“Estate Libera”: un’esperienza a Isola di Capo Rizzuto
pubbl.: 11 Maggio 2017 - Ufficio Stampa

“Estate Libera”: dal 20 al 26 agosto campo di volontariato a Isola di Capo Rizzuto, promosso da Unione Comuni Pianura Reggiana e “Libera”, per ragazzi dai 16 ai 29 anni

Siete interessati a fare un’esperienza significativa in un luogo simbolo di lotta all’illegalità? L’Unione Comuni Pianura Reggiana, in collaborazione con “Libera” e la Regione Emilia-Romagna propone un campo di volontariato e formazione per ragazzi tra i 16 e i 29 anni a Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, dal 20 al 26 agosto prossimi.
Sono disponibili 14 posti, con vitto e alloggio gratuito – quindi a carico dei partecipanti sarà il solo viaggio – e le domande di partecipazione che si raccolgono fino a martedì 30 maggio.
Il progetto è finanziato dalla Regione tramite la Legge 14 del 2008, “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”, centrato su “Protagonismo giovanile” inteso come promozione di percorsi di valorizzazione delle esperienze di coinvolgimento del mondo giovanile, in coerenza con lo strumento youngERcard: sono stati cioè sostenuti i progetti finalizzati alla promozione dell’impegno civico e che hanno come obiettivo favorire il senso di appartenenza dei giovani alla comunità.
La proposta dell’Unione Comuni Pianura Reggiana ha fatto affidamento sulla collaborazione di una realtà consolidata, come “Libera”, per allestire un percorso che intende toccare la quotidianità dei ragazzi partecipanti.
“Insieme ai miei colleghi dell’Unione Comuni Pianura Reggiana, abbiamo ritenuto che proporre e fare esperienze di questo genere sia molto significativo perché chiama a mettersi in gioco e ad andare a toccare con mano realtà di cui magari si è solo sentito parlare, da lontano”, commenta Elena Veneri, assessore alle politiche giovanili del Comune di Correggio. “Il progetto prevede anche un secondo step importante, vale a dire la restituzione che i partecipanti saranno chiamati a fare ai loro coetanei e che rappresenterà un momento di condivisione e testimonianza condotto non da esperti o adulti, ma da ragazzi che hanno concretamente realizzato cosa significa vivere e lavorare in contesti non facili, mossi però dalla volontà e dalla speranza che le cose possono cambiare, in meglio, grazie all’impegno delle persone. Questa trasmissione di esperienze e informazioni rappresenta un’ulteriore offerta messa in campo sul piano della promozione della legalità, del rispetto delle regole e dell’educazione alla cittadinanza, temi che ci stanno molto a cuore e sui quali, in questi anni, stiamo realizzando diverse iniziative, anche grazie alle numerose e qualificate collaborazioni, come quella con “Libera”, che stiamo promuovendo”.
Info e iscrizioni: reggioemilia@libera.it – cell. 327.8781111

TWEET

“Estate Libera”: un’esperienza a Isola di Capo Rizzuto
pubbl.: 11 Maggio 2017 - Ufficio Stampa

“Estate Libera”: dal 20 al 26 agosto campo di volontariato a Isola di Capo Rizzuto, promosso da Unione Comuni Pianura Reggiana e “Libera”, per ragazzi dai 16 ai 29 anni

Siete interessati a fare un’esperienza significativa in un luogo simbolo di lotta all’illegalità? L’Unione Comuni Pianura Reggiana, in collaborazione con “Libera” e la Regione Emilia-Romagna propone un campo di volontariato e formazione per ragazzi tra i 16 e i 29 anni a Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, dal 20 al 26 agosto prossimi.
Sono disponibili 14 posti, con vitto e alloggio gratuito – quindi a carico dei partecipanti sarà il solo viaggio – e le domande di partecipazione che si raccolgono fino a martedì 30 maggio.
Il progetto è finanziato dalla Regione tramite la Legge 14 del 2008, “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”, centrato su “Protagonismo giovanile” inteso come promozione di percorsi di valorizzazione delle esperienze di coinvolgimento del mondo giovanile, in coerenza con lo strumento youngERcard: sono stati cioè sostenuti i progetti finalizzati alla promozione dell’impegno civico e che hanno come obiettivo favorire il senso di appartenenza dei giovani alla comunità.
La proposta dell’Unione Comuni Pianura Reggiana ha fatto affidamento sulla collaborazione di una realtà consolidata, come “Libera”, per allestire un percorso che intende toccare la quotidianità dei ragazzi partecipanti.
“Insieme ai miei colleghi dell’Unione Comuni Pianura Reggiana, abbiamo ritenuto che proporre e fare esperienze di questo genere sia molto significativo perché chiama a mettersi in gioco e ad andare a toccare con mano realtà di cui magari si è solo sentito parlare, da lontano”, commenta Elena Veneri, assessore alle politiche giovanili del Comune di Correggio. “Il progetto prevede anche un secondo step importante, vale a dire la restituzione che i partecipanti saranno chiamati a fare ai loro coetanei e che rappresenterà un momento di condivisione e testimonianza condotto non da esperti o adulti, ma da ragazzi che hanno concretamente realizzato cosa significa vivere e lavorare in contesti non facili, mossi però dalla volontà e dalla speranza che le cose possono cambiare, in meglio, grazie all’impegno delle persone. Questa trasmissione di esperienze e informazioni rappresenta un’ulteriore offerta messa in campo sul piano della promozione della legalità, del rispetto delle regole e dell’educazione alla cittadinanza, temi che ci stanno molto a cuore e sui quali, in questi anni, stiamo realizzando diverse iniziative, anche grazie alle numerose e qualificate collaborazioni, come quella con “Libera”, che stiamo promuovendo”.
Info e iscrizioni: reggioemilia@libera.it – cell. 327.8781111

TWEET