Inaugurato il nuovo laboratorio di lavorazione plastica all’Istituto “Einaudi” di Correggio
pubbl.: 22 Ottobre 2014 - Ufficio Stampa

Si è svolta mercoledì 22 ottobre l’inaugurazione del nuovo Laboratorio di lavorazione plastica dell’Istituto Tecnico “Luigi Einaudi” di Correggio. Alla giornata hanno preso parte il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, Mauro Severi, presidente di Unindustria Reggio Emilia, Tiziano Ognibene, presidente uscente del “Gruppo Gomma Plastica” di Unindustria Reggio Emilia che ha curato il progetto fin dalla sua nascita, Pietro Cassani, direttore generale del Gruppo Sacmi, che ha donato al laboratorio una nuova pressa, Silvia Menabue, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, e Cristina Marchi, dirigente scolastico dell’ITC Einaudi.
Il progetto di collaborazione tra Istituto Tecnico e G.M.P., ha preso il via nel 2009, con un’intesa per formare i giovani delle classi terze e quarte su tematiche specifiche del settore plastico. Gli obiettivi, fin dall’inizio, sono stati sviluppare negli studenti risorse e competenze tecnico-specialistiche, riaffermare l’importanza di una cultura professionale, creare nuovi sbocchi professionali per gli studenti e fornire risposte concrete alle esigenze delle aziende che faticano a reperire personale tecnico e qualificato.
Dal 2009 a oggi il progetto sperimentale ha portato 170 studenti a conoscere da vicino cinquanta aziende che operano sul territorio in questo settore, attraverso un breve periodo di stage. Anche grazie a questa azione di supporto e collaborazione, l’Istituto Tecnico “Einaudi” ha avviato nell’anno scolastico 2012-2013 l’opzione di “Tecnico delle materie plastiche”, grazie al supporto della Provincia di Reggio Emilia e dell’Ufficio Scolastico Provinciale.
“Si tratta di un progetto molto importante”, ha commentato il sindaco, Ilenia Malavasi, che aveva già seguito questo percorso formativo in qualità di assessore provinciale alla scuola, “perché rappresenta un esempio concreto di quella collaborazione tra scuola e mondo del lavoro tante volte auspicato. In questi anni abbiamo sottolineato con forza quanto sia importante l’istruzione tecnico-professionale, che deve essere rivalutata: oggi c’è nel nostro Paese un pensiero sbagliato e distorto che, negli anni, ha teso a classificare questo segmento formativo meno importante rispetto ad altre scelte. Invece, ogni intelligenza, ogni talento dei singoli studenti devono essere valorizzati e devono trovare il percorso formativo più adeguato, tanto più che, soprattutto in uno scenario di crisi e di grande competizione, c’è estremo bisogno di sviluppare ulteriormente competenza, passione e creatività, per rinnovare quella tradizione del ‘saper fare’ che tanto benessere ha prodotto nelle nostre terre. Questa inaugurazione è il risultato concreto di quanto sia importante saper fare sistema per raggiungere obiettivi condivisi. Oggi è un bel giorno, che offre un messaggio di speranza ai giovani”.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Inaugurato il nuovo laboratorio di lavorazione plastica all’Istituto “Einaudi” di Correggio
pubbl.: 22 Ottobre 2014 - Ufficio Stampa

Si è svolta mercoledì 22 ottobre l’inaugurazione del nuovo Laboratorio di lavorazione plastica dell’Istituto Tecnico “Luigi Einaudi” di Correggio. Alla giornata hanno preso parte il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, Mauro Severi, presidente di Unindustria Reggio Emilia, Tiziano Ognibene, presidente uscente del “Gruppo Gomma Plastica” di Unindustria Reggio Emilia che ha curato il progetto fin dalla sua nascita, Pietro Cassani, direttore generale del Gruppo Sacmi, che ha donato al laboratorio una nuova pressa, Silvia Menabue, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, e Cristina Marchi, dirigente scolastico dell’ITC Einaudi.
Il progetto di collaborazione tra Istituto Tecnico e G.M.P., ha preso il via nel 2009, con un’intesa per formare i giovani delle classi terze e quarte su tematiche specifiche del settore plastico. Gli obiettivi, fin dall’inizio, sono stati sviluppare negli studenti risorse e competenze tecnico-specialistiche, riaffermare l’importanza di una cultura professionale, creare nuovi sbocchi professionali per gli studenti e fornire risposte concrete alle esigenze delle aziende che faticano a reperire personale tecnico e qualificato.
Dal 2009 a oggi il progetto sperimentale ha portato 170 studenti a conoscere da vicino cinquanta aziende che operano sul territorio in questo settore, attraverso un breve periodo di stage. Anche grazie a questa azione di supporto e collaborazione, l’Istituto Tecnico “Einaudi” ha avviato nell’anno scolastico 2012-2013 l’opzione di “Tecnico delle materie plastiche”, grazie al supporto della Provincia di Reggio Emilia e dell’Ufficio Scolastico Provinciale.
“Si tratta di un progetto molto importante”, ha commentato il sindaco, Ilenia Malavasi, che aveva già seguito questo percorso formativo in qualità di assessore provinciale alla scuola, “perché rappresenta un esempio concreto di quella collaborazione tra scuola e mondo del lavoro tante volte auspicato. In questi anni abbiamo sottolineato con forza quanto sia importante l’istruzione tecnico-professionale, che deve essere rivalutata: oggi c’è nel nostro Paese un pensiero sbagliato e distorto che, negli anni, ha teso a classificare questo segmento formativo meno importante rispetto ad altre scelte. Invece, ogni intelligenza, ogni talento dei singoli studenti devono essere valorizzati e devono trovare il percorso formativo più adeguato, tanto più che, soprattutto in uno scenario di crisi e di grande competizione, c’è estremo bisogno di sviluppare ulteriormente competenza, passione e creatività, per rinnovare quella tradizione del ‘saper fare’ che tanto benessere ha prodotto nelle nostre terre. Questa inaugurazione è il risultato concreto di quanto sia importante saper fare sistema per raggiungere obiettivi condivisi. Oggi è un bel giorno, che offre un messaggio di speranza ai giovani”.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET