Altre 17 videocamere: il Comune potenzia ulteriormente il sistema di videosorveglianza
pubbl.: 1 Febbraio 2016 - Ufficio Stampa

telecemere centro correggioIl Comune di Correggio ha messo a bando i lavori per l’estensione dell’impianto di videosorveglianza della città. Oltre al potenziamento della Centrale Operativa del Corpo di Polizia Municipale – che vedrà raddoppiata le capacità del server e la possibilità di registrazione dei filmati – l’intervento andrà a posizionare ulteriori 17 telecamere, in particolare nel centro cittadino, che si aggiungeranno così alle altre 51 di cui si compone attualmente il sistema.
L’importo dei lavori sarà di circa 57mila euro, comprendenti anche il posizionamento della fibra ottica, che vanno così ad aggiungersi agli oltre 130mila euro che l’amministrazione ha già impegnato su questo tema a partire dal proprio insediamento.
“Il tema della sicurezza non si risolve solo con il posizionamento di nuove telecamere di videosorveglianza”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, “perché è invece un argomento che tocca diversi aspetti della vita di una città. Come amministratori sentiamo naturalmente il dovere di mettere a disposizione dei cittadini tutte le azioni che sono di nostra competenza e gli impianti di videosorveglianza sui luoghi pubblici della città sono tra queste. Allo stesso tempo ci stiamo impegnando molto anche nella collaborazione con le forze dell’ordine, chiamate a presidiare il territorio, e nel sostegno alle attività che rafforzano il senso di comunità e di collaborazione tra cittadini, vicini di casa, colleghi, che spesso rappresentano il primo e insostituibile deterrente nei confronti dei tentativi di furti, rapine e truffe”.
“Nel prossimo bilancio, che sarà approvato nel mese di marzo”, conclude il sindaco, “investiremo altre risorse importanti per continuare questa nostra azione di presidio e controllo del territorio, risorse che ci permetteranno di posizionare altre telecamere, implementando ulteriormente il nostro sistema. La localizzazione delle telecamere è sempre condivisa con le forze dell’ordine. Una collaborazione, quella con l’Arma dei Carabinieri, seria e costante, non solo per quanto riguarda l’attività quotidiana, ma anche rispetto a un confronto continuo, a livello progettuale, per investire nel modo migliore la risorse pubbliche che mettiamo a disposizione”.

TWEET

Altre 17 videocamere: il Comune potenzia ulteriormente il sistema di videosorveglianza
pubbl.: 1 Febbraio 2016 - Ufficio Stampa

telecemere centro correggioIl Comune di Correggio ha messo a bando i lavori per l’estensione dell’impianto di videosorveglianza della città. Oltre al potenziamento della Centrale Operativa del Corpo di Polizia Municipale – che vedrà raddoppiata le capacità del server e la possibilità di registrazione dei filmati – l’intervento andrà a posizionare ulteriori 17 telecamere, in particolare nel centro cittadino, che si aggiungeranno così alle altre 51 di cui si compone attualmente il sistema.
L’importo dei lavori sarà di circa 57mila euro, comprendenti anche il posizionamento della fibra ottica, che vanno così ad aggiungersi agli oltre 130mila euro che l’amministrazione ha già impegnato su questo tema a partire dal proprio insediamento.
“Il tema della sicurezza non si risolve solo con il posizionamento di nuove telecamere di videosorveglianza”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, “perché è invece un argomento che tocca diversi aspetti della vita di una città. Come amministratori sentiamo naturalmente il dovere di mettere a disposizione dei cittadini tutte le azioni che sono di nostra competenza e gli impianti di videosorveglianza sui luoghi pubblici della città sono tra queste. Allo stesso tempo ci stiamo impegnando molto anche nella collaborazione con le forze dell’ordine, chiamate a presidiare il territorio, e nel sostegno alle attività che rafforzano il senso di comunità e di collaborazione tra cittadini, vicini di casa, colleghi, che spesso rappresentano il primo e insostituibile deterrente nei confronti dei tentativi di furti, rapine e truffe”.
“Nel prossimo bilancio, che sarà approvato nel mese di marzo”, conclude il sindaco, “investiremo altre risorse importanti per continuare questa nostra azione di presidio e controllo del territorio, risorse che ci permetteranno di posizionare altre telecamere, implementando ulteriormente il nostro sistema. La localizzazione delle telecamere è sempre condivisa con le forze dell’ordine. Una collaborazione, quella con l’Arma dei Carabinieri, seria e costante, non solo per quanto riguarda l’attività quotidiana, ma anche rispetto a un confronto continuo, a livello progettuale, per investire nel modo migliore la risorse pubbliche che mettiamo a disposizione”.

TWEET