Certificato GSE: nel 2019 il Comune di Correggio ha utilizzato solo energia prodotta da fonti rinnovabili
pubbl.: 22 Aprile 2020 - Ufficio Stampa

Il Comune a “energia verde”: nel 2019 il Comune di Correggio per il proprio fabbisogno energetico ha utilizzato solo energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. 

Il Comune di Correggio ha ricevuto dal GSE – il Gestore dei Servizi Elettrici – il certificato che attesta che tutta l’energia consumata dall’Ente per l’illuminazione pubblica e quella relativa ai propri fabbricati è stata prodotta da fonti rinnovabili. Relativamente all’anno 2019, si tratta di circa 3,7 GWh e l’energia è stata prodotta in Italia, sfruttando in particolare fotovoltaico e idroelettrico.

“Da anni l’amministrazione si impegna nelle politiche di risparmio energetico e di ricorso alle energie rinnovabili”, commenta Fabio Testi, assessore all’ambiente del Comune di Correggio. “Questa certificazione testimonia il lavoro svolto, dimostrando che tutta l’energia elettrica che viene utilizzata dal Comune di Correggio, sia per illuminare le strade che per il funzionamento di scuole, uffici e i servizi pubblici è totalmente prodotta in Italia, da fonti rinnovabili. Se avessimo utilizzato energia elettrica derivante da carbone o altre fonti fossili, nel corso del 2019 avremmo consumato l’equivalente di 318 tonnellate di petrolio, immettendo in atmosfera oltre 1000 tonnellate di CO2 che, invece, sono state così risparmiate. Oltre all’impegno del Comune, anche le imprese e i singoli cittadini possono richiedere al loro fornitore di energia elettrica il ricorso a energia derivante da fonti rinnovabili, dando in questo modo un contributo diretto e importante alla lotta ai cambiamenti climatici in atto”.

TWEET

Certificato GSE: nel 2019 il Comune di Correggio ha utilizzato solo energia prodotta da fonti rinnovabili
pubbl.: 22 Aprile 2020 - Ufficio Stampa

Il Comune a “energia verde”: nel 2019 il Comune di Correggio per il proprio fabbisogno energetico ha utilizzato solo energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. 

Il Comune di Correggio ha ricevuto dal GSE – il Gestore dei Servizi Elettrici – il certificato che attesta che tutta l’energia consumata dall’Ente per l’illuminazione pubblica e quella relativa ai propri fabbricati è stata prodotta da fonti rinnovabili. Relativamente all’anno 2019, si tratta di circa 3,7 GWh e l’energia è stata prodotta in Italia, sfruttando in particolare fotovoltaico e idroelettrico.

“Da anni l’amministrazione si impegna nelle politiche di risparmio energetico e di ricorso alle energie rinnovabili”, commenta Fabio Testi, assessore all’ambiente del Comune di Correggio. “Questa certificazione testimonia il lavoro svolto, dimostrando che tutta l’energia elettrica che viene utilizzata dal Comune di Correggio, sia per illuminare le strade che per il funzionamento di scuole, uffici e i servizi pubblici è totalmente prodotta in Italia, da fonti rinnovabili. Se avessimo utilizzato energia elettrica derivante da carbone o altre fonti fossili, nel corso del 2019 avremmo consumato l’equivalente di 318 tonnellate di petrolio, immettendo in atmosfera oltre 1000 tonnellate di CO2 che, invece, sono state così risparmiate. Oltre all’impegno del Comune, anche le imprese e i singoli cittadini possono richiedere al loro fornitore di energia elettrica il ricorso a energia derivante da fonti rinnovabili, dando in questo modo un contributo diretto e importante alla lotta ai cambiamenti climatici in atto”.

TWEET