Il regista Paolo Bianchini ospite a Correggio
pubbl.: 6 Novembre 2013 - Ufficio Stampa

Il regista Paolo Bianchini, ambasciatore Unicef per i diritti dei bambini, sarà ospite a Correggio lunedì 11, martedì 12 e mercoledì 13 novembre, quando incontrerà le classi delle scuole medie e superiori dopo la visione dei film “Il sole dentro” e “La grande quercia” al Cine+.
“La grande quercia” racconta l’infanzia di tre bambini durante la seconda guerra mondiale, rilettura dei temi del grande cinema neorealista che approfondisce le tematiche storiche senza mai cadere nel didascalismo, soffermando l’attenzione soprattutto sui mutamenti nel costume e nelle abitudini famigliari.
Il sole dentro” parla invece di Yaguine e Fodé, due adolescenti della Guinea che decidono di scrivere una lettera “Alle loro Eccellenze i membri e responsabili dell’Europa” per descrivere la condizione dei bambini nel loro Paese e chiedere aiuto. Vogliono però consegnarla personalmente e, per far ciò, si nascondono nel vano carrello di un aereo che ha Bruxelles come destinazione finale.


Paolo Bianchini ha iniziato la sua attività nel cinema come aiuto regista dei più importanti registi italiani, lavorando con Luigi Zampa, Mario Monicelli, Luigi Comencini, Vittorio De Sica, Edoardo De Filippo, Giuseppe Patroni Griffi, Mauro Bolognini, Sergio Leone e molti altri. Autore di sceneggiature, alcune di grande successo, come “Sette uomini d’oro” e “Ad ogni costo”, successivamente passa alla pubblicità, occupandosi di regia e di creatività sia in Italia che all’estero, lavorando per grandi agenzie internazionali e dirigendo circa duemila spot pubblicitari. Nel 1997 torna al cinema, realizzando il film “La grande quercia”, del quale è autore anche della sceneggiatura (Premio della critica alla protagonista femminile al Festival di Berlino, Globo d’oro della stampa estera, Grand Prix al Festival di Napa Valley in California, Chicago film Festival).
Nel 2002 realizza per la RAI, in qualità di regista e sceneggiatore, il film “L’uomo del vento” e nel 2003 la fiction in due puntate “Vite a perdere”.
Nel 2007 ha diretto “Codice Aurora”, un film in due puntate.
Con Paola Rota ha fondato Alveare Cinema, una società di produzione cinematografica. Ha diretto la miniserie “Mal’aria” liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Eraldo Baldini e andata in onda su Rai Uno nel 2009.
Il suo ultimo lavoro è “Il sole dentro” (2012), prodotto da Alveare Cinema.

TWEET

Il regista Paolo Bianchini ospite a Correggio
pubbl.: 6 Novembre 2013 - Ufficio Stampa

Il regista Paolo Bianchini, ambasciatore Unicef per i diritti dei bambini, sarà ospite a Correggio lunedì 11, martedì 12 e mercoledì 13 novembre, quando incontrerà le classi delle scuole medie e superiori dopo la visione dei film “Il sole dentro” e “La grande quercia” al Cine+.
“La grande quercia” racconta l’infanzia di tre bambini durante la seconda guerra mondiale, rilettura dei temi del grande cinema neorealista che approfondisce le tematiche storiche senza mai cadere nel didascalismo, soffermando l’attenzione soprattutto sui mutamenti nel costume e nelle abitudini famigliari.
Il sole dentro” parla invece di Yaguine e Fodé, due adolescenti della Guinea che decidono di scrivere una lettera “Alle loro Eccellenze i membri e responsabili dell’Europa” per descrivere la condizione dei bambini nel loro Paese e chiedere aiuto. Vogliono però consegnarla personalmente e, per far ciò, si nascondono nel vano carrello di un aereo che ha Bruxelles come destinazione finale.


Paolo Bianchini ha iniziato la sua attività nel cinema come aiuto regista dei più importanti registi italiani, lavorando con Luigi Zampa, Mario Monicelli, Luigi Comencini, Vittorio De Sica, Edoardo De Filippo, Giuseppe Patroni Griffi, Mauro Bolognini, Sergio Leone e molti altri. Autore di sceneggiature, alcune di grande successo, come “Sette uomini d’oro” e “Ad ogni costo”, successivamente passa alla pubblicità, occupandosi di regia e di creatività sia in Italia che all’estero, lavorando per grandi agenzie internazionali e dirigendo circa duemila spot pubblicitari. Nel 1997 torna al cinema, realizzando il film “La grande quercia”, del quale è autore anche della sceneggiatura (Premio della critica alla protagonista femminile al Festival di Berlino, Globo d’oro della stampa estera, Grand Prix al Festival di Napa Valley in California, Chicago film Festival).
Nel 2002 realizza per la RAI, in qualità di regista e sceneggiatore, il film “L’uomo del vento” e nel 2003 la fiction in due puntate “Vite a perdere”.
Nel 2007 ha diretto “Codice Aurora”, un film in due puntate.
Con Paola Rota ha fondato Alveare Cinema, una società di produzione cinematografica. Ha diretto la miniserie “Mal’aria” liberamente tratta dall’omonimo romanzo di Eraldo Baldini e andata in onda su Rai Uno nel 2009.
Il suo ultimo lavoro è “Il sole dentro” (2012), prodotto da Alveare Cinema.

TWEET