Nuovi impianti di videosorveglianza a Canolo e Budrio
pubbl.: 7 giugno 2018 - Ufficio Stampa

Nuovi impianti di videosorveglianza a Canolo e Budrio di Correggio: sedici telecamere collegate al comando della Polizia Municipale e alla Stazione dei Carabinieri.

Come illustrato dall’amministrazione comunale nel corso degli incontri sul bilancio di previsione svolti all’inizio dell’anno, venerdì 15 giugno inizieranno i lavori per l’installazione dei due nuovi impianti di videosorveglianza che interesseranno le frazioni di Canolo e Budrio.
Si tratta di sedici telecamere in totale – nove installate a Canolo e sette a Budrio – per un importo dei lavori di circa 40mila euro, comprendenti anche il posizionamento dei necessari ponti radio per la trasmissione delle immagini alla stazione della Polizia Municipale e a quella dei Carabinieri di Correggio.
La soluzione adottata consente il monitoraggio delle frazioni grazie alle telecamere posizionate nei punti di maggior passaggio, fornendo immagini dettagliate e ad alta definizione ai comandi operativi delle forze dell’ordine presenti sul territorio.
Gli impianti entreranno in funzione al termine dei lavori e del necessario collaudo, comunque entro la fine del mese.
“Proseguiamo in questo modo il potenziamento del sistema di videosorveglianza a Correggio, dopo gli interventi effettuati sul centro storico e nella frazione di Mandrio, mantenendo l’impegno preso con i cittadini delle due frazioni”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La scorsa settimana abbiamo inoltre sottoscritto in Prefettura il “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana”, grazie al quale doteremo i nostri impianti di ulteriori 23 videocamere, che saranno posizionate principalmente nei territori frazionali. Il nostro attuale impianto di videosorveglianza è dotato di 87 videocamere – che diventeranno 103 dopo questo intervento e quello previsto dal Piano appena sottoscritto – tutte perfettamente funzionanti, con un  investimento continuativo che ha caratterizzato il nostro mandato amministrativo. Oltre a questo ci siamo adoperati per attivare una stretta collaborazione tra amministrazione comunale e Forze dell’ordine, non solo per quanto riguarda il presidio del territorio, ma anche confrontandoci sul migliore investimento possibile sul fronte sicurezza, in base alle competenze di ognuno. Inoltre abbiamo lavorato in stretta collaborazione con i volontari di “Correggio sicura”, condividendo l’idea che un efficace controllo nasca necessariamente da rapporti di buon vicinato, capaci di costruire quella rete di relazioni e di tessuto sociale che rimane la miglior arma per difendersi dall’illegalità. Continueremo a investire in questa direzione, senza dimenticare l’obiettivo di potenziare il corpo di Polizia Municipale, per rimarcare il nostro impegno sulla sicurezza che un tema importante per la nostra comunità”.

TWEET

Nuovi impianti di videosorveglianza a Canolo e Budrio
pubbl.: 7 giugno 2018 - Ufficio Stampa

Nuovi impianti di videosorveglianza a Canolo e Budrio di Correggio: sedici telecamere collegate al comando della Polizia Municipale e alla Stazione dei Carabinieri.

Come illustrato dall’amministrazione comunale nel corso degli incontri sul bilancio di previsione svolti all’inizio dell’anno, venerdì 15 giugno inizieranno i lavori per l’installazione dei due nuovi impianti di videosorveglianza che interesseranno le frazioni di Canolo e Budrio.
Si tratta di sedici telecamere in totale – nove installate a Canolo e sette a Budrio – per un importo dei lavori di circa 40mila euro, comprendenti anche il posizionamento dei necessari ponti radio per la trasmissione delle immagini alla stazione della Polizia Municipale e a quella dei Carabinieri di Correggio.
La soluzione adottata consente il monitoraggio delle frazioni grazie alle telecamere posizionate nei punti di maggior passaggio, fornendo immagini dettagliate e ad alta definizione ai comandi operativi delle forze dell’ordine presenti sul territorio.
Gli impianti entreranno in funzione al termine dei lavori e del necessario collaudo, comunque entro la fine del mese.
“Proseguiamo in questo modo il potenziamento del sistema di videosorveglianza a Correggio, dopo gli interventi effettuati sul centro storico e nella frazione di Mandrio, mantenendo l’impegno preso con i cittadini delle due frazioni”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La scorsa settimana abbiamo inoltre sottoscritto in Prefettura il “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana”, grazie al quale doteremo i nostri impianti di ulteriori 23 videocamere, che saranno posizionate principalmente nei territori frazionali. Il nostro attuale impianto di videosorveglianza è dotato di 87 videocamere – che diventeranno 103 dopo questo intervento e quello previsto dal Piano appena sottoscritto – tutte perfettamente funzionanti, con un  investimento continuativo che ha caratterizzato il nostro mandato amministrativo. Oltre a questo ci siamo adoperati per attivare una stretta collaborazione tra amministrazione comunale e Forze dell’ordine, non solo per quanto riguarda il presidio del territorio, ma anche confrontandoci sul migliore investimento possibile sul fronte sicurezza, in base alle competenze di ognuno. Inoltre abbiamo lavorato in stretta collaborazione con i volontari di “Correggio sicura”, condividendo l’idea che un efficace controllo nasca necessariamente da rapporti di buon vicinato, capaci di costruire quella rete di relazioni e di tessuto sociale che rimane la miglior arma per difendersi dall’illegalità. Continueremo a investire in questa direzione, senza dimenticare l’obiettivo di potenziare il corpo di Polizia Municipale, per rimarcare il nostro impegno sulla sicurezza che un tema importante per la nostra comunità”.

TWEET