Un emiliano postmoderno
pubbl.: 16 Gennaio 2013 - Ufficio Stampa

L’emiliano postmoderno. In viaggio con Pier Vittorio Tondelli” è il titolo della ricerca fotografica che Andrea Paolella ha compiuto ripercorrendo le orme dello scrittore correggese. Il risultato di questo appassionante viaggio è ora in mostra, con inaugurazione sabato 19 gennaio, alle ore 16, alla Galleria Espositiva del “Museo “Il Correggio”, a Palazzo dei Principi.
Si tratta di un itinerario che si svolge in 51 scatti in bianco e nero, lungo la via Emilia, partendo da Correggio per raggiungere Rimini, passando da Salsomaggiore Terme, Parma, Reggio Emilia, Modena, Carpi, Bologna, Cesena e la costa romagnola. Alle foto dei luoghi si aggiungono i ritratti degli amici e dei maestri di Vicky, tra cui Umberto Eco, Francesco Guccini, Tonino Guerra, Vasco Rossi, Roberto Freak Antoni, Enos Rota.
Andrea Paolella, allievo del fotografo Vasco Ascolini e fotografo dal 2004, segue anche in questa mostra un modello già applicato nel suo precedente lavoro, “I luoghi di Pasolini” (2010), per confrontare la descrizione che Tondelli fa del luogo con la foto del luogo oggi, con risultati di grande impatto emozionale che la scelta del bianco e nero contribuisce a rafforzare ulteriormente.
La mostra rimarrà aperta fino al 24 febbraio.
Orari: sabato dalle 15,30 alle 18,30; domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30.
Nei feriali, ad eccezione di lunedì, la mostra è vistabile su prenotazione: tel. 0522.691806.
In occasione dell’inaugurazione viene presentato il volume edito da PostCart “L’emiliano Postmoderno”. Saranno presenti: Andrea Paolella (fotografo), Enos Rota (scrittore e amico di Pier Vittorio Tondelli), Roberto Freak Antoni (musicista), Marco Righi (regista de “I giorni della Vendemmia”), Claudio Corrivetti (editore).
Ingresso gratuito.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Un emiliano postmoderno
pubbl.: 16 Gennaio 2013 - Ufficio Stampa

L’emiliano postmoderno. In viaggio con Pier Vittorio Tondelli” è il titolo della ricerca fotografica che Andrea Paolella ha compiuto ripercorrendo le orme dello scrittore correggese. Il risultato di questo appassionante viaggio è ora in mostra, con inaugurazione sabato 19 gennaio, alle ore 16, alla Galleria Espositiva del “Museo “Il Correggio”, a Palazzo dei Principi.
Si tratta di un itinerario che si svolge in 51 scatti in bianco e nero, lungo la via Emilia, partendo da Correggio per raggiungere Rimini, passando da Salsomaggiore Terme, Parma, Reggio Emilia, Modena, Carpi, Bologna, Cesena e la costa romagnola. Alle foto dei luoghi si aggiungono i ritratti degli amici e dei maestri di Vicky, tra cui Umberto Eco, Francesco Guccini, Tonino Guerra, Vasco Rossi, Roberto Freak Antoni, Enos Rota.
Andrea Paolella, allievo del fotografo Vasco Ascolini e fotografo dal 2004, segue anche in questa mostra un modello già applicato nel suo precedente lavoro, “I luoghi di Pasolini” (2010), per confrontare la descrizione che Tondelli fa del luogo con la foto del luogo oggi, con risultati di grande impatto emozionale che la scelta del bianco e nero contribuisce a rafforzare ulteriormente.
La mostra rimarrà aperta fino al 24 febbraio.
Orari: sabato dalle 15,30 alle 18,30; domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 18,30.
Nei feriali, ad eccezione di lunedì, la mostra è vistabile su prenotazione: tel. 0522.691806.
In occasione dell’inaugurazione viene presentato il volume edito da PostCart “L’emiliano Postmoderno”. Saranno presenti: Andrea Paolella (fotografo), Enos Rota (scrittore e amico di Pier Vittorio Tondelli), Roberto Freak Antoni (musicista), Marco Righi (regista de “I giorni della Vendemmia”), Claudio Corrivetti (editore).
Ingresso gratuito.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET