web tv, Caracò Editore, associazione “Giovani a Reggio Emilia contro le mafie”, e condotta da Elia Minari di Cortocircuito.
Prosegue in questo modo la serie di appuntamenti legati alla sensibilizzazione sui temi della legalità e dell’educazione civica, argomenti che l’amministrazione comunale di Correggio ha indicato come prioritari nel proprio mandato.

“Continua a tutto campo l’azione dell’amministrazione per contrastare ogni forma di illegalità sul nostro territorio”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Dopo aver proposto alle scuole un progetto educativo biennale su questi temi, che ha raccolto una buona adesione sia degli istituti comprensivi sia degli istituti superiori, abbiamo deciso di invitare a Correggio due autorevoli figure per riprendere l’azione di sensibilizzazione rivolta alla città con un ciclo di iniziative, che abbiamo inaugurato l’estate scorsa ospitando Leonardo Guarnotta, presidente del Tribunale di Palermo e collaboratore di Borsellino e Falcone nel pool di Palermo e proseguito il 25 ottobre con il giudice Mario Conte e il giornalista Flavio Tranquillo. Quella di sabato sarà una straordinaria occasione di confronto con la città che spero incontri l’interesse di tanti cittadini. A condurre la giornata abbiamo chiamato Elia Minari che, insieme ai ragazzi di Cortocircuito, ha da poco ricevuto dal Presidente del Senato Piero Grasso il ‘Premio scomodo 2014’ per l’impegno nella denuncia antimafia. Un vero e proprio esempio per i nostri giovani cui sono in particolare rivolte le nostre iniziative perché la conoscenza è il primo passo per il rifiuto e la denuncia di comportamenti, azioni e mentalità illegali e malavitose”.

Nicola Gratteri è impegnato da tanti anni in prima linea contro la ‘ndrangheta, la criminalità organizzata calabrese. Specializzatosi nella lotta al traffico internazionale di droga, ha contribuito alla cattura di oltre 120 latitanti. È stato titolare di inchieste che hanno portato alla decimazione dei vertici delle più importanti cosche e per questo è uno tra i magistrati che meglio conoscono le distorsioni che permettono alla ‘ndrangheta di prosperare in tutto il mondo.

Antonio Nicaso
è uno dei massimi esperti di ‘ndrangheta a livello internazionale. Insegna storia delle organizzazioni criminali negli Stati Uniti. Nel 1995 ha pubblicato “Global mafia”, un libro che per la prima volta ha introdotto e spiegato il concetto di “partenariato criminale”. Ha scritto, insieme al procuratore antimafia Nicola Gratteri, numerosi volumi di grande successo.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

“Aquasantissima, ovvero la mafia senza confini”
pubbl.: 25 Novembre 2014 - Ufficio Stampa

Il Procuratore aggiunto del Tribunale di Reggio Calabria, Nicola Gratteri, e lo scrittore e storico delle organizzazioni criminali, Antonio Nicaso, sono gli ospiti dell’incontro in programma a Correggio, sabato 29 novembre, alle ore 17,30, al Teatro Asioli. “Acquasantissima, ovvero la mafia senza confini” è il titolo dell’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio, in collaborazione con Cortocircuito web tv, Caracò Editore, associazione “Giovani a Reggio Emilia contro le mafie”, e condotta da Elia Minari di Cortocircuito.
Prosegue in questo modo la serie di appuntamenti legati alla sensibilizzazione sui temi della legalità e dell’educazione civica, argomenti che l’amministrazione comunale di Correggio ha indicato come prioritari nel proprio mandato.

“Continua a tutto campo l’azione dell’amministrazione per contrastare ogni forma di illegalità sul nostro territorio”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Dopo aver proposto alle scuole un progetto educativo biennale su questi temi, che ha raccolto una buona adesione sia degli istituti comprensivi sia degli istituti superiori, abbiamo deciso di invitare a Correggio due autorevoli figure per riprendere l’azione di sensibilizzazione rivolta alla città con un ciclo di iniziative, che abbiamo inaugurato l’estate scorsa ospitando Leonardo Guarnotta, presidente del Tribunale di Palermo e collaboratore di Borsellino e Falcone nel pool di Palermo e proseguito il 25 ottobre con il giudice Mario Conte e il giornalista Flavio Tranquillo. Quella di sabato sarà una straordinaria occasione di confronto con la città che spero incontri l’interesse di tanti cittadini. A condurre la giornata abbiamo chiamato Elia Minari che, insieme ai ragazzi di Cortocircuito, ha da poco ricevuto dal Presidente del Senato Piero Grasso il ‘Premio scomodo 2014’ per l’impegno nella denuncia antimafia. Un vero e proprio esempio per i nostri giovani cui sono in particolare rivolte le nostre iniziative perché la conoscenza è il primo passo per il rifiuto e la denuncia di comportamenti, azioni e mentalità illegali e malavitose”.

Nicola Gratteri è impegnato da tanti anni in prima linea contro la ‘ndrangheta, la criminalità organizzata calabrese. Specializzatosi nella lotta al traffico internazionale di droga, ha contribuito alla cattura di oltre 120 latitanti. È stato titolare di inchieste che hanno portato alla decimazione dei vertici delle più importanti cosche e per questo è uno tra i magistrati che meglio conoscono le distorsioni che permettono alla ‘ndrangheta di prosperare in tutto il mondo.

Antonio Nicaso
è uno dei massimi esperti di ‘ndrangheta a livello internazionale. Insegna storia delle organizzazioni criminali negli Stati Uniti. Nel 1995 ha pubblicato “Global mafia”, un libro che per la prima volta ha introdotto e spiegato il concetto di “partenariato criminale”. Ha scritto, insieme al procuratore antimafia Nicola Gratteri, numerosi volumi di grande successo.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET