“Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo”
pubbl.: 4 Febbraio 2020 modif.: 21 Febbraio 2020 - Ufficio Stampa

“Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo”: due appuntamenti a Correggio, in occasione del centenario della nascita di Loris Malaguzzi.

Correggio ricorda il centenario della nascita di Loris Malaguzzi – avvenuta a Correggio il 13 febbraio 1920 – con due appuntamenti.
Il primo – “Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo” – è in programma giovedì 13 gennaio, alle ore 20,30, al Centro sociale 25 Aprile: dopo l’introduzione del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, intervengono Sergio Spaggiari, pedagogista, Sandra Piccinini, già assessore a scuola e università del Comune di Reggio Emilia, e Lino Rossi, docente al Dipartimento di Psicologia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia.
Il secondo – mercoledì 19 febbraio, scuola comunale dell’infanzia Ghidoni Mandriolo, ore 17 (riservato a educatori, insegnanti, pedagogisti previa iscrizione) – è invece un incontro con Alfredo Hoyuelos Planillo, per la presentazione della nuova edizione del volume “Loris Malaghuzzi, biografia pedagogica” (Junior, 2020): dialoga con l’autore, Antonio Gariboldi, professore associato di Didattica e pedagogia speciale, al Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

“Loris Malaguzzi è una figura centrale per il nostro paese e il suo pensiero ha direttamente influenzato non solo l’ambito pedagogico – di cui le scuole dell’infanzia e gli asili nido del nostro territorio sono, ancora oggi, chiara testimonianza – ma anche altri ambiti, dall’arte all’architettura e all’urbanistica”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Tra gli obiettivi principali della pedagogia di Malaguzzi c’era quello di pensare una scuola dove stessero bene e si sentissero accolti bambini, famiglie e insegnanti e dove lo scopo dell’insegnamento non fosse creare conoscenze, ma far sì che si creassero le migliori condizioni grazie cui l’apprendimento può svilupparsi. Ancora oggi, la sua influenza – che è alla base del “Reggio Approach” all’educazione dell’infanzia, un modello seguito, apprezzato e studiato in tutto il mondo – è tangibile nelle nostre scuole e nell’approccio proposto a bambini e famiglie dal nostro sistema educativo. Ricordare Loris Malaguzzi a cent’anni dalla nascita, quindi, non significa solo fare memoria di una figura fondamentale e di riferimento per la pedagogia, ma ragionare sulla sua attualità e su un modello che continua a proporre inesauribili spunti di riflessione in molteplici ambiti”.

Le iniziative rientrano nell’ambito di “Testimoniare l’educazione. Ascolti e dialoghi per riflettere sull’educare oggi” promosso, in occasione del centenario di Loris Malaguzzi, dal Coordinamento Pedagogico e dal Qualificatore della rete scolastica 6-14 del Distretto di Correggio.

Sergio Spaggiari, pedagogista, direttore Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia di Reggio Emilia dal 1986 al 2009. Ha collaborato a numerosi progetti ed è autore di saggi e pubblicazioni sull’esperienza educativa reggiana.

Sandra Piccinini, dal 1990 al 2003 è stata assessore a scuole e università del Comune di Reggio Emilia. nel corso di quell’esperienza ha partecipato alle fasi costitutive e di avvio di Reggio Children (1994), dell’università a rete di sedi di Modena e Reggio Emilia (1998), dell’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia di Reggio Emilia (2003), di cui è stata presidente fino al 2009. Dal 2008 lavora all’Università di Modena e Reggio Emilia, ufficio comunicazione e relazioni esterne.

Lino Rossi è docente presso il Dipartimento di Pscicologia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia. Ha incontrato Loris Malaguzzi nel 1980 condividendo amicizia, saperi, idee, emozioni fino alla sua prematura scomparsa, nel 1994. È autore di numerosi lavori scientifici nel campo dell’infanzia e dell’adolescenza. Su Malaguzzi ha pubblicatio “Lori Malaguzzi. L’uomo che inventò le scuole dell’infanzai puiù belle mopndo” (Aliberti).

Alfredo Hoyuelos è dottore in Filosofia e Scienze dell’Educazione e professore associato presso il Dipartimento di Psicologia e Pedagogia dell’Università Pubblica di Navarra. Nel 1988 è stato nominato coordinatore dei seminari di espressione del Consiglio Comunale delle Scuole Infantili di Pamplona. Ha ricevuto il premio speciale della giuria per il video “Messaggi tra le righe”, assegnato dalla rivista “Bambini” nel 1996, il primo premio Loris Malaguzzi assegnato dall’Associazione Internazionale Amici di Reggio Children nel 2004 e una menzione d’onore concessa come coautore del libro “Territori dell’infanzia. Dialoghi tra architettura e pedagogia”, nella categoria di ricerca educativa in I Classroom Awards, per il miglior libro di educazione nel 2006. È membro del Consiglio scolastico della Navarra e autore di numerosi libri, documenti, conferenze e articoli sull’educazione e la pedagogia.

TWEET

“Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo”
pubbl.: 4 Febbraio 2020 modif.: 21 Febbraio 2020 - Ufficio Stampa

“Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo”: due appuntamenti a Correggio, in occasione del centenario della nascita di Loris Malaguzzi.

Correggio ricorda il centenario della nascita di Loris Malaguzzi – avvenuta a Correggio il 13 febbraio 1920 – con due appuntamenti.
Il primo – “Loris Malaguzzi, l’uomo che inventò le scuole dell’infanzia più belle del mondo” – è in programma giovedì 13 gennaio, alle ore 20,30, al Centro sociale 25 Aprile: dopo l’introduzione del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, intervengono Sergio Spaggiari, pedagogista, Sandra Piccinini, già assessore a scuola e università del Comune di Reggio Emilia, e Lino Rossi, docente al Dipartimento di Psicologia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia.
Il secondo – mercoledì 19 febbraio, scuola comunale dell’infanzia Ghidoni Mandriolo, ore 17 (riservato a educatori, insegnanti, pedagogisti previa iscrizione) – è invece un incontro con Alfredo Hoyuelos Planillo, per la presentazione della nuova edizione del volume “Loris Malaghuzzi, biografia pedagogica” (Junior, 2020): dialoga con l’autore, Antonio Gariboldi, professore associato di Didattica e pedagogia speciale, al Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

“Loris Malaguzzi è una figura centrale per il nostro paese e il suo pensiero ha direttamente influenzato non solo l’ambito pedagogico – di cui le scuole dell’infanzia e gli asili nido del nostro territorio sono, ancora oggi, chiara testimonianza – ma anche altri ambiti, dall’arte all’architettura e all’urbanistica”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Tra gli obiettivi principali della pedagogia di Malaguzzi c’era quello di pensare una scuola dove stessero bene e si sentissero accolti bambini, famiglie e insegnanti e dove lo scopo dell’insegnamento non fosse creare conoscenze, ma far sì che si creassero le migliori condizioni grazie cui l’apprendimento può svilupparsi. Ancora oggi, la sua influenza – che è alla base del “Reggio Approach” all’educazione dell’infanzia, un modello seguito, apprezzato e studiato in tutto il mondo – è tangibile nelle nostre scuole e nell’approccio proposto a bambini e famiglie dal nostro sistema educativo. Ricordare Loris Malaguzzi a cent’anni dalla nascita, quindi, non significa solo fare memoria di una figura fondamentale e di riferimento per la pedagogia, ma ragionare sulla sua attualità e su un modello che continua a proporre inesauribili spunti di riflessione in molteplici ambiti”.

Le iniziative rientrano nell’ambito di “Testimoniare l’educazione. Ascolti e dialoghi per riflettere sull’educare oggi” promosso, in occasione del centenario di Loris Malaguzzi, dal Coordinamento Pedagogico e dal Qualificatore della rete scolastica 6-14 del Distretto di Correggio.

Sergio Spaggiari, pedagogista, direttore Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia di Reggio Emilia dal 1986 al 2009. Ha collaborato a numerosi progetti ed è autore di saggi e pubblicazioni sull’esperienza educativa reggiana.

Sandra Piccinini, dal 1990 al 2003 è stata assessore a scuole e università del Comune di Reggio Emilia. nel corso di quell’esperienza ha partecipato alle fasi costitutive e di avvio di Reggio Children (1994), dell’università a rete di sedi di Modena e Reggio Emilia (1998), dell’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia di Reggio Emilia (2003), di cui è stata presidente fino al 2009. Dal 2008 lavora all’Università di Modena e Reggio Emilia, ufficio comunicazione e relazioni esterne.

Lino Rossi è docente presso il Dipartimento di Pscicologia dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia. Ha incontrato Loris Malaguzzi nel 1980 condividendo amicizia, saperi, idee, emozioni fino alla sua prematura scomparsa, nel 1994. È autore di numerosi lavori scientifici nel campo dell’infanzia e dell’adolescenza. Su Malaguzzi ha pubblicatio “Lori Malaguzzi. L’uomo che inventò le scuole dell’infanzai puiù belle mopndo” (Aliberti).

Alfredo Hoyuelos è dottore in Filosofia e Scienze dell’Educazione e professore associato presso il Dipartimento di Psicologia e Pedagogia dell’Università Pubblica di Navarra. Nel 1988 è stato nominato coordinatore dei seminari di espressione del Consiglio Comunale delle Scuole Infantili di Pamplona. Ha ricevuto il premio speciale della giuria per il video “Messaggi tra le righe”, assegnato dalla rivista “Bambini” nel 1996, il primo premio Loris Malaguzzi assegnato dall’Associazione Internazionale Amici di Reggio Children nel 2004 e una menzione d’onore concessa come coautore del libro “Territori dell’infanzia. Dialoghi tra architettura e pedagogia”, nella categoria di ricerca educativa in I Classroom Awards, per il miglior libro di educazione nel 2006. È membro del Consiglio scolastico della Navarra e autore di numerosi libri, documenti, conferenze e articoli sull’educazione e la pedagogia.

TWEET