Cento nuovi alberi a Correggio
pubbl.: 29 Marzo 2017 - Ufficio Stampa

Cento nuovi alberi a Correggio: al Parco Articolo 21, grazie alla collaborazione con i volontari di “Un punto macrobiotico”.

Nei giorni scorsi sono state messe a dimora nel Parco Articolo 21 a Correggio circa 100 piante forestali – in prevalenza piante autoctone quali aceri campestri, frassini, gelsi, farnie, bagolari.
L’iniziativa, che ha interessato la zona nordest del Parco, è stata promossa dal Comune di Correggio in collaborazione con i volontari del centro “Un Punto Macrobiotico” di Correggio e Reggio Emilia, e rientra nel progetto “Un bosco per la città”, ideato da Mario Pianesi, pioniere della macrobiotica in Italia, con l’obiettivo di migliorare la condizioni ambientali di acqua, aria e terra a favore dei cittadini.
La piantumazione, inoltre, contribuisce per il Comune di Correggio al rispetto della legge n.10 del 14 gennaio 2013 in merito all’obbligo per i Comuni di piantare, entro i successivi dodici mesi, un albero per ogni neonato o bambino adottato nel corso dell’anno.
“Mettere a dimora un albero per ogni bambino nato nel corso dell’anno significa piantare un seme per il futuro, nel senso più compiuto del termine”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Grazie a questa iniziativa, dunque, abbiamo la possibilità non solo di rispettare una legge, ma anche di abbellire un’area – quella del Parco Articolo 21 – che è essa stessa giovane, essendo stata inaugurata nel 2010, e che necessita di attenzioni di questo genere. Abbiamo accolto con soddisfazione la proposta di collaborazione con i volontari di Un Punto Macrobiotico, che ringrazio, perché aver cura della propria città rappresenta il modo migliore per aver cura anche delle persone che la abitano”.

TWEET

Cento nuovi alberi a Correggio
pubbl.: 29 Marzo 2017 - Ufficio Stampa

Cento nuovi alberi a Correggio: al Parco Articolo 21, grazie alla collaborazione con i volontari di “Un punto macrobiotico”.

Nei giorni scorsi sono state messe a dimora nel Parco Articolo 21 a Correggio circa 100 piante forestali – in prevalenza piante autoctone quali aceri campestri, frassini, gelsi, farnie, bagolari.
L’iniziativa, che ha interessato la zona nordest del Parco, è stata promossa dal Comune di Correggio in collaborazione con i volontari del centro “Un Punto Macrobiotico” di Correggio e Reggio Emilia, e rientra nel progetto “Un bosco per la città”, ideato da Mario Pianesi, pioniere della macrobiotica in Italia, con l’obiettivo di migliorare la condizioni ambientali di acqua, aria e terra a favore dei cittadini.
La piantumazione, inoltre, contribuisce per il Comune di Correggio al rispetto della legge n.10 del 14 gennaio 2013 in merito all’obbligo per i Comuni di piantare, entro i successivi dodici mesi, un albero per ogni neonato o bambino adottato nel corso dell’anno.
“Mettere a dimora un albero per ogni bambino nato nel corso dell’anno significa piantare un seme per il futuro, nel senso più compiuto del termine”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Grazie a questa iniziativa, dunque, abbiamo la possibilità non solo di rispettare una legge, ma anche di abbellire un’area – quella del Parco Articolo 21 – che è essa stessa giovane, essendo stata inaugurata nel 2010, e che necessita di attenzioni di questo genere. Abbiamo accolto con soddisfazione la proposta di collaborazione con i volontari di Un Punto Macrobiotico, che ringrazio, perché aver cura della propria città rappresenta il modo migliore per aver cura anche delle persone che la abitano”.

TWEET