Correggio per la Giornata della Memoria
pubbl.: 20 Gennaio 2016 modif.: 16 Febbraio 2016 - Ufficio Stampa

giornata della memoriaMercoledì 27 gennaio, Giornata della Memoria, anche Correggio ricorda con una serie di appuntamenti il 71esimo anniversario della liberazione dei detenuti del campo di concentramento di Auschwitz.
Dopo la posa delle due “pietre d’inciampo” a ricordo dei fratelli Gilda e Claudio Sinigaglia, lo scorso mercoledì 13 gennaio, il programma delle iniziative si apre domenica 24 gennaio, con l’inaugurazione – Museo Il Correggio, ore 17 – de “Il segreto dei Giusti”, collettiva d’arte contemporanea sul tema dei “Giusti tra le Nazioni”, curata da Margherita Fontanesi. La mostra propone opere di artisti di rilievo internazionale, che illustrano e reinterpretano l’importantissimo ruolo dei “Giusti fra le Nazioni”, cioè quelle persone che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvarono migliaia di ebrei dall’Olocausto, rischiando la persecuzione a loro volta. Come ideale finissage della mostra (che chiuderà domenica 21 febbraio), sabato 20 febbraio, alle ore 17, a Palazzo Principi, è in programma un incontro con Fausto Ciuffi, direttore della Fondazione Villa Emma di Nonantola, per una conferenza su “I Giusti e le storie di sangue risparmiato”.
Due, inoltre, gli appuntamenti promossi per mercoledì 27 gennaio: alla mattina, alla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe”, “Storie di memoria”, narrazioni per le scuole, a cura dei volontari “Nati per Leggere”; alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi”, alle ore 18, presentazione del libro di Gianpaolo Anderlini, “Per favore non portateli ad Auschwitz” (Aliberti editore): dialogano con l’autore, gli scrittori Pietro Mariani Cerati e Alessandro Di Nuzzo.
Domenica 31 gennaio, apertura straordinaria del cimitero ebraico, dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 14 alle ore 17, con visite guidate alle 11 e alle 15: prenotazioni all’InformaTurismo del Comune di Correggio, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it
“Correggio ha conosciuto nel corso della sua storia una costante e significativa presenza ebraica”, sottolinea il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, “di cui abbiamo tuttora traccia non solo nel cimitero, ma per esempio anche nella toponomastica di alcune strade cittadine. Una presenza che ha contribuito ad arricchire la nostra città e che si è definitivamente e brutalmente interrotta in seguito alle leggi e alle persecuzioni razziali, come testimoniato dalla vicenda dei Sinigaglia che, insieme agli studenti, abbiamo ricordato la scorsa settimana con la posa delle pietre d’inciampo. L’impegno sul tema della memoria e del rapporto con il ‘diverso”, nelle sue varie accezioni, è un impegno costante che porteremo avanti come momento fondamentale nel percorso di crescita di tutta la nostra comunità”.

TWEET

Correggio per la Giornata della Memoria
pubbl.: 20 Gennaio 2016 modif.: 16 Febbraio 2016 - Ufficio Stampa

giornata della memoriaMercoledì 27 gennaio, Giornata della Memoria, anche Correggio ricorda con una serie di appuntamenti il 71esimo anniversario della liberazione dei detenuti del campo di concentramento di Auschwitz.
Dopo la posa delle due “pietre d’inciampo” a ricordo dei fratelli Gilda e Claudio Sinigaglia, lo scorso mercoledì 13 gennaio, il programma delle iniziative si apre domenica 24 gennaio, con l’inaugurazione – Museo Il Correggio, ore 17 – de “Il segreto dei Giusti”, collettiva d’arte contemporanea sul tema dei “Giusti tra le Nazioni”, curata da Margherita Fontanesi. La mostra propone opere di artisti di rilievo internazionale, che illustrano e reinterpretano l’importantissimo ruolo dei “Giusti fra le Nazioni”, cioè quelle persone che, durante la Seconda Guerra Mondiale, salvarono migliaia di ebrei dall’Olocausto, rischiando la persecuzione a loro volta. Come ideale finissage della mostra (che chiuderà domenica 21 febbraio), sabato 20 febbraio, alle ore 17, a Palazzo Principi, è in programma un incontro con Fausto Ciuffi, direttore della Fondazione Villa Emma di Nonantola, per una conferenza su “I Giusti e le storie di sangue risparmiato”.
Due, inoltre, gli appuntamenti promossi per mercoledì 27 gennaio: alla mattina, alla ludoteca-biblioteca ragazzi “Piccolo Principe”, “Storie di memoria”, narrazioni per le scuole, a cura dei volontari “Nati per Leggere”; alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi”, alle ore 18, presentazione del libro di Gianpaolo Anderlini, “Per favore non portateli ad Auschwitz” (Aliberti editore): dialogano con l’autore, gli scrittori Pietro Mariani Cerati e Alessandro Di Nuzzo.
Domenica 31 gennaio, apertura straordinaria del cimitero ebraico, dalle ore 10 alle ore 12,30 e dalle ore 14 alle ore 17, con visite guidate alle 11 e alle 15: prenotazioni all’InformaTurismo del Comune di Correggio, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it
“Correggio ha conosciuto nel corso della sua storia una costante e significativa presenza ebraica”, sottolinea il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, “di cui abbiamo tuttora traccia non solo nel cimitero, ma per esempio anche nella toponomastica di alcune strade cittadine. Una presenza che ha contribuito ad arricchire la nostra città e che si è definitivamente e brutalmente interrotta in seguito alle leggi e alle persecuzioni razziali, come testimoniato dalla vicenda dei Sinigaglia che, insieme agli studenti, abbiamo ricordato la scorsa settimana con la posa delle pietre d’inciampo. L’impegno sul tema della memoria e del rapporto con il ‘diverso”, nelle sue varie accezioni, è un impegno costante che porteremo avanti come momento fondamentale nel percorso di crescita di tutta la nostra comunità”.

TWEET