Giornata della Memoria
pubbl.: 17 Gennaio 2017 modif.: 30 Gennaio 2017 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Venerdì 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria e il Comune di Correggio promuove una serie di appuntamenti per ricordare il 72esimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.
Il programma delle iniziative si apre domenica 22 gennaio, con l’inaugurazione – Museo Il Correggio, ore 17 – di “Mai più”, personale dell’artista Bruno Canova – artista testimone della Shoah – mostra che fa parte di un progetto internazionale, curato da Margherita Fontanesi e Lorenzo Canova, che vede coinvolto l’Istituto di Cultura Italiana di Lisbona che ospiterà, in contemporanea alla mostra di Correggio, disegni e grafiche dello stesso Bruno Canova.
Mercoledì 25 gennaio, “La Shoah a fumetti: raccontare attraverso le vignette, le strisce e la graphic novel” è invece il titolo dell’appuntamento nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, promosso dalla biblioteca comunale “Giulio Einaudi” alle ore 21: ospiti Brunetto Salvarani, autore del libro “Le strisce dei lager” e il vignettista Gianlorenzo “Cecigian” Ingrami.
Due appuntamenti cinematografici promossi invece dalla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” e riservati alle scuole: giovedì 26 gennaio, “Il bambino con il pigiama a righe”, per i bambini delle scuole primarie, e venerdì 27 gennaio, con “Il grande dittatore”, per i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado.
Domenica 29 gennaio, infine, alle ore 15,30, apertura straordinaria del cimitero ebraico, con visita guidata al cimitero e ai luoghi ebraici correggesi e distribuzione ai partecipanti della nuova guida sulle “Pietre d’inciampo” posate a Correggio.
“Il programma correggese in occasione della Giornata della Memoria propone spunti molto interessanti”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. “Da un lato, infatti, ospitiamo la straordinaria mostra di Bruno Canova, un artista che ha toccato con mano l’orrore dei campi di concentramento e dello sterminio come prigioniero politico e che è poi riuscito a raccontare questo orrore attraverso l’arte. Dall’altro ci interroghiamo, grazie alla presenza di due esperti, sul tema del racconto della shoah attraverso un mezzo espressivo, il fumetto, conosciuto principalmente come forma di intrattenimento. Correggio, inoltre, ha visto nei secoli una costante presenza della comunità ebraica, che ha lasciato segni tangibili nella storia e nella architettura: la visita ai luoghi ebraici, con la distribuzione ai partecipanti dell’opuscolo sulle pietre d’inciampo posate nella nostra città, rappresenta dunque un’occasione importante per conoscere questa vicenda, legandola ai luoghi e dando un volto ai protagonisti”.

TWEET

Giornata della Memoria
pubbl.: 17 Gennaio 2017 modif.: 30 Gennaio 2017 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Venerdì 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria e il Comune di Correggio promuove una serie di appuntamenti per ricordare il 72esimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.
Il programma delle iniziative si apre domenica 22 gennaio, con l’inaugurazione – Museo Il Correggio, ore 17 – di “Mai più”, personale dell’artista Bruno Canova – artista testimone della Shoah – mostra che fa parte di un progetto internazionale, curato da Margherita Fontanesi e Lorenzo Canova, che vede coinvolto l’Istituto di Cultura Italiana di Lisbona che ospiterà, in contemporanea alla mostra di Correggio, disegni e grafiche dello stesso Bruno Canova.
Mercoledì 25 gennaio, “La Shoah a fumetti: raccontare attraverso le vignette, le strisce e la graphic novel” è invece il titolo dell’appuntamento nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, promosso dalla biblioteca comunale “Giulio Einaudi” alle ore 21: ospiti Brunetto Salvarani, autore del libro “Le strisce dei lager” e il vignettista Gianlorenzo “Cecigian” Ingrami.
Due appuntamenti cinematografici promossi invece dalla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” e riservati alle scuole: giovedì 26 gennaio, “Il bambino con il pigiama a righe”, per i bambini delle scuole primarie, e venerdì 27 gennaio, con “Il grande dittatore”, per i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado.
Domenica 29 gennaio, infine, alle ore 15,30, apertura straordinaria del cimitero ebraico, con visita guidata al cimitero e ai luoghi ebraici correggesi e distribuzione ai partecipanti della nuova guida sulle “Pietre d’inciampo” posate a Correggio.
“Il programma correggese in occasione della Giornata della Memoria propone spunti molto interessanti”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. “Da un lato, infatti, ospitiamo la straordinaria mostra di Bruno Canova, un artista che ha toccato con mano l’orrore dei campi di concentramento e dello sterminio come prigioniero politico e che è poi riuscito a raccontare questo orrore attraverso l’arte. Dall’altro ci interroghiamo, grazie alla presenza di due esperti, sul tema del racconto della shoah attraverso un mezzo espressivo, il fumetto, conosciuto principalmente come forma di intrattenimento. Correggio, inoltre, ha visto nei secoli una costante presenza della comunità ebraica, che ha lasciato segni tangibili nella storia e nella architettura: la visita ai luoghi ebraici, con la distribuzione ai partecipanti dell’opuscolo sulle pietre d’inciampo posate nella nostra città, rappresenta dunque un’occasione importante per conoscere questa vicenda, legandola ai luoghi e dando un volto ai protagonisti”.

TWEET