Gli studenti di Correggio a favore della legalità
pubbl.: 25 Febbraio 2011 - Ufficio Stampa

Più di cento studenti correggesi incontrano sabato mattina, 26 febbraio, Floriana Di Leonardo,  vicepresidente della coop sociale “Pio La Torre – Libera Terra”, che a San Giuseppe Jato (PA) lavora sulle terre confiscate alla mafia. L’iniziativa s’inserisce nel progetto di educazione alla responsabilità “Legali e solidali”, promosso dall’Associazione Libera Terra, in collaborazione con il distretto sociale Coop Consumatori, che per il terzo anno consecutivo coinvolge alcune classi del Convitto Corso, dell’ITS Einaudi e del Liceo Corso.
All’incontro saranno presenti, oltre ai ragazzi, gli insegnanti Gabriele Magnani, Simonetta Caliumi e Arianna Tegani, referenti del progetto per le rispettive scuole, l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Correggio, Maria Paparo, e Vittorio Baracchi, consigliere amministrativo di Coop Nordemilia.
“Legali e solidali” rientra tra i progetti attivi per le “Leve” di Carta Giovani, la speciale tessera adottata anche dal Comune di Correggio, per promuovere il volontariato e la partecipazione tra le giovani generazioni. Tutti i soci Coop, inoltre, possono sostenere il progetto “Legali e solidali” devolvendo i propri punti della tessera Coop per le attività di sostegno a Libera Terra: per conoscere l’ampio lavoro svolto negli ultimi tre anni sul territorio del distretto correggese per sostenere la Coop “Pio la Torre” e l’associazione “Libera Terra”, è a disposizione, nelle Coop, nelle edicole e nelle librerie, il volume “Arare e seminare contro le mafie”, pubblicato nel dicembre 2010 dal centro culturale “Lucio Lombardo Radice” di Correggio.
Dopo l’incontro di sabato mattina, gli studenti nei prossimi mesi proseguiranno il loro impegno civile con iniziative pubbliche di sensibilizzazione dei cittadini sul tema della promozione della legalità.

TWEET

Gli studenti di Correggio a favore della legalità
pubbl.: 25 Febbraio 2011 - Ufficio Stampa

Più di cento studenti correggesi incontrano sabato mattina, 26 febbraio, Floriana Di Leonardo,  vicepresidente della coop sociale “Pio La Torre – Libera Terra”, che a San Giuseppe Jato (PA) lavora sulle terre confiscate alla mafia. L’iniziativa s’inserisce nel progetto di educazione alla responsabilità “Legali e solidali”, promosso dall’Associazione Libera Terra, in collaborazione con il distretto sociale Coop Consumatori, che per il terzo anno consecutivo coinvolge alcune classi del Convitto Corso, dell’ITS Einaudi e del Liceo Corso.
All’incontro saranno presenti, oltre ai ragazzi, gli insegnanti Gabriele Magnani, Simonetta Caliumi e Arianna Tegani, referenti del progetto per le rispettive scuole, l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Correggio, Maria Paparo, e Vittorio Baracchi, consigliere amministrativo di Coop Nordemilia.
“Legali e solidali” rientra tra i progetti attivi per le “Leve” di Carta Giovani, la speciale tessera adottata anche dal Comune di Correggio, per promuovere il volontariato e la partecipazione tra le giovani generazioni. Tutti i soci Coop, inoltre, possono sostenere il progetto “Legali e solidali” devolvendo i propri punti della tessera Coop per le attività di sostegno a Libera Terra: per conoscere l’ampio lavoro svolto negli ultimi tre anni sul territorio del distretto correggese per sostenere la Coop “Pio la Torre” e l’associazione “Libera Terra”, è a disposizione, nelle Coop, nelle edicole e nelle librerie, il volume “Arare e seminare contro le mafie”, pubblicato nel dicembre 2010 dal centro culturale “Lucio Lombardo Radice” di Correggio.
Dopo l’incontro di sabato mattina, gli studenti nei prossimi mesi proseguiranno il loro impegno civile con iniziative pubbliche di sensibilizzazione dei cittadini sul tema della promozione della legalità.

TWEET