Teatro Asioli: la nuova stagione 2013-2014
pubbl.: 18 Luglio 2013 - Ufficio Stampa

Dieci spettacoli di prosa e cinque di teatro musicale, musica e danza cui si aggiungeranno quattro titoli per ragazzi e famiglie. Questi i numeri del prossimo cartellone del teatro Asioli – proposto da Comune di Correggio ed Emilia Romagna Teatro Fondazione – che si presenta con un programma denso di proposte di notevole interesse, ricco di autorevoli interpreti, testi importanti, attento alla drammaturgia dell’oggi e soprattutto alla qualità della messa in scena degli spettacoli ospitati. Nonostante i tagli agli enti locali e alla difficilissima situazione economica del teatro italiano, il Comune di Correggio ed Ert non rinunciano a mantenere l’alto profilo di un’attività che ha fatto dell’Asioli il secondo teatro della provincia.
Tra i nomi di grande rilievo che saranno ospiti dell’Asioli, tre attesi ritorni: Toni Servillo, regista e protagonista di Le voci di dentro di Eduardo De Filippo; Alessandro Gassmann, regista e protagonista di R III – Riccardoterzo di William Shakespeare; Alessandro Bergonzoni, che sarà a Correggio con la prima rappresentazione nazionale del suo nuovo spettacolo (il cui titolo è ancora da definire).
Ivano Marescotti sarà il protagonista di La Fondazione (con la regia di Valerio Binasco), ultimo testo scritto dal grande poeta romagnolo Raffaello Baldini, testo che prima di morire ha consegnato a Marescotti stesso, suo “autentico interprete”.
Vittorio Franceschi riscrive e interpreta Il cappotto di Gogol’, ricomponendo con il regista Alessandro D’Alatri la sperimentata coppia che ha realizzato il precedente e bellissimo Il sorriso di Dafne.
Franco Branciaroli dirige e interpreta Il teatrante di Thomas Bernhard, proseguendo, dopo Servo di scena, il suo personale percorso attraverso il ‘teatro nel teatro’.
La splendida Laura Marinoni e Valter Malosti, anche regista, saranno gli interpreti di Quartett – Le relazioni pericolose di Heiner Müller, il più importante drammaturgo tedesco dopo Bertolt Brecht.
Antonio Latella, regista pluripremiato per Un tram che si chiama desiderio, mette in scena Il servitore di due padroni, rilettura del celebre canovaccio goldoniano.
Elio De Capitani e Ferdinando Bruni sono protagonisti e registi di Frost/Nixon, messa in scena (su testo di Peter Morgan) del celebre duello tra l’anchorman e il presidente che si conclude con la capitolazione di Nixon, davanti a tutta l’America, durante una celeberrima intervista tv.
Infine Maria Paiato, diretta da Pierpaolo Sepe, interpreta superbamente l’Anna Cappelli di Annibale Ruccello, una piccola e crudele impiegata che, per soddisfare il suo bisogno di ‘possedere’ nella piccolo-borghese italietta degli anni ’60, non esita a compiere atti atroci ma filtrati dalla pietas dell’autore.
L’offerta si completerà con sei titoli musicali: oltre a un’opera lirica ancora da definire, sono in programma un recital pianistico del M.o Palmiro Simonini con musiche di Chopin, Schubert e Rachmaninov e Cantando sotto la pioggia, dal celeberrimo film, messo in scena da Corrado Abbati; infine, dopo gli ottimi riscontri di qualità e di gradimento del pubblico, si consolida la collaborazione con Agorà Coaching Project, corso di alta formazione alla danza diretto da Michele Merola e Enrico Morelli, che porterà in scena tre spettacoli (di cui uno fuori abbonamento) con coreografie di Jean-Christophe Maillot, Karl Schreiner, Yuki Mori, Michele Merola e altri.
La campagna abbonamenti avrà inizio sabato 12 ottobre, con diritto di prelazione per gli abbonati della stagione precedente. I nuovi abbonamenti saranno messi in vendita da sabato 2 novembre.
In questa grave congiuntura economica, per rimarcare la funzione fondamentale del teatro come spazio di riflessione, riconoscimento e sviluppo per la comunità, è prevista una riduzione del 50% sul prezzo dell’abbonamento per tutti coloro che si trovano in condizioni di disoccupazione, cassa integrazione, sospensione dal lavoro, mobilità.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Teatro Asioli: la nuova stagione 2013-2014
pubbl.: 18 Luglio 2013 - Ufficio Stampa

Dieci spettacoli di prosa e cinque di teatro musicale, musica e danza cui si aggiungeranno quattro titoli per ragazzi e famiglie. Questi i numeri del prossimo cartellone del teatro Asioli – proposto da Comune di Correggio ed Emilia Romagna Teatro Fondazione – che si presenta con un programma denso di proposte di notevole interesse, ricco di autorevoli interpreti, testi importanti, attento alla drammaturgia dell’oggi e soprattutto alla qualità della messa in scena degli spettacoli ospitati. Nonostante i tagli agli enti locali e alla difficilissima situazione economica del teatro italiano, il Comune di Correggio ed Ert non rinunciano a mantenere l’alto profilo di un’attività che ha fatto dell’Asioli il secondo teatro della provincia.
Tra i nomi di grande rilievo che saranno ospiti dell’Asioli, tre attesi ritorni: Toni Servillo, regista e protagonista di Le voci di dentro di Eduardo De Filippo; Alessandro Gassmann, regista e protagonista di R III – Riccardoterzo di William Shakespeare; Alessandro Bergonzoni, che sarà a Correggio con la prima rappresentazione nazionale del suo nuovo spettacolo (il cui titolo è ancora da definire).
Ivano Marescotti sarà il protagonista di La Fondazione (con la regia di Valerio Binasco), ultimo testo scritto dal grande poeta romagnolo Raffaello Baldini, testo che prima di morire ha consegnato a Marescotti stesso, suo “autentico interprete”.
Vittorio Franceschi riscrive e interpreta Il cappotto di Gogol’, ricomponendo con il regista Alessandro D’Alatri la sperimentata coppia che ha realizzato il precedente e bellissimo Il sorriso di Dafne.
Franco Branciaroli dirige e interpreta Il teatrante di Thomas Bernhard, proseguendo, dopo Servo di scena, il suo personale percorso attraverso il ‘teatro nel teatro’.
La splendida Laura Marinoni e Valter Malosti, anche regista, saranno gli interpreti di Quartett – Le relazioni pericolose di Heiner Müller, il più importante drammaturgo tedesco dopo Bertolt Brecht.
Antonio Latella, regista pluripremiato per Un tram che si chiama desiderio, mette in scena Il servitore di due padroni, rilettura del celebre canovaccio goldoniano.
Elio De Capitani e Ferdinando Bruni sono protagonisti e registi di Frost/Nixon, messa in scena (su testo di Peter Morgan) del celebre duello tra l’anchorman e il presidente che si conclude con la capitolazione di Nixon, davanti a tutta l’America, durante una celeberrima intervista tv.
Infine Maria Paiato, diretta da Pierpaolo Sepe, interpreta superbamente l’Anna Cappelli di Annibale Ruccello, una piccola e crudele impiegata che, per soddisfare il suo bisogno di ‘possedere’ nella piccolo-borghese italietta degli anni ’60, non esita a compiere atti atroci ma filtrati dalla pietas dell’autore.
L’offerta si completerà con sei titoli musicali: oltre a un’opera lirica ancora da definire, sono in programma un recital pianistico del M.o Palmiro Simonini con musiche di Chopin, Schubert e Rachmaninov e Cantando sotto la pioggia, dal celeberrimo film, messo in scena da Corrado Abbati; infine, dopo gli ottimi riscontri di qualità e di gradimento del pubblico, si consolida la collaborazione con Agorà Coaching Project, corso di alta formazione alla danza diretto da Michele Merola e Enrico Morelli, che porterà in scena tre spettacoli (di cui uno fuori abbonamento) con coreografie di Jean-Christophe Maillot, Karl Schreiner, Yuki Mori, Michele Merola e altri.
La campagna abbonamenti avrà inizio sabato 12 ottobre, con diritto di prelazione per gli abbonati della stagione precedente. I nuovi abbonamenti saranno messi in vendita da sabato 2 novembre.
In questa grave congiuntura economica, per rimarcare la funzione fondamentale del teatro come spazio di riflessione, riconoscimento e sviluppo per la comunità, è prevista una riduzione del 50% sul prezzo dell’abbonamento per tutti coloro che si trovano in condizioni di disoccupazione, cassa integrazione, sospensione dal lavoro, mobilità.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET