“Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti”: domenica 7 ottobre, presentazione del saggio di Renza Bolognesi
pubbl.: 3 ottobre 2018 - Ufficio Stampa

“Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti”: domenica 7 ottobre a Correggio presentato il saggio di Renza Bolgnesi, prezioso studio nel quinto centenario della realizzazione del capolavoro del Correggio.

Nuovo appuntamento – domenica 7 ottobre, ore 16,30, Teatro Asioli di Correggionell’ambito delle iniziative de “Il Correggio ritrovato”, l’esposizione della “Sant’Agata” di Antonio Allegri al Museo Il Correggio, promossa in collaborazione con l’associazione “Amici del Correggio e del Museo civico Il Correggio”. “Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti” è infatti il titolo del saggio di Renza Bolognesi, edito da Silvana Editoriale, che sarà presentato con gli interventi del Prof. Rodolfo Papa e di Olimpia Barbieri Gentili Estense Calcagnini, direttrice del Nucleo operativo per la Camera di San Paolo del Polo museale dell’Emilia Romagna.
Il saggio di Bolognesi, oltre a illustrare la “Camera della Badessa” sotto l’impronta biblico-cristiana della composizione, così come elaborata dal Correggio e dalla stessa badessa Giovanna da Piacenza – cui deve il nome il piccolo studio a lei riservato e affrescato dall’Allegri – rappresenta una completa pubblicazione sull’opera, edita in occasione del quinto centenario della sua realizzazione.
“Ho illustrato spesso la Camera di San Paolo ai visitatori, basandomi sulle letture che ne avevano dato valenti critici, ma poi ne uscivo sempre convinta che dovesse esserci altro, oltre al mito, trattandosi di un monastero”, commenta Renza Bolognesi, introducendo il suo saggio. “Così ho deciso di approfondire e ho trovato numerosi brani biblici che mi hanno aiutata a vedere oltre quello che appare: motivi presenti nel mito, che poi sfociano nel giudaismo e nel cristianesimo”.
“Già dalle prime parole si coglie l’amore dell’autrice per il Correggio”, scrive Olimpia Barbieri Estense. “La chiave di lettura che ci fornisce permette anche a un profano la visita alla Camera di San Paolo con una nuova ottica. Attraverso il suo scritto, Renza Bolognesi è riuscita ad aprire un nuovo orizzonte di studi per poter iniziare una nuova discussione su questo grande capolavoro del Rinascimento italiano”.

TWEET

“Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti”: domenica 7 ottobre, presentazione del saggio di Renza Bolognesi
pubbl.: 3 ottobre 2018 - Ufficio Stampa

“Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti”: domenica 7 ottobre a Correggio presentato il saggio di Renza Bolgnesi, prezioso studio nel quinto centenario della realizzazione del capolavoro del Correggio.

Nuovo appuntamento – domenica 7 ottobre, ore 16,30, Teatro Asioli di Correggionell’ambito delle iniziative de “Il Correggio ritrovato”, l’esposizione della “Sant’Agata” di Antonio Allegri al Museo Il Correggio, promossa in collaborazione con l’associazione “Amici del Correggio e del Museo civico Il Correggio”. “Correggio e la Camera di San Paolo: svelamenti inediti” è infatti il titolo del saggio di Renza Bolognesi, edito da Silvana Editoriale, che sarà presentato con gli interventi del Prof. Rodolfo Papa e di Olimpia Barbieri Gentili Estense Calcagnini, direttrice del Nucleo operativo per la Camera di San Paolo del Polo museale dell’Emilia Romagna.
Il saggio di Bolognesi, oltre a illustrare la “Camera della Badessa” sotto l’impronta biblico-cristiana della composizione, così come elaborata dal Correggio e dalla stessa badessa Giovanna da Piacenza – cui deve il nome il piccolo studio a lei riservato e affrescato dall’Allegri – rappresenta una completa pubblicazione sull’opera, edita in occasione del quinto centenario della sua realizzazione.
“Ho illustrato spesso la Camera di San Paolo ai visitatori, basandomi sulle letture che ne avevano dato valenti critici, ma poi ne uscivo sempre convinta che dovesse esserci altro, oltre al mito, trattandosi di un monastero”, commenta Renza Bolognesi, introducendo il suo saggio. “Così ho deciso di approfondire e ho trovato numerosi brani biblici che mi hanno aiutata a vedere oltre quello che appare: motivi presenti nel mito, che poi sfociano nel giudaismo e nel cristianesimo”.
“Già dalle prime parole si coglie l’amore dell’autrice per il Correggio”, scrive Olimpia Barbieri Estense. “La chiave di lettura che ci fornisce permette anche a un profano la visita alla Camera di San Paolo con una nuova ottica. Attraverso il suo scritto, Renza Bolognesi è riuscita ad aprire un nuovo orizzonte di studi per poter iniziare una nuova discussione su questo grande capolavoro del Rinascimento italiano”.

TWEET