“Biografie dal mondo”: sabato 29 ottobre una “biblioteca vivente” per i Bibliodays
pubbl.: 25 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

“Biografie dal mondo”: sabato 29 ottobre un progetto di “biblioteca vivente”, per la prima volta a Correggio, a caratterizzare l’appuntamento per i “Bibliodays”.  

Sabato 29 ottobre secondo appuntamento alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi” di Correggio per i “Bibliodays – I giorni delle biblioteche”, l’iniziativa promossa sul territorio reggiano dai Servizi bibliotecari provinciali e quest’anno dedicata al tema “Biblioteche coraggiose: guardando al futuro”.
Sarà un sabato caratterizzato da un’iniziativa inedita per Correggio, “Biografie dal mondo. Per una biblioteca vivente”, progetto promosso in collaborazione con “Donne del Mondo”. Dopo la presentazione del progetto, alle ore 16, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e di Gianna Radeghieri, referente di “Donne del Mondo”, dalle ore 16,30 alle ore 19 l’iniziativa proporrà di “prendere in prestito” un libro in carne e ossa, una persona che in mezz’ora racconterà la propria storia per costruire insieme un catalogo di biografie dal mondo. Saranno protagoniste nove donne – Jania Lekic (Bosnia), Salimata Boye (Senegal), Javeria Ali (Pakistan), Leila Inam (Marocco), Nguyen Thi Teresa (Vietnam), Patrizia Massarenti (Italia), Salma Benpa (Marocco), Donatella Ascari (Italia) e Jackie Brough (UK) – a caratterizzare un appuntamento che prevede la possibilità, per ogni utente, di incontrare singolarmente i “libri viventi” (con un solo lettore per ogni libro): all’arrivo in biblioteca sarà possibile prenotare anche più incontri dato che, ogni 30 minuti e sino alle ore 19,30, i nove le protagoniste di queste storie ripeteranno il loro racconto.
La prima esperienza di “biblioteca vivente” è stata realizzata nel 2000 dall’associazione danese “Stop the violence” e si poi diffusa in Europa e nel resto del mondo.

TWEET

“Biografie dal mondo”: sabato 29 ottobre una “biblioteca vivente” per i Bibliodays
pubbl.: 25 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

“Biografie dal mondo”: sabato 29 ottobre un progetto di “biblioteca vivente”, per la prima volta a Correggio, a caratterizzare l’appuntamento per i “Bibliodays”.  

Sabato 29 ottobre secondo appuntamento alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi” di Correggio per i “Bibliodays – I giorni delle biblioteche”, l’iniziativa promossa sul territorio reggiano dai Servizi bibliotecari provinciali e quest’anno dedicata al tema “Biblioteche coraggiose: guardando al futuro”.
Sarà un sabato caratterizzato da un’iniziativa inedita per Correggio, “Biografie dal mondo. Per una biblioteca vivente”, progetto promosso in collaborazione con “Donne del Mondo”. Dopo la presentazione del progetto, alle ore 16, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e di Gianna Radeghieri, referente di “Donne del Mondo”, dalle ore 16,30 alle ore 19 l’iniziativa proporrà di “prendere in prestito” un libro in carne e ossa, una persona che in mezz’ora racconterà la propria storia per costruire insieme un catalogo di biografie dal mondo. Saranno protagoniste nove donne – Jania Lekic (Bosnia), Salimata Boye (Senegal), Javeria Ali (Pakistan), Leila Inam (Marocco), Nguyen Thi Teresa (Vietnam), Patrizia Massarenti (Italia), Salma Benpa (Marocco), Donatella Ascari (Italia) e Jackie Brough (UK) – a caratterizzare un appuntamento che prevede la possibilità, per ogni utente, di incontrare singolarmente i “libri viventi” (con un solo lettore per ogni libro): all’arrivo in biblioteca sarà possibile prenotare anche più incontri dato che, ogni 30 minuti e sino alle ore 19,30, i nove le protagoniste di queste storie ripeteranno il loro racconto.
La prima esperienza di “biblioteca vivente” è stata realizzata nel 2000 dall’associazione danese “Stop the violence” e si poi diffusa in Europa e nel resto del mondo.

TWEET