Festa dell’Europa: dal 7 maggio una settimana di iniziative a Correggio
pubbl.: 4 Maggio 2016 modif.: 7 Maggio 2016 - Ufficio Stampa

Spotlight on EuropeIl 9 maggio – giorno della storica dichiarazione di Parigi, nel 1950, che diede ufficialità alla costituzione di un’alleanza di paesi europei riguardo temi commerciali e salvaguardia della pace – ricorre la Festa dell’Europa. Per l’occasione, il Comune di Correggio promuove una serie di appuntamenti – dal 7 al 12 maggio – coinvolgendo scuole e cittadinanza: “Spotlight… on Europe” è il titolo dell’iniziativa, che segue gli incontri sul tema europeo già svolti durante il mese di marzo nelle classi quinte delle scuole primarie di Correggio e curate dell’Ufficio politiche europee del Comune di Correggio, che è punto di riferimento provinciale “Eurodesk”.
Il programma vede tra appuntamenti sabato 7 maggio: alle ore 9,45 (con replica alle ore 11,30), al Centro Sociale XXV Aprile, “Niente era rimesto immutato tranne le nuvole”, spettacolo di musica, narrazione e poesia sulla Prima Guerra Mondiale, promosso e riservato agli studenti del Liceo Corso di Correggio.
Alle ore 10,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Spotlight on Finland”, con gli interventi dei ragazzi della classe Quarta D del Liceo Scientifico “R. Corso” di Correggio e le professoresse referenti Marcella Bursi e Annalisa Canarini: si tratta di un’iniziativa di restituzione pubblica con le famiglie e la cittadinanza del progetto “Figure Out My Country”, dove gli studenti presentano le attività di scambio che hanno caratterizzato la loro esperienza, proponendo materiale multimediale e interattivo.
Alle ore 17, al Ridotto del Teatro Asioli, lectio magistralis del prof. David Ekserdjian: in contemporanea con la mostra “Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento”, ospitata a Roma, alle Scuderie del Quirinale, David Ekserdjian, curatore dell’esposizione, grande esperto internazionale dell’opera di Antonio Allegri e cittadino onorario di Correggio, fa il punto della situazione sugli ultimi studi su Antonio Allegri, le cui opere impreziosiscono le gallerie dei più grandi musei d’Europa.
Mercoledì 11 maggio, alle ore 16,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Spotlight on Finland Prof.”, workshop e seminario condotto delle docenti ideatrici del progetto, Annalisa Canarini e Marcella Bursi: analisi del progetto, metodologia del lavoro, condivisione dei risultati e introduzione alla mobilità in “Job Shadowing” finanziata dal progetto Erasmus+ KA1.
Giovedì 12 maggio, alle ore 10, in Municipio, “Piccoli cittadini (europei) crescono. Regole, diritti e doveri per la legalità democratica”: una delegazione di studenti delle scuole medie di Correggio – “Andreoli”, “Marconi” e Convitto – porta in Comune le idee e le riflessioni sul rispetto della legalità e lotta alle culture violente e mafiose.
Inoltre, durante l’intera settimana le vetrine dei negozi del centro saranno addobbate a tema europeo, con frasi sulle vetrine.
Biblioteca comunale “Giulio Einaudi” e Museo Il Correggio propongono infine una bibliografia essenziale sulla storia dell’Europa, disponibile in versione cartacea e online sui rispettivi siti.
“Abbiamo pensato di coinvolgere le scuole e la città in occasione della Festa dell’Europa, che si festeggia il 9 maggio”, illustra il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Chiediamo sia più che mai opportuno far riflettere i giovani sul loro diritto di cittadinanza europea, partendo dalla conoscenza della storia e delle nascita dell’Unione Europea. Per questo, da due anni proponiamo laboratori didattici alle scuole primarie e coinvolgiamo le scuole medie e superiori in percorsi di educazione all’Europa, per stimolare una maggiore consapevolezza circa l’importanza dell’Unione Europea, di cui oggi, di fronte al dramma dei migranti, sentiamo più che mai il bisogno. Proponiamo, dunque, cinque appuntamenti, dove i ragazzi saranno protagonisti, una bibliografia reperibile online e vetrine a tema, che saranno il nostro modo per festeggiare quell’Europa nata nel 1950 per salvaguardare gli Stati membri dai conflitti e celebrare la pace e l’unità europea in questo momento così difficile”.

TWEET

Festa dell’Europa: dal 7 maggio una settimana di iniziative a Correggio
pubbl.: 4 Maggio 2016 modif.: 7 Maggio 2016 - Ufficio Stampa

Spotlight on EuropeIl 9 maggio – giorno della storica dichiarazione di Parigi, nel 1950, che diede ufficialità alla costituzione di un’alleanza di paesi europei riguardo temi commerciali e salvaguardia della pace – ricorre la Festa dell’Europa. Per l’occasione, il Comune di Correggio promuove una serie di appuntamenti – dal 7 al 12 maggio – coinvolgendo scuole e cittadinanza: “Spotlight… on Europe” è il titolo dell’iniziativa, che segue gli incontri sul tema europeo già svolti durante il mese di marzo nelle classi quinte delle scuole primarie di Correggio e curate dell’Ufficio politiche europee del Comune di Correggio, che è punto di riferimento provinciale “Eurodesk”.
Il programma vede tra appuntamenti sabato 7 maggio: alle ore 9,45 (con replica alle ore 11,30), al Centro Sociale XXV Aprile, “Niente era rimesto immutato tranne le nuvole”, spettacolo di musica, narrazione e poesia sulla Prima Guerra Mondiale, promosso e riservato agli studenti del Liceo Corso di Correggio.
Alle ore 10,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Spotlight on Finland”, con gli interventi dei ragazzi della classe Quarta D del Liceo Scientifico “R. Corso” di Correggio e le professoresse referenti Marcella Bursi e Annalisa Canarini: si tratta di un’iniziativa di restituzione pubblica con le famiglie e la cittadinanza del progetto “Figure Out My Country”, dove gli studenti presentano le attività di scambio che hanno caratterizzato la loro esperienza, proponendo materiale multimediale e interattivo.
Alle ore 17, al Ridotto del Teatro Asioli, lectio magistralis del prof. David Ekserdjian: in contemporanea con la mostra “Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento”, ospitata a Roma, alle Scuderie del Quirinale, David Ekserdjian, curatore dell’esposizione, grande esperto internazionale dell’opera di Antonio Allegri e cittadino onorario di Correggio, fa il punto della situazione sugli ultimi studi su Antonio Allegri, le cui opere impreziosiscono le gallerie dei più grandi musei d’Europa.
Mercoledì 11 maggio, alle ore 16,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, “Spotlight on Finland Prof.”, workshop e seminario condotto delle docenti ideatrici del progetto, Annalisa Canarini e Marcella Bursi: analisi del progetto, metodologia del lavoro, condivisione dei risultati e introduzione alla mobilità in “Job Shadowing” finanziata dal progetto Erasmus+ KA1.
Giovedì 12 maggio, alle ore 10, in Municipio, “Piccoli cittadini (europei) crescono. Regole, diritti e doveri per la legalità democratica”: una delegazione di studenti delle scuole medie di Correggio – “Andreoli”, “Marconi” e Convitto – porta in Comune le idee e le riflessioni sul rispetto della legalità e lotta alle culture violente e mafiose.
Inoltre, durante l’intera settimana le vetrine dei negozi del centro saranno addobbate a tema europeo, con frasi sulle vetrine.
Biblioteca comunale “Giulio Einaudi” e Museo Il Correggio propongono infine una bibliografia essenziale sulla storia dell’Europa, disponibile in versione cartacea e online sui rispettivi siti.
“Abbiamo pensato di coinvolgere le scuole e la città in occasione della Festa dell’Europa, che si festeggia il 9 maggio”, illustra il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Chiediamo sia più che mai opportuno far riflettere i giovani sul loro diritto di cittadinanza europea, partendo dalla conoscenza della storia e delle nascita dell’Unione Europea. Per questo, da due anni proponiamo laboratori didattici alle scuole primarie e coinvolgiamo le scuole medie e superiori in percorsi di educazione all’Europa, per stimolare una maggiore consapevolezza circa l’importanza dell’Unione Europea, di cui oggi, di fronte al dramma dei migranti, sentiamo più che mai il bisogno. Proponiamo, dunque, cinque appuntamenti, dove i ragazzi saranno protagonisti, una bibliografia reperibile online e vetrine a tema, che saranno il nostro modo per festeggiare quell’Europa nata nel 1950 per salvaguardare gli Stati membri dai conflitti e celebrare la pace e l’unità europea in questo momento così difficile”.

TWEET