Lectio magistralis di David Ekserdjian a Correggio
pubbl.: 4 Maggio 2016 modif.: 10 Maggio 2016 - Ufficio Stampa

locandina ekserdjianIl prof. David Ekserdjian, uno dei massimi esperti internazionali dell’opera del Correggio e curatore della mostra “Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento” attualmente allestita a Roma, alle Scuderie del Quirinale, sarà l’ospite d’onore a Correggio, sabato 7 maggio.
La ragioni di una mostra” è il titolo della lectio magistralis che il prof. Eksedrjian terrà alle ore 17, al Ridotto del Teatro Asioli, durante la quale, partendo dall’esposizione romana, farà il punto della situazione rispetto agli ultimi sviluppi degli studi sul Correggio.
David Ekserdjian, cittadino onorario di Correggio dal 2004, è attualmente ordinario di Storia dell’arte e filmografia nell’università di Leicester. È stato membro dei comitati scientifici della Fondazione Il Correggio e delle mostre “Andrea Mantegna”, a Londra e New York, “Parmigianino”, a Parma e Vienna, “Mantegna”, a Mantova, Padova e Verona, e “Correggio”, a Parma. È inoltre membro onorario dell’Associazione per le Arti Francesco Mazzola e del Comitato per le mostre della “Royal Academy of Art” di Londra.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio in collaborazione con la Fondazione Il Correggio, intende valorizzare il ruolo prestigioso che la città, tramite gli studi portati avanti dal centro di documentazione Correggio Art Home e dalla stessa Fondazione, ha avuto nel recente evolversi degli studi sull’opera allegriana, contribuendo in modo decisivo a nuove scoperte, tra cui l’importante attribuzione al Correggio del “Cristo glorioso in Misericordia”, custodito ai Musei Vaticani e fino al 2011 considerato erroneamente una copia.
“Con l’iniziativa e le presenza di David Ekserdjian, nostro cittadino onorario, riconfermiamo la nostra volontà di valorizzare al meglio la figura di Antonio Allegri, al quale la città dedica un impegno costante, da tanti anni, fin dalla nascita della Fondazione, nel 1996”, sottolinea il sindaco, Ilenia Malavasi. “A questa si è aggiunto nel 2007 il centro di documentazione Correggio Art Home, che raccoglie libri, pubblicazioni e una banca dati con oltre 2500 titoli. La presenza in mostra a Roma di due opere di proprietà della Fondazione, oltre alla presenza del Cristo Glorioso in Misericordia, la cui attribuzione al Correggio è stata il frutto di accurate ricerche locali, attribuiscono alla nostra città, depositaria di chiese e luoghi allegriani, una notevole importanza, riconoscendone l’impegno continuo a favore degli studi su Antonio Allegri. L’arrivo a Correggio del curatore della mostra allestita alle Scuderie del Quirinale ne è la riconferma e testimonia la nostra volontà nel continuare questo percorso di conoscenza e valorizzazione del n ostro più illustre pittore, che ha reso celebre nel mondo il nome della nostra città”.

TWEET

Lectio magistralis di David Ekserdjian a Correggio
pubbl.: 4 Maggio 2016 modif.: 10 Maggio 2016 - Ufficio Stampa

locandina ekserdjianIl prof. David Ekserdjian, uno dei massimi esperti internazionali dell’opera del Correggio e curatore della mostra “Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento” attualmente allestita a Roma, alle Scuderie del Quirinale, sarà l’ospite d’onore a Correggio, sabato 7 maggio.
La ragioni di una mostra” è il titolo della lectio magistralis che il prof. Eksedrjian terrà alle ore 17, al Ridotto del Teatro Asioli, durante la quale, partendo dall’esposizione romana, farà il punto della situazione rispetto agli ultimi sviluppi degli studi sul Correggio.
David Ekserdjian, cittadino onorario di Correggio dal 2004, è attualmente ordinario di Storia dell’arte e filmografia nell’università di Leicester. È stato membro dei comitati scientifici della Fondazione Il Correggio e delle mostre “Andrea Mantegna”, a Londra e New York, “Parmigianino”, a Parma e Vienna, “Mantegna”, a Mantova, Padova e Verona, e “Correggio”, a Parma. È inoltre membro onorario dell’Associazione per le Arti Francesco Mazzola e del Comitato per le mostre della “Royal Academy of Art” di Londra.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Correggio in collaborazione con la Fondazione Il Correggio, intende valorizzare il ruolo prestigioso che la città, tramite gli studi portati avanti dal centro di documentazione Correggio Art Home e dalla stessa Fondazione, ha avuto nel recente evolversi degli studi sull’opera allegriana, contribuendo in modo decisivo a nuove scoperte, tra cui l’importante attribuzione al Correggio del “Cristo glorioso in Misericordia”, custodito ai Musei Vaticani e fino al 2011 considerato erroneamente una copia.
“Con l’iniziativa e le presenza di David Ekserdjian, nostro cittadino onorario, riconfermiamo la nostra volontà di valorizzare al meglio la figura di Antonio Allegri, al quale la città dedica un impegno costante, da tanti anni, fin dalla nascita della Fondazione, nel 1996”, sottolinea il sindaco, Ilenia Malavasi. “A questa si è aggiunto nel 2007 il centro di documentazione Correggio Art Home, che raccoglie libri, pubblicazioni e una banca dati con oltre 2500 titoli. La presenza in mostra a Roma di due opere di proprietà della Fondazione, oltre alla presenza del Cristo Glorioso in Misericordia, la cui attribuzione al Correggio è stata il frutto di accurate ricerche locali, attribuiscono alla nostra città, depositaria di chiese e luoghi allegriani, una notevole importanza, riconoscendone l’impegno continuo a favore degli studi su Antonio Allegri. L’arrivo a Correggio del curatore della mostra allestita alle Scuderie del Quirinale ne è la riconferma e testimonia la nostra volontà nel continuare questo percorso di conoscenza e valorizzazione del n ostro più illustre pittore, che ha reso celebre nel mondo il nome della nostra città”.

TWEET