Una “Correggio dei Principi”
pubbl.: 16 Febbraio 2010 - Ufficio Stampa

Sabato 20 febbraio. alle ore 10,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo Principi, presentazione ufficiale della guida “Correggio dei Principi“, alla presenza degli autori. Questa nuova guida di Correggio, voluta dall’amministrazione comunale e pubblicata grazie al sostegno di Warrant Group, si propone come uno strumento nuovo, un punto di svolta nella promozione della città e del suo territorio. Città e territorio che, grazie all’appassionato lavoro di più di venti studiosi correggesi e non (già in questo numero sono evidenti la complessità e la coralità dell’opera) vengono riletti e presentati con una visione ampia, a 360 gradi. Perché Correggio non è solo il sommo Antonio Allegri, che dalla città natale trasse il nome, o il Palazzo dei Principi o la Basilica dei santi Quirino e Michele. è molto di più. è l’insieme via via stratificatosi nel corso dei secoli del suo raffinato tessuto urbano con le sue piazze, i suoi portici, i suoi palazzi. è la sua gente, è il suo territorio, è la sua tradizione culturale e sociale. Da questa complessa articolare discende la necessità di una guida agile, ma completa e stimolante che potesse rendere le sfumature di questa realtà, suggerendone chiavi di lettura diverse e nuove, tutte tra di loro intersecate.
Correggio val bene una visita”: così titola il primo capitolo che propone al turista (ma anche al correggese) due itinerari urbani puntualmente illustrati, dove ampio spazio è riservato agli edifici ed ai monumenti più rilevanti, più un terzo che illustra il territorio rurale, il paesaggio e la memoria resistenziale.
Si diceva poco sopra della secolare (e peculiare) tradizione culturale e sociale correggese. Due sono i capitoli che ce ne parlano, l’uno dedicato alle arti (dalla pittura, alla letteratura, dall’incisione alla musica, da teatro al cinema), l’altro al tessuto industriale ed enogastronomico: approfondimenti agili e di sintesi, ma di grande spessore e che sollecitano ad ulteriori approfondimenti verso i quali indirizzano il dizionario dei correggesi illustri e la ricca (ben quattro pagine) bibliografia essenziale.
Una guida nuova, dunque, per una città che orgogliosa del suo passato è altrettanto orgogliosamente proiettata verso il futuro.


“Correggio dei Principi” sarà in vendita al museo “Il Correggio”, al prezzo di 12 euro.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Una “Correggio dei Principi”
pubbl.: 16 Febbraio 2010 - Ufficio Stampa

Sabato 20 febbraio. alle ore 10,30, nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo Principi, presentazione ufficiale della guida “Correggio dei Principi“, alla presenza degli autori. Questa nuova guida di Correggio, voluta dall’amministrazione comunale e pubblicata grazie al sostegno di Warrant Group, si propone come uno strumento nuovo, un punto di svolta nella promozione della città e del suo territorio. Città e territorio che, grazie all’appassionato lavoro di più di venti studiosi correggesi e non (già in questo numero sono evidenti la complessità e la coralità dell’opera) vengono riletti e presentati con una visione ampia, a 360 gradi. Perché Correggio non è solo il sommo Antonio Allegri, che dalla città natale trasse il nome, o il Palazzo dei Principi o la Basilica dei santi Quirino e Michele. è molto di più. è l’insieme via via stratificatosi nel corso dei secoli del suo raffinato tessuto urbano con le sue piazze, i suoi portici, i suoi palazzi. è la sua gente, è il suo territorio, è la sua tradizione culturale e sociale. Da questa complessa articolare discende la necessità di una guida agile, ma completa e stimolante che potesse rendere le sfumature di questa realtà, suggerendone chiavi di lettura diverse e nuove, tutte tra di loro intersecate.
Correggio val bene una visita”: così titola il primo capitolo che propone al turista (ma anche al correggese) due itinerari urbani puntualmente illustrati, dove ampio spazio è riservato agli edifici ed ai monumenti più rilevanti, più un terzo che illustra il territorio rurale, il paesaggio e la memoria resistenziale.
Si diceva poco sopra della secolare (e peculiare) tradizione culturale e sociale correggese. Due sono i capitoli che ce ne parlano, l’uno dedicato alle arti (dalla pittura, alla letteratura, dall’incisione alla musica, da teatro al cinema), l’altro al tessuto industriale ed enogastronomico: approfondimenti agili e di sintesi, ma di grande spessore e che sollecitano ad ulteriori approfondimenti verso i quali indirizzano il dizionario dei correggesi illustri e la ricca (ben quattro pagine) bibliografia essenziale.
Una guida nuova, dunque, per una città che orgogliosa del suo passato è altrettanto orgogliosamente proiettata verso il futuro.


“Correggio dei Principi” sarà in vendita al museo “Il Correggio”, al prezzo di 12 euro.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET