“Giornata della memoria” 2021: le iniziative a Correggio
pubbl.: 20 Gennaio 2021 modif.: 2 Febbraio 2021 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Anche quest’anno saranno numerosi gli incontri promossi dal Comune di Correggio in occasione della “Giornata della Memoria”, che il 27 gennaio ricorda l’anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.
Il primo appuntamento sarà lunedì 25 gennaio, alle ore 20,30, con “Auschwitz. Storia e memorie”, presentazione del libro di Frediano Sessi e incontro con l’autore: l’iniziativa si svolge in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
Doppio appuntamento, mercoledì 27 gennaio: alle ore 18, una lezione di Francesco Maria Feltri, online sul nostro canale YouTube, introduce “I genocidi del XX secolo”, mostra didattica a cura del Mémorial de la Shoah di Parigi, con cui già lo scorso anno il Comune aveva collaborato ospitando una mostra in occasione della Giornata della Memoria.
Alle ore 20,45, in diretta dal Teatro comunale di Carpi, un evento promosso da Fondazione Fossoli e associazione Primo Piano, con il patrocinio del Comune di Correggio: “Questo vorrei dirvi – Parole d’inciampo”, letture e testimonianze di Liliana Segre, Lucia Finzi, Giuliana Tedeshi, Liana Millu e Lidia Beccaria Rolfi, con letture a cura di Elisa Lolli e Gabriele Tesauri, accompagnati al violoncello da Alessio Tedeschi, in live streaming sul Canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’associazione Primo Piano.
Sabato 30 gennaio, dalle ore 16 sarà online sul nostro canale YouTube la “Visita guidata per immagini ai luoghi pubblici dell’ebraismo correggese”, a cura di Gabriele Fabbrici, storico dell’ebraismo e direttore del Museo Il Correggio. A seguire, alle ore 17, “Il violino di Auschwitz”, presentazione del libro di Anna Lavatelli e incontro con l’autrice, in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
Infine, martedì 2 febbraio, alle ore 21, “Ci salveremo insieme. Una famiglia ebra nella tempesta della guerra”, incontro con Pierluigi Castagnetti ed Emanuele Ottolenghi, nipote di Ada Ottolenghi, autrice del libro, per un evento promosso in collaborazione con Fondazione Fossoli e condotto da Pierluigi Senatore, giornalista di RadioBruno: l’iniziativa si svolge in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
A questi si aggiungono gli appuntamenti riservati alle scuole: sabato 23 gennaio, per le scuole secondarie di primo grado, e lunedì 25 gennaio, per le suole secondarie di secondo grado, “Prof. che cos’è la Shoah”, incontro con Frediano Sessi. Giovedì 28 e venerdì 29 gennaio, alle ore 9, riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado, “Il violino di Auschwitz”, incontro con Anna Lavatelli.

“Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia in corso, e nel rispetto delle normative vigenti, non abbiamo rinunciato a promuovere un calendario di iniziative, percorsi, approfondimenti e presentazioni in occasione della Giornata della Memoria”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Si tratta di un appuntamento cui, ogni anno, dedichiamo particolare attenzione, per il suo valore storico ed educativo, perché crediamo che ancora oggi sia un valore imprescindibile fare memoria degli orrori avvenuti durante il periodo terribile della seconda guerra mondiale e, in Italia, dell’occupazione nazifascista, un valore quello della conoscenza e della consapevolezza fondante per la nostra vita democratica e per la nostra Repubblica. Ovviamente gli incontri previsti quest’anno non potranno essere in presenza, ma, pur svolgendosi online, tramite le varie piattaforme del Comune di Correggio, proponiamo un calendario ricco e articolato, di grande qualità, mantenendo intatti il nostro impegno per la memoria e per il suo valore, ancora oggi nel 2021, dopo 76 anni, messo in discussione da tentativi di revisionismo e mistificazione della storia, da fatti di cronaca che richiamano la nostra attenzione per gravi fattori di discriminazione razziale, oltre a movimento neofascisti che si affiancano, nel contesto europeo, a sostegno di governi sovranisti e antieuropei. Il nostro impegno non verrà mai meno, a partire da una educazione alla memoria, come patrimonio di una comunità”.

TWEET

“Giornata della memoria” 2021: le iniziative a Correggio
pubbl.: 20 Gennaio 2021 modif.: 2 Febbraio 2021 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Anche quest’anno saranno numerosi gli incontri promossi dal Comune di Correggio in occasione della “Giornata della Memoria”, che il 27 gennaio ricorda l’anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.
Il primo appuntamento sarà lunedì 25 gennaio, alle ore 20,30, con “Auschwitz. Storia e memorie”, presentazione del libro di Frediano Sessi e incontro con l’autore: l’iniziativa si svolge in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
Doppio appuntamento, mercoledì 27 gennaio: alle ore 18, una lezione di Francesco Maria Feltri, online sul nostro canale YouTube, introduce “I genocidi del XX secolo”, mostra didattica a cura del Mémorial de la Shoah di Parigi, con cui già lo scorso anno il Comune aveva collaborato ospitando una mostra in occasione della Giornata della Memoria.
Alle ore 20,45, in diretta dal Teatro comunale di Carpi, un evento promosso da Fondazione Fossoli e associazione Primo Piano, con il patrocinio del Comune di Correggio: “Questo vorrei dirvi – Parole d’inciampo”, letture e testimonianze di Liliana Segre, Lucia Finzi, Giuliana Tedeshi, Liana Millu e Lidia Beccaria Rolfi, con letture a cura di Elisa Lolli e Gabriele Tesauri, accompagnati al violoncello da Alessio Tedeschi, in live streaming sul Canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’associazione Primo Piano.
Sabato 30 gennaio, dalle ore 16 sarà online sul nostro canale YouTube la “Visita guidata per immagini ai luoghi pubblici dell’ebraismo correggese”, a cura di Gabriele Fabbrici, storico dell’ebraismo e direttore del Museo Il Correggio. A seguire, alle ore 17, “Il violino di Auschwitz”, presentazione del libro di Anna Lavatelli e incontro con l’autrice, in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
Infine, martedì 2 febbraio, alle ore 21, “Ci salveremo insieme. Una famiglia ebra nella tempesta della guerra”, incontro con Pierluigi Castagnetti ed Emanuele Ottolenghi, nipote di Ada Ottolenghi, autrice del libro, per un evento promosso in collaborazione con Fondazione Fossoli e condotto da Pierluigi Senatore, giornalista di RadioBruno: l’iniziativa si svolge in diretta streaming sul canale YouTube della Biblioteca comunale “Einaudi”.
A questi si aggiungono gli appuntamenti riservati alle scuole: sabato 23 gennaio, per le scuole secondarie di primo grado, e lunedì 25 gennaio, per le suole secondarie di secondo grado, “Prof. che cos’è la Shoah”, incontro con Frediano Sessi. Giovedì 28 e venerdì 29 gennaio, alle ore 9, riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado, “Il violino di Auschwitz”, incontro con Anna Lavatelli.

“Nonostante le restrizioni dovute alla pandemia in corso, e nel rispetto delle normative vigenti, non abbiamo rinunciato a promuovere un calendario di iniziative, percorsi, approfondimenti e presentazioni in occasione della Giornata della Memoria”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Si tratta di un appuntamento cui, ogni anno, dedichiamo particolare attenzione, per il suo valore storico ed educativo, perché crediamo che ancora oggi sia un valore imprescindibile fare memoria degli orrori avvenuti durante il periodo terribile della seconda guerra mondiale e, in Italia, dell’occupazione nazifascista, un valore quello della conoscenza e della consapevolezza fondante per la nostra vita democratica e per la nostra Repubblica. Ovviamente gli incontri previsti quest’anno non potranno essere in presenza, ma, pur svolgendosi online, tramite le varie piattaforme del Comune di Correggio, proponiamo un calendario ricco e articolato, di grande qualità, mantenendo intatti il nostro impegno per la memoria e per il suo valore, ancora oggi nel 2021, dopo 76 anni, messo in discussione da tentativi di revisionismo e mistificazione della storia, da fatti di cronaca che richiamano la nostra attenzione per gravi fattori di discriminazione razziale, oltre a movimento neofascisti che si affiancano, nel contesto europeo, a sostegno di governi sovranisti e antieuropei. Il nostro impegno non verrà mai meno, a partire da una educazione alla memoria, come patrimonio di una comunità”.

TWEET