Limitazione del traffico
pubbl.: 2 Ottobre 2012 - Ufficio Stampa

Anche per la stagione invernale 2012-2013 il Comune di Correggio ha adottato l’ordinanza di limitazione parziale del traffico per i veicoli più inquinanti, seguendo le indicazioni fornite nel dal decimo Accordo regionale sulla qualità dell’aria, per combattere l’emergenza smog.
Se nel periodo 2001-2011 si è avuto un significativo miglioramento della qualità dell’aria, con una riduzione della concentrazione media annua regionale di Pm10 del 25%, a testimonianza dell’efficacia delle misure antismog e delle politiche a favore della mobilità a basso impatto ambientale, nel biennio 2011-2012 i superamenti dei valori limite di questo inquinante nella nostra regione sono aumentati a causa dell’andamento meteo-climatico sfavorevole. Si tratta di una condizione comune in tutto il bacino padano, dove si rilevano situazioni problematiche per quanto riguarda il Pm10 e l’ozono, mentre sono più localizzati in prossimità dei grandi centri urbani i casi di superamento del valore limite annuale per il biossido di azoto.
Le limitazioni a Correggio saranno in vigore dal 15 ottobre fino a tutto il mese di marzo 2013.
A Correggio l’area sottoposta al divieto corrisponde alla parte di centro urbano compresa tra tangenziale nord, tangenziale est, bretella sud e, a ovest, l’inizio della statale per Reggio. Resta libero l’accesso ai due principali parcheggi di Correggio, piazzale Finzi (Coop), per chi viene da Reggio o Bagnolo e piazzale 2 Agosto (Ospedale) per chi accede da nord (Mandrio o Rio Saliceto) lungo Via Campagnola. Possibile inoltre raggiungere i parcheggi vicino allo Stadio, entrando da sud,  e quelli di via Matteotti (zona artigianale) entrando da Via Pio La Torre. Da questi parcheggi di interscambio sarà possibile utilizzare Quirino, il bus urbano, oppure le biciclette a noleggio gratuito di C’entro in bici.
Queste nel dettaglio le modalità di limitazione alla circolazione: 
dal 15 ottobre 2012 al 29 marzo 2013 (con esclusione dei giorni festivi) dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì non possono circolare nell’area di divieto i veicoli Euro 0 a benzina, veicoli diesel Euro 0 ed Euro 1, veicoli diesel Euro 2 senza FAP (Filtro Anti Particolato), ciclomotori a due tempi Euro 0, motocicli a due tempi Euro 0, M2,M3,N1,N2,N3 (trasporto merci e persone) diesel Euro 2 oppure Euro3 e superiori senza FAP.
A Correggio non  viene invece  istituito il blocco totale della circolazione il giovedì e la domenica.
Potranno circolare liberamente particolari categorie di veicoli, in particolare quelli che non hanno una rilevante immissione di PM10 nell’aria, come quelli alimentati a metano, a GPL, elettrici o ibridi, nonchè quelli che viaggiano con almeno tre persone a bordo  (o due se l’auto è omologata per soli due posti), utilizzando il cosiddetto car pooling.
Sono poi previste altre deroghe, in modo da poter tutelare la salute dei cittadini dai danni derivanti dall’inquinamento da polveri sottili, arrecando nel contempo il minor disagio possibile.

TWEET

Limitazione del traffico
pubbl.: 2 Ottobre 2012 - Ufficio Stampa

Anche per la stagione invernale 2012-2013 il Comune di Correggio ha adottato l’ordinanza di limitazione parziale del traffico per i veicoli più inquinanti, seguendo le indicazioni fornite nel dal decimo Accordo regionale sulla qualità dell’aria, per combattere l’emergenza smog.
Se nel periodo 2001-2011 si è avuto un significativo miglioramento della qualità dell’aria, con una riduzione della concentrazione media annua regionale di Pm10 del 25%, a testimonianza dell’efficacia delle misure antismog e delle politiche a favore della mobilità a basso impatto ambientale, nel biennio 2011-2012 i superamenti dei valori limite di questo inquinante nella nostra regione sono aumentati a causa dell’andamento meteo-climatico sfavorevole. Si tratta di una condizione comune in tutto il bacino padano, dove si rilevano situazioni problematiche per quanto riguarda il Pm10 e l’ozono, mentre sono più localizzati in prossimità dei grandi centri urbani i casi di superamento del valore limite annuale per il biossido di azoto.
Le limitazioni a Correggio saranno in vigore dal 15 ottobre fino a tutto il mese di marzo 2013.
A Correggio l’area sottoposta al divieto corrisponde alla parte di centro urbano compresa tra tangenziale nord, tangenziale est, bretella sud e, a ovest, l’inizio della statale per Reggio. Resta libero l’accesso ai due principali parcheggi di Correggio, piazzale Finzi (Coop), per chi viene da Reggio o Bagnolo e piazzale 2 Agosto (Ospedale) per chi accede da nord (Mandrio o Rio Saliceto) lungo Via Campagnola. Possibile inoltre raggiungere i parcheggi vicino allo Stadio, entrando da sud,  e quelli di via Matteotti (zona artigianale) entrando da Via Pio La Torre. Da questi parcheggi di interscambio sarà possibile utilizzare Quirino, il bus urbano, oppure le biciclette a noleggio gratuito di C’entro in bici.
Queste nel dettaglio le modalità di limitazione alla circolazione: 
dal 15 ottobre 2012 al 29 marzo 2013 (con esclusione dei giorni festivi) dalle ore 8,30 alle ore 18,30 dal lunedì al venerdì non possono circolare nell’area di divieto i veicoli Euro 0 a benzina, veicoli diesel Euro 0 ed Euro 1, veicoli diesel Euro 2 senza FAP (Filtro Anti Particolato), ciclomotori a due tempi Euro 0, motocicli a due tempi Euro 0, M2,M3,N1,N2,N3 (trasporto merci e persone) diesel Euro 2 oppure Euro3 e superiori senza FAP.
A Correggio non  viene invece  istituito il blocco totale della circolazione il giovedì e la domenica.
Potranno circolare liberamente particolari categorie di veicoli, in particolare quelli che non hanno una rilevante immissione di PM10 nell’aria, come quelli alimentati a metano, a GPL, elettrici o ibridi, nonchè quelli che viaggiano con almeno tre persone a bordo  (o due se l’auto è omologata per soli due posti), utilizzando il cosiddetto car pooling.
Sono poi previste altre deroghe, in modo da poter tutelare la salute dei cittadini dai danni derivanti dall’inquinamento da polveri sottili, arrecando nel contempo il minor disagio possibile.

TWEET