Freakbeat (live in Correggio)
pubbl.: 18 Giugno 2012 - Ufficio Stampa

Freakbeat” è un road-movie emiliano alla ricerca del ‘sacro Graal’ del Grande Beat: il nastro perduto di una mitica session fra l’Equipe84 e Jimi Hendrix… Impossibile? Forse. Ma Freak Antoni, l’intellettuale demenziale, il teppista soffice, ci crede al punto da trascinare sua figlia Margherita su un vecchio furgone Volkswagen alla ricerca della mitica reliquia sonora. La ricerca del nastro è un pretesto per non arrendersi al cinismo e alla sterilità dell’Italia di oggi, per riaffermare il valore dell’utopia e dell’immaginazione, per creare un ponte generazionale tra Freak e sua figlia, alla quale il nostro eroe cerca di trasmettere qualcosa di sè. Durante il viaggio la coppia incontrerà personaggi storici del Grande Beat italiano, in una sorta di caccia al tesoro dall’esito incerto. Freak e Margherita arrivano fino all’unico uomo che può davvero sapere qualcosa: Maurizio Vandelli, che dopo una session con Freak rivelerà l’ultimo indizio. Il film è un tour psichedelico e demenziale, contrappuntato da una colonna sonora che raccoglie il meglio del beat italiano, spesso proposto attraverso videoclip che sono altrettante tappe del viaggio. La piovosa campagna emiliana è lo sfondo della ricerca, tra rosette alla mortadella e cascinali perduti nella nebbia.


 


Regia di Luca Pastore.


Prodotto da Pulsemedia, con il patrocinio del Comune di Correggio.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Freakbeat (live in Correggio)
pubbl.: 18 Giugno 2012 - Ufficio Stampa

Freakbeat” è un road-movie emiliano alla ricerca del ‘sacro Graal’ del Grande Beat: il nastro perduto di una mitica session fra l’Equipe84 e Jimi Hendrix… Impossibile? Forse. Ma Freak Antoni, l’intellettuale demenziale, il teppista soffice, ci crede al punto da trascinare sua figlia Margherita su un vecchio furgone Volkswagen alla ricerca della mitica reliquia sonora. La ricerca del nastro è un pretesto per non arrendersi al cinismo e alla sterilità dell’Italia di oggi, per riaffermare il valore dell’utopia e dell’immaginazione, per creare un ponte generazionale tra Freak e sua figlia, alla quale il nostro eroe cerca di trasmettere qualcosa di sè. Durante il viaggio la coppia incontrerà personaggi storici del Grande Beat italiano, in una sorta di caccia al tesoro dall’esito incerto. Freak e Margherita arrivano fino all’unico uomo che può davvero sapere qualcosa: Maurizio Vandelli, che dopo una session con Freak rivelerà l’ultimo indizio. Il film è un tour psichedelico e demenziale, contrappuntato da una colonna sonora che raccoglie il meglio del beat italiano, spesso proposto attraverso videoclip che sono altrettante tappe del viaggio. La piovosa campagna emiliana è lo sfondo della ricerca, tra rosette alla mortadella e cascinali perduti nella nebbia.


 


Regia di Luca Pastore.


Prodotto da Pulsemedia, con il patrocinio del Comune di Correggio.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET