Il Comune premiato al Forum PA
pubbl.: 14 Maggio 2009 - Ufficio Stampa

C’è anche il Comune di Correggio tra i premiati all’interno di “Sfide. Dalla buona pratica alla buona amministrazione”, concorso indetto da Forum PA 2009 con il patrocinio del Dipartimento per lo Sviluppo delle Economie Territoriali, dell’Unione Province Italiane e di Legautonomie.
Al concorso, incentrato sul tema “Le politiche energetiche locali come strumenti di sviluppo territoriale”, hanno partecipato progetti di un centinaio di pubbliche amministrazioni: 33 i finalisti premiati (tra i quali sono poi stati ulteriormente selezionati 16 vincitori).
Il Comune di Correggio è stato inserito tra i 33 finalisti per il progetto “Un territorio energeticamente autonomo”.
Il direttore generale del Forum Pa, Carlo Mochi, ha premiato così i vincitori a Roma, in conclusione del convegno “Il G8 Ambiente di Siracusa: risultati e prospettive in un nuovo quadro di riferimento globale”. Le motivazioni del riconoscimento affermano che “il Comune di Correggio ha adottato un piano energetico, sebbene non richiesto per legge in quanto Ente inferiore a 50.000 abitanti, per prevedere tutte le azioni che permettano di raggiungere una autoproduduzione di energia elettrica da fonti rinnovabili pari a circa il 30% della domanda entro il 2020”.
Il territorio coinvolto dal piano energetico correggese è quello dei confini territoriali del Comune ed è stato questo uno dei punti di maggior centralità del progetto presentato al Forum PA perché gli interventi proposti non riguardano solo alcuni immobili o alcune singoli centri di realizzazione di energia da fonte rinnovabile.
Recentemente, dunque Correggio ha sviluppato la costituzione di una società di scopo per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (EnCor), un piano di adeguamento degli immobili comunali per autoproduzione di energia elettrica e risparmio energetico, la definizione del piano di microcentrali di produzione elettrica e termica da fonti rinnovabili (biomassa, olio vegetale, fotovoltaico, ecc), l’adozione e approvazione del programma energetico con contestuale adeguamento degli strumenti urbanistici, il nuovo regolamento edilizio che prevede le nuove costruzioni e le ristrutturazione da realizzarsi solo in classe energetica C secondo il protocollo casa clima, la registrazione Emas, la realizzazione di una scuola elementare in classe energetica A secondo il protocollo casa clima
Il progetto ha l’obiettivo preciso di rendere il più autonomo possibile il territorio di Correggio da un punto di vista energetico e, in particolar modo, superare l’obiettivo comunitario del 20-20-20.

TWEET

Il Comune premiato al Forum PA
pubbl.: 14 Maggio 2009 - Ufficio Stampa

C’è anche il Comune di Correggio tra i premiati all’interno di “Sfide. Dalla buona pratica alla buona amministrazione”, concorso indetto da Forum PA 2009 con il patrocinio del Dipartimento per lo Sviluppo delle Economie Territoriali, dell’Unione Province Italiane e di Legautonomie.
Al concorso, incentrato sul tema “Le politiche energetiche locali come strumenti di sviluppo territoriale”, hanno partecipato progetti di un centinaio di pubbliche amministrazioni: 33 i finalisti premiati (tra i quali sono poi stati ulteriormente selezionati 16 vincitori).
Il Comune di Correggio è stato inserito tra i 33 finalisti per il progetto “Un territorio energeticamente autonomo”.
Il direttore generale del Forum Pa, Carlo Mochi, ha premiato così i vincitori a Roma, in conclusione del convegno “Il G8 Ambiente di Siracusa: risultati e prospettive in un nuovo quadro di riferimento globale”. Le motivazioni del riconoscimento affermano che “il Comune di Correggio ha adottato un piano energetico, sebbene non richiesto per legge in quanto Ente inferiore a 50.000 abitanti, per prevedere tutte le azioni che permettano di raggiungere una autoproduduzione di energia elettrica da fonti rinnovabili pari a circa il 30% della domanda entro il 2020”.
Il territorio coinvolto dal piano energetico correggese è quello dei confini territoriali del Comune ed è stato questo uno dei punti di maggior centralità del progetto presentato al Forum PA perché gli interventi proposti non riguardano solo alcuni immobili o alcune singoli centri di realizzazione di energia da fonte rinnovabile.
Recentemente, dunque Correggio ha sviluppato la costituzione di una società di scopo per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (EnCor), un piano di adeguamento degli immobili comunali per autoproduzione di energia elettrica e risparmio energetico, la definizione del piano di microcentrali di produzione elettrica e termica da fonti rinnovabili (biomassa, olio vegetale, fotovoltaico, ecc), l’adozione e approvazione del programma energetico con contestuale adeguamento degli strumenti urbanistici, il nuovo regolamento edilizio che prevede le nuove costruzioni e le ristrutturazione da realizzarsi solo in classe energetica C secondo il protocollo casa clima, la registrazione Emas, la realizzazione di una scuola elementare in classe energetica A secondo il protocollo casa clima
Il progetto ha l’obiettivo preciso di rendere il più autonomo possibile il territorio di Correggio da un punto di vista energetico e, in particolar modo, superare l’obiettivo comunitario del 20-20-20.

TWEET