Gli studenti di Correggio e Guastalla incontrano Annita Garibaldi Jallet
pubbl.: 23 Maggio 2011 - Ufficio Stampa

Martedì 24 maggio, alle ore 10, il Teatro Asioli di Correggio ospita “Il mito di Garibaldi a 150 anni dall’Unità d’Italia”, giornata di studi rivolta alle scuole secondarie di Correggio e Guastalla, che vedrà come ospite d’eccezione Annita Garibaldi Jallet, 69 anni, pronipote di Giuseppe Garibaldi.
L’iniziativa, organizzata da Rotary Club Reggio Emilia Val di Secchia e Rotary Club Guastalla, con il patrocinio del Comune di Correggio e del Comune di Guastalla,  si inserisce nel programma delle Celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia promosso dal Rotary Club.
Nell’occasione viene presentato anche il progetto “Garibaldi agricoltore ed eroe invalido”, realizzato dall’Istituto Einaudi di Correggio, che ha visto gli alunni riscoprire il mito di Garibaldi con rinnovata attualità e che è valso all’Istituto numerosi premi e riconoscimento a livello nazionale: “Garibaldi agricoltore”, racconta l’impegno dell’eroe a favore dello straordinario paesaggio di Caprera e la sua attenzione alla tutela dell’ambiente e il viaggio d’istruzione compiuto dagli studenti correggesi nel Parco Nazionale di La Maddalena ha rappresentato lo spunto di riflessione per un progetto di recupero del paesaggio dell’isola, legato alla valorizzazione degli Orti di Garibaldi; “Garibaldi eroe invalido”, riporta invece l’esperienza di servizio di volontariato realizzato con le attività di teatro e animazione intorno alla memoria della vita di Garibaldi, svolta dagli studenti della scuola per i pazienti del Reparto di Riabilitazione Neurologica Intensiva dell’Ospedale S. Sebastiano di Correggio.
“Servire gli altri al di sopra di ogni interesse personale per realizzare obiettivi di elevato valore morale è un obiettivo fondamentale del Rotary”, spiegano gli organizzatori, “che ha dunque voluto sostenere questo progetto ed ha offerto agli studenti l’incontro con Annita Garibaldi Jallet, discendente diretta dell’eroe nazionale”.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Coface, Albergo I Medaglioni di Correggio – Best Western e Gaspari Viaggi.


 


Annita Garibaldi è nata à Neuilly-sur-Seine (Francia) il 25 maggio 1942. È figlia unica di Sante e Beatrice Garibaldi. Sante era figlio di Ricciotti (quarto ed ultimo figlio di Giuseppe ed Ana Maria de Jesus Ribeiro) e di Harriet Constance Hopcraft.
Ha studiato a Bordeaux, dove si é laureata in Scienze Politiche e in Diritto Pubblico. Ha insegnato Diritto Costituzionale e Scienze Politiche.
In Italia ha svolto dal 1985 il suo insegnamento presso le Università di Siena e Roma (Luiss) in Diritto Costituzionale comparato e Storia dell’integrazione europea.
Si è da sempre impegnata, in memoria di suo padre Sante Garibaldi nelle associazioni di reduci della Resistenza al nazifascismo in Italia e all’estero, in particolare dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, di cui vice presidente nazionale e presiede la Sezione di Riofreddo e la Federazione delle Sezioni del Lazio.
Autrice di numerosi saggi di politica, storia risorgimentale, istituzioni europee, storia delle donne, collabora dal 1985 con il Museo demo-etno-antropologico di Riofreddo, sorto nella casa fondata da Ricciotti Garibaldi, in qualità di responsabile del settore relativo ai Garibaldi di Riofreddo. Sposata con Pierre Jallet e madre di tre figli, Anna Beatrice, Francesco Sante e Clara: sono il solo ramo della famiglia Garibaldi ad avere conservato la residenza nella casa di famiglia di Riofreddo.
 
Rotary Club Reggio Emilia Val di Secchia
Fondato nel 1996, interessa l’area della Val di Secchia da Castellarano a Rio Saliceto. Comprende una cinquantina soci e socie che rappresentano le eccellenze delle categorie professionali espresse dal territorio. Le attività del Club sono orientate a servire la società, incoraggiare il rispetto di elevati principi etici nell’esercizio di ogni professione ed aiutare a costruire un mondo di amicizia e di pace.
 
Rotary Club Guastalla
Al Club, fondato nel 1957, fa capo il territorio della bassa reggiana. Fanno parte dello stesso una cinquantina di socie e soci che rappresentano adeguatamente, nello spirito rotariano, la realtà economica e professionale della comunità.
Il Club partecipa a diversi interventi internazionali (es. eradicazione della Polio, costruzione di aule didattiche in Madagascar), nazionali (acqua, disastro di Viareggio, terremoto dell’Aquila) e locali (es. laboratorio di prima alfabetizzazione) al fine di superare le barriere di nazionalità, religione, lingua e per consentire di lavorare insieme mettendo da parte le differenze e raggiungere obiettivi concreti di amicizia e pace.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Gli studenti di Correggio e Guastalla incontrano Annita Garibaldi Jallet
pubbl.: 23 Maggio 2011 - Ufficio Stampa

Martedì 24 maggio, alle ore 10, il Teatro Asioli di Correggio ospita “Il mito di Garibaldi a 150 anni dall’Unità d’Italia”, giornata di studi rivolta alle scuole secondarie di Correggio e Guastalla, che vedrà come ospite d’eccezione Annita Garibaldi Jallet, 69 anni, pronipote di Giuseppe Garibaldi.
L’iniziativa, organizzata da Rotary Club Reggio Emilia Val di Secchia e Rotary Club Guastalla, con il patrocinio del Comune di Correggio e del Comune di Guastalla,  si inserisce nel programma delle Celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia promosso dal Rotary Club.
Nell’occasione viene presentato anche il progetto “Garibaldi agricoltore ed eroe invalido”, realizzato dall’Istituto Einaudi di Correggio, che ha visto gli alunni riscoprire il mito di Garibaldi con rinnovata attualità e che è valso all’Istituto numerosi premi e riconoscimento a livello nazionale: “Garibaldi agricoltore”, racconta l’impegno dell’eroe a favore dello straordinario paesaggio di Caprera e la sua attenzione alla tutela dell’ambiente e il viaggio d’istruzione compiuto dagli studenti correggesi nel Parco Nazionale di La Maddalena ha rappresentato lo spunto di riflessione per un progetto di recupero del paesaggio dell’isola, legato alla valorizzazione degli Orti di Garibaldi; “Garibaldi eroe invalido”, riporta invece l’esperienza di servizio di volontariato realizzato con le attività di teatro e animazione intorno alla memoria della vita di Garibaldi, svolta dagli studenti della scuola per i pazienti del Reparto di Riabilitazione Neurologica Intensiva dell’Ospedale S. Sebastiano di Correggio.
“Servire gli altri al di sopra di ogni interesse personale per realizzare obiettivi di elevato valore morale è un obiettivo fondamentale del Rotary”, spiegano gli organizzatori, “che ha dunque voluto sostenere questo progetto ed ha offerto agli studenti l’incontro con Annita Garibaldi Jallet, discendente diretta dell’eroe nazionale”.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Coface, Albergo I Medaglioni di Correggio – Best Western e Gaspari Viaggi.


 


Annita Garibaldi è nata à Neuilly-sur-Seine (Francia) il 25 maggio 1942. È figlia unica di Sante e Beatrice Garibaldi. Sante era figlio di Ricciotti (quarto ed ultimo figlio di Giuseppe ed Ana Maria de Jesus Ribeiro) e di Harriet Constance Hopcraft.
Ha studiato a Bordeaux, dove si é laureata in Scienze Politiche e in Diritto Pubblico. Ha insegnato Diritto Costituzionale e Scienze Politiche.
In Italia ha svolto dal 1985 il suo insegnamento presso le Università di Siena e Roma (Luiss) in Diritto Costituzionale comparato e Storia dell’integrazione europea.
Si è da sempre impegnata, in memoria di suo padre Sante Garibaldi nelle associazioni di reduci della Resistenza al nazifascismo in Italia e all’estero, in particolare dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini, di cui vice presidente nazionale e presiede la Sezione di Riofreddo e la Federazione delle Sezioni del Lazio.
Autrice di numerosi saggi di politica, storia risorgimentale, istituzioni europee, storia delle donne, collabora dal 1985 con il Museo demo-etno-antropologico di Riofreddo, sorto nella casa fondata da Ricciotti Garibaldi, in qualità di responsabile del settore relativo ai Garibaldi di Riofreddo. Sposata con Pierre Jallet e madre di tre figli, Anna Beatrice, Francesco Sante e Clara: sono il solo ramo della famiglia Garibaldi ad avere conservato la residenza nella casa di famiglia di Riofreddo.
 
Rotary Club Reggio Emilia Val di Secchia
Fondato nel 1996, interessa l’area della Val di Secchia da Castellarano a Rio Saliceto. Comprende una cinquantina soci e socie che rappresentano le eccellenze delle categorie professionali espresse dal territorio. Le attività del Club sono orientate a servire la società, incoraggiare il rispetto di elevati principi etici nell’esercizio di ogni professione ed aiutare a costruire un mondo di amicizia e di pace.
 
Rotary Club Guastalla
Al Club, fondato nel 1957, fa capo il territorio della bassa reggiana. Fanno parte dello stesso una cinquantina di socie e soci che rappresentano adeguatamente, nello spirito rotariano, la realtà economica e professionale della comunità.
Il Club partecipa a diversi interventi internazionali (es. eradicazione della Polio, costruzione di aule didattiche in Madagascar), nazionali (acqua, disastro di Viareggio, terremoto dell’Aquila) e locali (es. laboratorio di prima alfabetizzazione) al fine di superare le barriere di nazionalità, religione, lingua e per consentire di lavorare insieme mettendo da parte le differenze e raggiungere obiettivi concreti di amicizia e pace.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET