Iscrizioni ai nidi e alle scuole d’infanzia
pubbl.: 3 Settembre 2014 - Ufficio Stampa

Copertura totale delle domande per quanto riguarda le scuole d’infanzia e solo tre bambini in lista d’attesa sui nidi. Con questi i dati hanno riaperti i servizi per l’infanzia a Correggio.
La presenza sul territorio di scuole d’infanzia comunali, statali e paritarie, con un’offerta complessiva di 775 posti, oltre alla collaborazione attiva con il Comune di San Martino in Rio e che riguarda 22 bambini, permette al Comune di dare risposta al 100% delle domande. In particolare, per l’anno 2014-2015 saranno 224 i bambini nuovi iscritti.
Per quanto riguarda i nidi d’infanzia, il Comune ha attivato 238 posti ricevendo 115 nuove domande di iscrizione (35 per la sezione “grandi”, 75 per quella “medi” e 5 per i “lattanti”). Al momento rimangono in attesa solo tre bambini, tra quelli nati nel 2013 e che hanno presentato la domanda nei termini, con una percentuale di accoglienza delle domande, dunque, che si attesta al 97,4% del totale. Di solito nei primi giorni di inserimenti si verificano abbandoni e ritiri, ed è ragionevole prevedere che anche queste ultime domande potranno essere accolte positivamente. Resta una quindicina di domande arrivate fuori termine di bambini nati tra il 2012 e il 2013, ma, spiega l’assessore alla scuola del Comune di Correggio, Elena Veneri, “nelle prossime settimane, avendo un quadro della situazione più preciso a seguito degli inserimenti effettivi, valuteremo i singoli casi e come amministrazione siamo disponibili a confrontarci con le famiglie per elaborare proposte innovative e inclusive”.
“Dai dati in nostro possesso”, continua Veneri, “si evince come la disponibilità di posti nei nostri nidi sia adeguata all’effettiva richiesta, ma si registra una significativa diminuzione di iscrizioni rispetto agli anni scorsi probabilmente per effetto della crisi. Questo ci dovrà far riflettere sulla nostra proposta scolastica, sulla programmazione dei servizi, al fine di mantenere alta la nostra capacità di accoglienza per continuare ad avere un’offerta adeguata non solo in termini numerici ma anche qualitativi partendo dalle nuove esigenze delle famiglie”.
“Nessuna lista d’attesa nelle scuole d’infanzia e solo tre nei nidi mi sembra un ottimo risultato di partenza”, commenta il sindaco Ilenia Malavasi. Lavoreremo per accoglierli tutti poiché riteniamo che ogni bambino abbia diritto ad avere un posto nei servizi per l’infanzia. È stato possibile raggiungere questi risultati in virtù della presenza nel nostro territorio di un sistema integrato che, grazie alla sinergia tra le scuole comunali, statali e paritarie, riesce a garantire un’offerta adeguata e di qualità. L’investimento per l’infanzia rimane una priorità per questa amministrazione e continueremo a investire in questa direzione per non disperdere l’importante patrimonio educativo costruito insieme alle famiglie, agli insegnanti e alle pedagogiste”.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Iscrizioni ai nidi e alle scuole d’infanzia
pubbl.: 3 Settembre 2014 - Ufficio Stampa

Copertura totale delle domande per quanto riguarda le scuole d’infanzia e solo tre bambini in lista d’attesa sui nidi. Con questi i dati hanno riaperti i servizi per l’infanzia a Correggio.
La presenza sul territorio di scuole d’infanzia comunali, statali e paritarie, con un’offerta complessiva di 775 posti, oltre alla collaborazione attiva con il Comune di San Martino in Rio e che riguarda 22 bambini, permette al Comune di dare risposta al 100% delle domande. In particolare, per l’anno 2014-2015 saranno 224 i bambini nuovi iscritti.
Per quanto riguarda i nidi d’infanzia, il Comune ha attivato 238 posti ricevendo 115 nuove domande di iscrizione (35 per la sezione “grandi”, 75 per quella “medi” e 5 per i “lattanti”). Al momento rimangono in attesa solo tre bambini, tra quelli nati nel 2013 e che hanno presentato la domanda nei termini, con una percentuale di accoglienza delle domande, dunque, che si attesta al 97,4% del totale. Di solito nei primi giorni di inserimenti si verificano abbandoni e ritiri, ed è ragionevole prevedere che anche queste ultime domande potranno essere accolte positivamente. Resta una quindicina di domande arrivate fuori termine di bambini nati tra il 2012 e il 2013, ma, spiega l’assessore alla scuola del Comune di Correggio, Elena Veneri, “nelle prossime settimane, avendo un quadro della situazione più preciso a seguito degli inserimenti effettivi, valuteremo i singoli casi e come amministrazione siamo disponibili a confrontarci con le famiglie per elaborare proposte innovative e inclusive”.
“Dai dati in nostro possesso”, continua Veneri, “si evince come la disponibilità di posti nei nostri nidi sia adeguata all’effettiva richiesta, ma si registra una significativa diminuzione di iscrizioni rispetto agli anni scorsi probabilmente per effetto della crisi. Questo ci dovrà far riflettere sulla nostra proposta scolastica, sulla programmazione dei servizi, al fine di mantenere alta la nostra capacità di accoglienza per continuare ad avere un’offerta adeguata non solo in termini numerici ma anche qualitativi partendo dalle nuove esigenze delle famiglie”.
“Nessuna lista d’attesa nelle scuole d’infanzia e solo tre nei nidi mi sembra un ottimo risultato di partenza”, commenta il sindaco Ilenia Malavasi. Lavoreremo per accoglierli tutti poiché riteniamo che ogni bambino abbia diritto ad avere un posto nei servizi per l’infanzia. È stato possibile raggiungere questi risultati in virtù della presenza nel nostro territorio di un sistema integrato che, grazie alla sinergia tra le scuole comunali, statali e paritarie, riesce a garantire un’offerta adeguata e di qualità. L’investimento per l’infanzia rimane una priorità per questa amministrazione e continueremo a investire in questa direzione per non disperdere l’importante patrimonio educativo costruito insieme alle famiglie, agli insegnanti e alle pedagogiste”.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET