Autori in prestito… in biblioteca
pubbl.: 5 Dicembre 2011 - Ufficio Stampa

Se da tempo sognavate di poter avere un incontro “vis a vis” in biblioteca con il vostro autore preferito, in cui poter ascoltare e dibattere di gusti letterari e musicali, beh, questo è il vostro momento.
Sabato 10 e sabato 17 dicembre nelle biblioteche di Scandiano, Correggio e al Multiplo di Cavriago si svolgerà “Autori in prestito”, tre appuntamenti in biblioteca in cui, da sfogliare non ci saranno solo libri e CD musicali, ma le vive esperienze letterarie di tre autori: Polo Colagrande, Paolo Nori e Massimo Zamboni.


Dopo la biblioteca gli autori convoglieranno tutti a Rubiera, alla Corte Ospitale, dove sabato 17 dicembre in serata si svolgerà “Narratori amplificati. Sogni e segni poetici del territorio“: oltre trenta tra autori, teatranti, musicisti e artisti emiliani si riuniranno nelle suggestive mura della Corte per un cimento poetico che concederà ad ognuno dieci minuti al massimo di performance per lasciare una traccia poetica, una loro interpretazione personale tra paesaggio-uomo ambiente. Tanti occhi per una sola caleidoscopica visione, da gustare con occhi e orecchie… ma non solo. Una gran sorpresa culinaria è infatti in agguato.


L’iniziativa, realizzata dalla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con Arci e con le biblioteche di Scandiano, Correggio e Cavriago, con il Comune di Rubiera e con la Corte Ospitale, si svolge all’interno della rassegna “Mappe Narranti”. La mappa che si restituirà, in questo caso, è quella di un territorio che è soprattutto immaginario della letteratura e della musica, in una prospettiva emiliana che è quella del gusto e delle esperienze degli autori a prestito per un giorno al mondo delle biblioteche.


 


Per quanto riguarda Correggio, sabato 10 dicembre, alle ore 16, la biblioteca comunale “G. Einaudi” ospita Paolo Nori e la sua folta bibliografia internazionale che promette suscitare un nutrito dibattito tra il pubblico appassionato sia dell’autore che dei titoli proposti.


Per informazioni sulle iniziative:


Provincia di Reggio Emilia, assessorato alla Cultura, tel. 0522.444402 – www.mappenarranti.it


Associazione ARCI Reggio Emilia, tel 0522.392137 – www.arcire.it


Biblioteca “G. Einaudi” di Correggio,  tel. 0522.693296 – biblioteca@comune.correggio.re.it


 


Paolo Nori è nato a Parma nel 1963.
Ha scritto, tra gli altri, Le cose non sono le cose (Fernandel, 1999), Bassotuba non c’è (DeriveApprodi 1999, Feltrinelli 2009), Spinoza (Einaudi, 2000), I quattro cani di Pavlov (Bompiani, 2006), Noi la farem vendetta (Feltrinelli, 2006), Baltica 9. Guida ai misteri d’oriente, con Daniele Benati (Laterza, 2008).
Ha tradotto e curato, tra gli altri, l’antologia degli scritti di Daniil Charms Disastri, le Umili prose di Puškin, Le anime morte di Gogol, il capolavoro di Turgenev Padri e Figli e l’antologia di Velimir Chlebnikov, 47 poesie difficili e una facile.
Ha fatto parte della redazione de Il semplice. È fondatore e redattore della rivista L’Accalappiacani.


Bibliografia proposta:
Raffaello Baldini: La naiva, Furistìr, Ciacri; Intercity; La fondazione; Carta canta, Zitti tutti, In fondo a destra. Giorgio Manganelli: Centuria; Improvvisi per macchina da scrivere; Mammfero italiano; La favola pitagorica, Antologia privata Cesare Zavattini: Parliamo tanto di me; I poveri sono matti; Io sono il diavolo; Io. Fruttero & Lucentini: La donna della domenica; A che punto è la notte; I ferri del mestiere. Beppe Fenoglio: La malora; La paga del sabato; I ventitré giorni della città di Alba.  Daniele Benati: Silenzio in Emilia; I cani dell’inferno; Opere complete di Learco Pignagnoli; Un altro che non ero io. Ugo Cornia: Sulla felicità a oltranza; Quasi amore; Roma; Le pratiche del disgusto; Sulle tristezze e i ragionamenti. Gianni Celati: La banda dei sospiri; Lunario del paradiso; Narratori delle pianure; Avventure in Africa. Ermanno Cavazzoni: Il poema dei lunatici; Le tentazioni di Girolamo; Gli scrittori inutili; Il limbo delle fantasticazioni. Raymond Queneau: Esercizi di stile; Odile; Troppo buoni con le donne. Georges Perec: La vita, istruzioni per l’uso; Un uomo che dorme; Mi ricordo; Le cose; Quale motorino con il manubrio cromato giù in fondo al cortile, L’arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedergli un aumento. Thomas Bernhard: Cemento; A colpi d’ascia; Antichi maestri; Estinzione. Karl Ignaz Hennetmair: Un anno con Thomas Bernhard. Velimir Chlebnikov: Poesie; 47 poesie facili e una difficile. Viktor Šklovskij: Zoo o lettere non d’amore; Il punteggio di Amburgo; Viaggio sentimentale
Daniil Charms: Casi; Disastri. Il’ja Il’f ed Evgenij Petrov: Le dodici sedie; Il vitello d’oro. Michail Bulgakov: Appunti di un giovane medico; Romanzo teatrale; Il maestro e Margherita. Evgenij Zamjatin: Noi. Venedikt Erofeev: Mosca Petuški. Sergej Dovlatov: La valigia; Compromesso; Noialtri; Il parco di Puškin. Bohumil Hrabal: Una solitudine troppo rumorosa; Il tenero barbaro; Ho servito il re d’Inghilterra. Patrik Ourednik: Europeana; Istante propizio 1855; Oggi e dopodomani. Jan Zabrana: Tutta una vita (a cura di Patrik Ourednik).

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Autori in prestito… in biblioteca
pubbl.: 5 Dicembre 2011 - Ufficio Stampa

Se da tempo sognavate di poter avere un incontro “vis a vis” in biblioteca con il vostro autore preferito, in cui poter ascoltare e dibattere di gusti letterari e musicali, beh, questo è il vostro momento.
Sabato 10 e sabato 17 dicembre nelle biblioteche di Scandiano, Correggio e al Multiplo di Cavriago si svolgerà “Autori in prestito”, tre appuntamenti in biblioteca in cui, da sfogliare non ci saranno solo libri e CD musicali, ma le vive esperienze letterarie di tre autori: Polo Colagrande, Paolo Nori e Massimo Zamboni.


Dopo la biblioteca gli autori convoglieranno tutti a Rubiera, alla Corte Ospitale, dove sabato 17 dicembre in serata si svolgerà “Narratori amplificati. Sogni e segni poetici del territorio“: oltre trenta tra autori, teatranti, musicisti e artisti emiliani si riuniranno nelle suggestive mura della Corte per un cimento poetico che concederà ad ognuno dieci minuti al massimo di performance per lasciare una traccia poetica, una loro interpretazione personale tra paesaggio-uomo ambiente. Tanti occhi per una sola caleidoscopica visione, da gustare con occhi e orecchie… ma non solo. Una gran sorpresa culinaria è infatti in agguato.


L’iniziativa, realizzata dalla Provincia di Reggio Emilia in collaborazione con Arci e con le biblioteche di Scandiano, Correggio e Cavriago, con il Comune di Rubiera e con la Corte Ospitale, si svolge all’interno della rassegna “Mappe Narranti”. La mappa che si restituirà, in questo caso, è quella di un territorio che è soprattutto immaginario della letteratura e della musica, in una prospettiva emiliana che è quella del gusto e delle esperienze degli autori a prestito per un giorno al mondo delle biblioteche.


 


Per quanto riguarda Correggio, sabato 10 dicembre, alle ore 16, la biblioteca comunale “G. Einaudi” ospita Paolo Nori e la sua folta bibliografia internazionale che promette suscitare un nutrito dibattito tra il pubblico appassionato sia dell’autore che dei titoli proposti.


Per informazioni sulle iniziative:


Provincia di Reggio Emilia, assessorato alla Cultura, tel. 0522.444402 – www.mappenarranti.it


Associazione ARCI Reggio Emilia, tel 0522.392137 – www.arcire.it


Biblioteca “G. Einaudi” di Correggio,  tel. 0522.693296 – biblioteca@comune.correggio.re.it


 


Paolo Nori è nato a Parma nel 1963.
Ha scritto, tra gli altri, Le cose non sono le cose (Fernandel, 1999), Bassotuba non c’è (DeriveApprodi 1999, Feltrinelli 2009), Spinoza (Einaudi, 2000), I quattro cani di Pavlov (Bompiani, 2006), Noi la farem vendetta (Feltrinelli, 2006), Baltica 9. Guida ai misteri d’oriente, con Daniele Benati (Laterza, 2008).
Ha tradotto e curato, tra gli altri, l’antologia degli scritti di Daniil Charms Disastri, le Umili prose di Puškin, Le anime morte di Gogol, il capolavoro di Turgenev Padri e Figli e l’antologia di Velimir Chlebnikov, 47 poesie difficili e una facile.
Ha fatto parte della redazione de Il semplice. È fondatore e redattore della rivista L’Accalappiacani.


Bibliografia proposta:
Raffaello Baldini: La naiva, Furistìr, Ciacri; Intercity; La fondazione; Carta canta, Zitti tutti, In fondo a destra. Giorgio Manganelli: Centuria; Improvvisi per macchina da scrivere; Mammfero italiano; La favola pitagorica, Antologia privata Cesare Zavattini: Parliamo tanto di me; I poveri sono matti; Io sono il diavolo; Io. Fruttero & Lucentini: La donna della domenica; A che punto è la notte; I ferri del mestiere. Beppe Fenoglio: La malora; La paga del sabato; I ventitré giorni della città di Alba.  Daniele Benati: Silenzio in Emilia; I cani dell’inferno; Opere complete di Learco Pignagnoli; Un altro che non ero io. Ugo Cornia: Sulla felicità a oltranza; Quasi amore; Roma; Le pratiche del disgusto; Sulle tristezze e i ragionamenti. Gianni Celati: La banda dei sospiri; Lunario del paradiso; Narratori delle pianure; Avventure in Africa. Ermanno Cavazzoni: Il poema dei lunatici; Le tentazioni di Girolamo; Gli scrittori inutili; Il limbo delle fantasticazioni. Raymond Queneau: Esercizi di stile; Odile; Troppo buoni con le donne. Georges Perec: La vita, istruzioni per l’uso; Un uomo che dorme; Mi ricordo; Le cose; Quale motorino con il manubrio cromato giù in fondo al cortile, L’arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedergli un aumento. Thomas Bernhard: Cemento; A colpi d’ascia; Antichi maestri; Estinzione. Karl Ignaz Hennetmair: Un anno con Thomas Bernhard. Velimir Chlebnikov: Poesie; 47 poesie facili e una difficile. Viktor Šklovskij: Zoo o lettere non d’amore; Il punteggio di Amburgo; Viaggio sentimentale
Daniil Charms: Casi; Disastri. Il’ja Il’f ed Evgenij Petrov: Le dodici sedie; Il vitello d’oro. Michail Bulgakov: Appunti di un giovane medico; Romanzo teatrale; Il maestro e Margherita. Evgenij Zamjatin: Noi. Venedikt Erofeev: Mosca Petuški. Sergej Dovlatov: La valigia; Compromesso; Noialtri; Il parco di Puškin. Bohumil Hrabal: Una solitudine troppo rumorosa; Il tenero barbaro; Ho servito il re d’Inghilterra. Patrik Ourednik: Europeana; Istante propizio 1855; Oggi e dopodomani. Jan Zabrana: Tutta una vita (a cura di Patrik Ourednik).

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET