Termini e modalità di esercizio dell’opzione degli elettori residenti all’estero

Per il Referendum in oggetto, ai sensi della Legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 140, i cittadini italiani iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) e nelle liste elettorali, possono votare per posta presso i seggi costituiti all’estero.
In alternativa è possibile, per tali elettori, scegliere di votare in Italia presso il proprio comune di iscrizione elettorale, comunicando per iscritto la propria scelta al Consolato entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni.
Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia. Le domande per esprimere l’opzione per votare in Italia deve pervenire all’Ufficio Consolare entro il giorno 28 luglio 2020. Tale comunicazione può essere scritta utilizzando questo modulo (in versione .doc), firma dell’elettore e accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante.

Allegati

modif.: 27 Luglio 2020 - Ufficio Stampa

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET