Lo chiamavamo Vicky
pubbl.: 9 Giugno 2011 - Ufficio Stampa

Mercoledì 22 giugno, alle ore 21,30, viene presentato a Correggio, in prima nazionale, il documentario “Lo chiamavamo Vicky” della regista Enza Negroni, prodotto da Pulsemedia, che si è avvalso della consulenza del Centro di documentazione “P.V.Tondelli”.


Il film – che nello stesso periodo partecipa al Biografilm di Bologna (festival internazionale dedicato alle biografie e ai racconti di vita) – racconta gli anni della formazione di Pier Vittorio Tondelli, il suo rapporto con Correggio, i suoi primi articoli apparsi sulle riviste locali, le esperienze teatrali, il fortissimo interesse per la scrittura, fino alla pubblicazione del suo romanzo d’esordio “Altri libertini”: una coralità di testimonianze, letture ed immagini che rendono omaggio allo scrittore correggese a vent’anni dalla sua scomparsa.


La proiezione si svolge nel cortile di Palazzo Principi (in caso di maltempo nel “Salone delle capriate”), alla presenza della regista, dell’amministrazione comunale di Correggio, che ha collaborato al progetto, dei responsabili del Centro Tondelli e di Pulsemedia.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Lo chiamavamo Vicky
pubbl.: 9 Giugno 2011 - Ufficio Stampa

Mercoledì 22 giugno, alle ore 21,30, viene presentato a Correggio, in prima nazionale, il documentario “Lo chiamavamo Vicky” della regista Enza Negroni, prodotto da Pulsemedia, che si è avvalso della consulenza del Centro di documentazione “P.V.Tondelli”.


Il film – che nello stesso periodo partecipa al Biografilm di Bologna (festival internazionale dedicato alle biografie e ai racconti di vita) – racconta gli anni della formazione di Pier Vittorio Tondelli, il suo rapporto con Correggio, i suoi primi articoli apparsi sulle riviste locali, le esperienze teatrali, il fortissimo interesse per la scrittura, fino alla pubblicazione del suo romanzo d’esordio “Altri libertini”: una coralità di testimonianze, letture ed immagini che rendono omaggio allo scrittore correggese a vent’anni dalla sua scomparsa.


La proiezione si svolge nel cortile di Palazzo Principi (in caso di maltempo nel “Salone delle capriate”), alla presenza della regista, dell’amministrazione comunale di Correggio, che ha collaborato al progetto, dei responsabili del Centro Tondelli e di Pulsemedia.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET