“L’innocente evasione”, di Alberto Pighini
pubbl.: 2 Settembre 2013 - Ufficio Stampa

Sabato 14 settembre, lo scrittore scandianese Alberto Pighini sarà ospite della biblioteca comunale “Giulio Einaudi” di Correggio dove, alle ore 16,30, presenterà il suo romanzo d’esordio “L’innocente evasione” (Edizioni Terra marique). A condurre l’incontro, Marco Truzzi, ufficio stampa del Comune di Correggio.
Ambientato nella cornice dell’Appennino reggiano – breve nota biografica: la famiglia dell’autore è infatti originaria di Montecagno, piccola frazione di Ligonchio – il romanzo ha come protagonista Michele Piazza il quale, ogni sera, uscendo dal lavoro, va a rinchiudersi al “Casablanca Cafè”, un bar malfamato di Reggio Emilia, in compagnia solo di un bicchiere e di una bottiglia d’acqua. Fino a quando, un giorno, viene affiancato da uno sconosciuto che, chiedendogli il permesso di sedersi al suo tavolo, offre al protagonista la possibilità di riflettere su certi terribili errori commessi in passato, nel corso di una vicenda piena di segreti e rimorsi. E la risposta che Michele dovrà infine dare alle domande del suo interlocutore avrà come esito, in ogni caso, un prezzo molto alto da pagare da parte del protagonista.
“L’innocente evasione” è un romanzo agile con un finale a sorpresa, semplice e scorrevole nella scrittura quanto profondo nei temi, non solo narrativi, che solleva: la colpa, il delitto e il castigo, le scelte personali che scolpiscono la biografia di ognuno di noi, al di là del racconto che noi stessi ne facciamo.

Alberto Pighini è nato nel 1978 a Scandiano, dove vive con la moglie e due figlie. Laureato in sociologia all’Università di Trento, lavora alla Caritas Diocesana di Reggio Emilia-Guastalla occupandosi di orientamento e analisi statistica dei fenomeni collegati alla povertà. Dal 2009 ricopre l’incarico di assessore alle politiche educative e sociali del Comune di Scandiano.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

“L’innocente evasione”, di Alberto Pighini
pubbl.: 2 Settembre 2013 - Ufficio Stampa

Sabato 14 settembre, lo scrittore scandianese Alberto Pighini sarà ospite della biblioteca comunale “Giulio Einaudi” di Correggio dove, alle ore 16,30, presenterà il suo romanzo d’esordio “L’innocente evasione” (Edizioni Terra marique). A condurre l’incontro, Marco Truzzi, ufficio stampa del Comune di Correggio.
Ambientato nella cornice dell’Appennino reggiano – breve nota biografica: la famiglia dell’autore è infatti originaria di Montecagno, piccola frazione di Ligonchio – il romanzo ha come protagonista Michele Piazza il quale, ogni sera, uscendo dal lavoro, va a rinchiudersi al “Casablanca Cafè”, un bar malfamato di Reggio Emilia, in compagnia solo di un bicchiere e di una bottiglia d’acqua. Fino a quando, un giorno, viene affiancato da uno sconosciuto che, chiedendogli il permesso di sedersi al suo tavolo, offre al protagonista la possibilità di riflettere su certi terribili errori commessi in passato, nel corso di una vicenda piena di segreti e rimorsi. E la risposta che Michele dovrà infine dare alle domande del suo interlocutore avrà come esito, in ogni caso, un prezzo molto alto da pagare da parte del protagonista.
“L’innocente evasione” è un romanzo agile con un finale a sorpresa, semplice e scorrevole nella scrittura quanto profondo nei temi, non solo narrativi, che solleva: la colpa, il delitto e il castigo, le scelte personali che scolpiscono la biografia di ognuno di noi, al di là del racconto che noi stessi ne facciamo.

Alberto Pighini è nato nel 1978 a Scandiano, dove vive con la moglie e due figlie. Laureato in sociologia all’Università di Trento, lavora alla Caritas Diocesana di Reggio Emilia-Guastalla occupandosi di orientamento e analisi statistica dei fenomeni collegati alla povertà. Dal 2009 ricopre l’incarico di assessore alle politiche educative e sociali del Comune di Scandiano.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET