“Mediterranea”, la notte bianca di Correggio
pubbl.: 25 Giugno 2015 modif.: 29 Giugno 2015 - Ufficio Stampa

notte bianca correggio 2Sabato 27 giugno, con il titolo “Mediterranea”, ritorna l’atteso appuntamento con la notte bianca di Correggio che, rinnovando il successo delle passate edizioni, torna ad animare il centro di Correggio con musica, iniziative culturali, gastronomia e spettacoli, dal pomeriggio fino a tarda notte, con un programma ricco e coinvolgente per tutta la città.
Sarà la “Magia del sud”, legata al mare, ai sapori, alla cucina e alle atmosfere mediterranee a fare da filo conduttore. Come di consueto, cuore della serata, sarà piazza Garibaldi, con il concerto-evento promosso dall’amministrazione comunale, che quest’anno vedrà salire sul palco, dalle ore 22, la nuova musica della Sicilia antica di “Unavantaluna” e Eleonora Bordonaro e la taranta screziata di suoni zingari di “Acquaragia drom” e Mimmo Epifani. A seguire, una degustazione di prodotti con distribuzione di focaccia alle olive e primitivo/negramaro, a cura degli stessi musicisti.
Sapere e sapori della dieta Mediterranea” è invece l’appuntamento, ospitato alle ore 21,30 nel cortile di Palazzo dei Principi, che accompagnerà il visitatore in un viaggio nella tradizione del cibo autentico della dieta mediterranea con degustazioni finali, a cura di Francesca e Silvia Braglia, di “Disanapianta”.
Aperture straordinarie, inoltre, per biblioteca comunale e Museo “Il Correggio”, dalle ore 21 alle ore 24, con la mostra “Ri-nascita”, di Mario Pavesi, ospitata nella Galleria Espositiva.
Sempre a Palazzo dei Principi, in Sala Putti, dalle ore 21, “Quando il Mediterraneo è una meraviglia. Appunti visivi per una visita agli ambienti e al patrimonio cartografico di Palazzo dei Principi”, presentazione di immagini significative e curiose del Palazzo dei Principi e di una rassegna di cartografia antica (secc. XVI – XIX) sul Mediterraneo.
Uno spazio dedicato ai più piccoli sarà presente nel giardino della casa natale del Correggio, in via Borgovecchio, dove ludoteca “Piccolo Principe”, Correggio Art Home e InformaTurismo, dalle ore 20, promuovono tre appuntamenti: “L’insalata era nell’orto”, fiabe di semi, piante e frutti raccontate da Chiara Marinoni, artigiana di figure e cantafavole, per un tuffo nelle storie dove i doni della terra alimentano sogni e ridonano entusiasmo nell’avventuroso cammino dei piccoli protagonisti; “Erbe profumate in viaggio”, laboratorio polisensoriale ispirato ai colori e ai profumi di spezie ed erbe aromatiche attraverso cui i bambini conosceranno e prepareranno una ricetta speciale; “Giochi tradizionali”, a cura dell’associazione culturale e artigiana “il Tarlo”, una vasta gamma di giochi storici da tavolo e di movimento per riscoprire il piacere di giocare insieme.
Ma tutto il centro cittadino sarà coinvolto e animato da oltre cinquanta appuntamenti musicali ed enogastronomici promossi dalle attività commerciali, dai bar e dai ristoranti: concerti, distese estive, attività e presentazioni di prodotti, dj set, esibizioni di ballo, mostre fotografiche e proposte gastronomiche.
“Quest’anno abbiamo inteso proporre un taglio culturale alla nostra notte bianca”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi, “individuando un tema, legato al Mediterraneo, capace di legare vari spunti, proposte e suggestioni. Sarà sicuramente una notte di festa, arricchita dai tanti eventi promossi dal Comune, dalla Pro Loco, dalle attività economiche e commerciali e dalle associazioni di volontariato, scandita dai suoni, profumi, sapori e musiche del Sud. Il Mediterraneo, dunque, come centro di incontro e di festa per l’estate appena cominciata, ma anche come spunto di riflessione su un luogo simbolo di quello che sta accadendo sulle nostra coste, da Ventimiglia a Lampedusa, teatro di speranza, ma anche di tanti sogni spezzati. Per una notte, dunque, invitiamo anche alla riflessione su queste tragedie, cercando di valorizzare il senso di un mare che unisce, che è culla di popoli e di civiltà e che ci porta a riscoprire un senso di condivisione e di vicinanza per chi lo sta attraversando in cerca di dignità”.

TWEET

“Mediterranea”, la notte bianca di Correggio
pubbl.: 25 Giugno 2015 modif.: 29 Giugno 2015 - Ufficio Stampa

notte bianca correggio 2Sabato 27 giugno, con il titolo “Mediterranea”, ritorna l’atteso appuntamento con la notte bianca di Correggio che, rinnovando il successo delle passate edizioni, torna ad animare il centro di Correggio con musica, iniziative culturali, gastronomia e spettacoli, dal pomeriggio fino a tarda notte, con un programma ricco e coinvolgente per tutta la città.
Sarà la “Magia del sud”, legata al mare, ai sapori, alla cucina e alle atmosfere mediterranee a fare da filo conduttore. Come di consueto, cuore della serata, sarà piazza Garibaldi, con il concerto-evento promosso dall’amministrazione comunale, che quest’anno vedrà salire sul palco, dalle ore 22, la nuova musica della Sicilia antica di “Unavantaluna” e Eleonora Bordonaro e la taranta screziata di suoni zingari di “Acquaragia drom” e Mimmo Epifani. A seguire, una degustazione di prodotti con distribuzione di focaccia alle olive e primitivo/negramaro, a cura degli stessi musicisti.
Sapere e sapori della dieta Mediterranea” è invece l’appuntamento, ospitato alle ore 21,30 nel cortile di Palazzo dei Principi, che accompagnerà il visitatore in un viaggio nella tradizione del cibo autentico della dieta mediterranea con degustazioni finali, a cura di Francesca e Silvia Braglia, di “Disanapianta”.
Aperture straordinarie, inoltre, per biblioteca comunale e Museo “Il Correggio”, dalle ore 21 alle ore 24, con la mostra “Ri-nascita”, di Mario Pavesi, ospitata nella Galleria Espositiva.
Sempre a Palazzo dei Principi, in Sala Putti, dalle ore 21, “Quando il Mediterraneo è una meraviglia. Appunti visivi per una visita agli ambienti e al patrimonio cartografico di Palazzo dei Principi”, presentazione di immagini significative e curiose del Palazzo dei Principi e di una rassegna di cartografia antica (secc. XVI – XIX) sul Mediterraneo.
Uno spazio dedicato ai più piccoli sarà presente nel giardino della casa natale del Correggio, in via Borgovecchio, dove ludoteca “Piccolo Principe”, Correggio Art Home e InformaTurismo, dalle ore 20, promuovono tre appuntamenti: “L’insalata era nell’orto”, fiabe di semi, piante e frutti raccontate da Chiara Marinoni, artigiana di figure e cantafavole, per un tuffo nelle storie dove i doni della terra alimentano sogni e ridonano entusiasmo nell’avventuroso cammino dei piccoli protagonisti; “Erbe profumate in viaggio”, laboratorio polisensoriale ispirato ai colori e ai profumi di spezie ed erbe aromatiche attraverso cui i bambini conosceranno e prepareranno una ricetta speciale; “Giochi tradizionali”, a cura dell’associazione culturale e artigiana “il Tarlo”, una vasta gamma di giochi storici da tavolo e di movimento per riscoprire il piacere di giocare insieme.
Ma tutto il centro cittadino sarà coinvolto e animato da oltre cinquanta appuntamenti musicali ed enogastronomici promossi dalle attività commerciali, dai bar e dai ristoranti: concerti, distese estive, attività e presentazioni di prodotti, dj set, esibizioni di ballo, mostre fotografiche e proposte gastronomiche.
“Quest’anno abbiamo inteso proporre un taglio culturale alla nostra notte bianca”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi, “individuando un tema, legato al Mediterraneo, capace di legare vari spunti, proposte e suggestioni. Sarà sicuramente una notte di festa, arricchita dai tanti eventi promossi dal Comune, dalla Pro Loco, dalle attività economiche e commerciali e dalle associazioni di volontariato, scandita dai suoni, profumi, sapori e musiche del Sud. Il Mediterraneo, dunque, come centro di incontro e di festa per l’estate appena cominciata, ma anche come spunto di riflessione su un luogo simbolo di quello che sta accadendo sulle nostra coste, da Ventimiglia a Lampedusa, teatro di speranza, ma anche di tanti sogni spezzati. Per una notte, dunque, invitiamo anche alla riflessione su queste tragedie, cercando di valorizzare il senso di un mare che unisce, che è culla di popoli e di civiltà e che ci porta a riscoprire un senso di condivisione e di vicinanza per chi lo sta attraversando in cerca di dignità”.

TWEET