Bilancio 2008
pubbl.: 19 Febbraio 2008 - Ufficio Stampa

Investimenti per sei milioni di euro, incremento della qualità e della quantità dei servizi senza aumentare la pressione fiscale, sguardo rivolto al futuro di Correggio. E’ questo, in estrema sintesi, quello che ci aspetta in questo 2008 e che è delineato nel bilancio di previsione approvato a dicembre dal Consiglio Comunale con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell’opposizione.


 


INVESTIMENTI PER SEI MILIONI DI EURO
L’aamministrazione Comunale continua ad investire in edilizia scolastica; un impegno importante (circa tre milioni di euro, la metà di tutti gli investimenti previsti nel 2008) e necessario per garantire il livello di eccellenza del sistema formativo presente sul nostro territorio. Mentre il cantiere della nuova scuola elementare San Francesco si avvia alla conclusione (termine dei lavori previsto per la fine di ottobre) e sono iniziati i lavori della Provincia per il nuovo edificio nel polo scolastico superiore, altre due opere sono in avanzata fase di progettazione e saranno appaltate nel corso
dell’anno: una nuova scuola dell’infanzia e una nuova palestra a servizio delle scuole superiori.
La nuova scuola dell’infanzia sorgerà a sud di Correggio, nell’area di proprietà pubblica che si trova alle spalle del nuovo stadio Borelli. 
La nuova palestra completerà il polo scolastico superiore e verrà realizzata nei pressi dell’esistente palestra Einaudi; a quest’opera contribuisce anche la Provincia con un contributo di 400mila euro.
Un altro rilevante capitolo tra gli investimenti del 2008 è riservato al recupero degli edifici storici e alla riqualificazione di alcune zone del centro. L’Amministrazione ha predisposto un piano in grado di portare al definitivo recupero della chiesa di San Francesco attraverso tre tappe: si parte nel 2008 con il recupero strutturale delle navate e l’apertura al pubblico di parte degli “Orti” che diventeranno un’area verde pregiata a servizio del centro storico. 
Negli anni successivi sarà finanziato il restauro dell’intero monumento.
Anche palazzo Contarelli subirà un significativo intervento di riqualificazione. In attesa che Comune e Demanio mettano a punto la convenzione per l’utilizzo dello stabile, le facciate saranno recuperate e riportate, se non all’antico splendore, almeno in condizioni di decoro, in linea con tuttiu gli altri stabili del centro storico di Correggio.
Cambierà volto anche piazzetta Don Andreoli e via Bernieri nelle immediate adiacenze del Convitto Nazionale e della Chiesa di San Giuseppe. L’area entrerà a far parte della nuova ZTL e, per garantire la sicurezza delle centinaia di studenti che frequentano le scuole del Convitto Nazionale, verrà pedonalizzata e ripavimentata con materiali pregiati.
Nel piano degli investimenti non mancano poi interventi di manutenzione (oltre 1,5 milioni di euro, compresi 400mila euro per il rifacimento degli asfalti) e investimenti sulle frazioni.
PIU’ SERVIZI, MENO TASSE
Può sembrare uno slogan, invece è una realtà resa possibile da un’attento controllo sull’evasione tributaria e dall’aumento della popolazione che consentono ogni anno di aumentare le entrate correnti del comune senza toccare le aliquote ICI e senza introdurre l’addizionale Irpef.
L’unica tariffa che aumenta è quella dei rifiuti (circa il 3%) per fare fronte all’aumento del costo del servizio. Un incremento ampiamente compensato dalla quasi totale abolizione dell’ICI sulla prima casa che, grazie ai provvedimenti del governo Prodi, quasi tutti i cittadini non dovranno più pagare.



UN ANNO CON TANTE NOVITA’
Tra le tante cose che accadranno nel corso del 2008 vale la pena ricordarne tre che sono frutto delle scelte dell’amministrazione comunale. Del PSC e della raccolta differenziata già si parla in altre pagine di questo numero di CorreggioParliamone.
Rimane da dire che entro la fine dell’anno si vedranno anche le prime realizzazioni di En.Cor., la società del Comune di Correggio per la diffusione di politiche energetiche ecocompatibili: la prima a sorgere sarà la centrale dimostrativa in via Pio La Torre, destinata a produrre energia elettrica e calore da fonti rinnovabili e ad essere la sede della società.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Bilancio 2008
pubbl.: 19 Febbraio 2008 - Ufficio Stampa

Investimenti per sei milioni di euro, incremento della qualità e della quantità dei servizi senza aumentare la pressione fiscale, sguardo rivolto al futuro di Correggio. E’ questo, in estrema sintesi, quello che ci aspetta in questo 2008 e che è delineato nel bilancio di previsione approvato a dicembre dal Consiglio Comunale con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell’opposizione.


 


INVESTIMENTI PER SEI MILIONI DI EURO
L’aamministrazione Comunale continua ad investire in edilizia scolastica; un impegno importante (circa tre milioni di euro, la metà di tutti gli investimenti previsti nel 2008) e necessario per garantire il livello di eccellenza del sistema formativo presente sul nostro territorio. Mentre il cantiere della nuova scuola elementare San Francesco si avvia alla conclusione (termine dei lavori previsto per la fine di ottobre) e sono iniziati i lavori della Provincia per il nuovo edificio nel polo scolastico superiore, altre due opere sono in avanzata fase di progettazione e saranno appaltate nel corso
dell’anno: una nuova scuola dell’infanzia e una nuova palestra a servizio delle scuole superiori.
La nuova scuola dell’infanzia sorgerà a sud di Correggio, nell’area di proprietà pubblica che si trova alle spalle del nuovo stadio Borelli. 
La nuova palestra completerà il polo scolastico superiore e verrà realizzata nei pressi dell’esistente palestra Einaudi; a quest’opera contribuisce anche la Provincia con un contributo di 400mila euro.
Un altro rilevante capitolo tra gli investimenti del 2008 è riservato al recupero degli edifici storici e alla riqualificazione di alcune zone del centro. L’Amministrazione ha predisposto un piano in grado di portare al definitivo recupero della chiesa di San Francesco attraverso tre tappe: si parte nel 2008 con il recupero strutturale delle navate e l’apertura al pubblico di parte degli “Orti” che diventeranno un’area verde pregiata a servizio del centro storico. 
Negli anni successivi sarà finanziato il restauro dell’intero monumento.
Anche palazzo Contarelli subirà un significativo intervento di riqualificazione. In attesa che Comune e Demanio mettano a punto la convenzione per l’utilizzo dello stabile, le facciate saranno recuperate e riportate, se non all’antico splendore, almeno in condizioni di decoro, in linea con tuttiu gli altri stabili del centro storico di Correggio.
Cambierà volto anche piazzetta Don Andreoli e via Bernieri nelle immediate adiacenze del Convitto Nazionale e della Chiesa di San Giuseppe. L’area entrerà a far parte della nuova ZTL e, per garantire la sicurezza delle centinaia di studenti che frequentano le scuole del Convitto Nazionale, verrà pedonalizzata e ripavimentata con materiali pregiati.
Nel piano degli investimenti non mancano poi interventi di manutenzione (oltre 1,5 milioni di euro, compresi 400mila euro per il rifacimento degli asfalti) e investimenti sulle frazioni.
PIU’ SERVIZI, MENO TASSE
Può sembrare uno slogan, invece è una realtà resa possibile da un’attento controllo sull’evasione tributaria e dall’aumento della popolazione che consentono ogni anno di aumentare le entrate correnti del comune senza toccare le aliquote ICI e senza introdurre l’addizionale Irpef.
L’unica tariffa che aumenta è quella dei rifiuti (circa il 3%) per fare fronte all’aumento del costo del servizio. Un incremento ampiamente compensato dalla quasi totale abolizione dell’ICI sulla prima casa che, grazie ai provvedimenti del governo Prodi, quasi tutti i cittadini non dovranno più pagare.



UN ANNO CON TANTE NOVITA’
Tra le tante cose che accadranno nel corso del 2008 vale la pena ricordarne tre che sono frutto delle scelte dell’amministrazione comunale. Del PSC e della raccolta differenziata già si parla in altre pagine di questo numero di CorreggioParliamone.
Rimane da dire che entro la fine dell’anno si vedranno anche le prime realizzazioni di En.Cor., la società del Comune di Correggio per la diffusione di politiche energetiche ecocompatibili: la prima a sorgere sarà la centrale dimostrativa in via Pio La Torre, destinata a produrre energia elettrica e calore da fonti rinnovabili e ad essere la sede della società.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET