Direttive per la concessione di contributi per i danni subiti dagli eventi calamitosi 2 febbraio/19 marzo 2018 e 27 ottobre/5 novembre 2018
pubbl.: 9 Luglio 2019 - Ufficio Stampa

Approvazione delle direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati e alle attività economiche e produttive per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018.

Si comunica che, in attuazione della OCDPC n. 533/2018, della OCDPC n. 558/2018 e del D.P.C.M. del 27.02.2019, con decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna in qualità di Commissario delegato (nel seguito Commissario delegato) n. 105 del 28/06/2019, pubblicato sul BURER-T n. 208 del 1° luglio 2019, sono state approvate le direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati e alle attività economiche e produttive per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018, nonché la relativa modulistica.
Le domande di contributo devono essere presentate dai soggetti interessati ai Comuni in cui sono ubicati i beni danneggiati entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione del decreto n. 105/2019 sul BURERT e, pertanto, entro il 31 luglio 2019.
Le direttive richiamate e la relativa modulistica sono consultabili e scaricabili nella pagina dedicata ai contributi in parola nel sito istituzionale dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile
L’attività istruttoria e di controllo delle domande presentate dai soggetti privati e dalle attività economiche e produttive è posta in capo alle amministrazioni comunali interessate – da svolgersi anche tramite loro Unioni ove formalmente costituite per la gestione associata delle funzioni – in ragione della loro conoscenza dei territori e delle connesse problematiche ed ai fini, quindi, di una più efficace e celere istruttoria.
I Comuni o loro Unioni (Organismi Istruttori) entro il 30 agosto 2019 dovranno procedere all’attività istruttoria e di controllo delle domande di contributo presentate entro il termine perentorio del 31 luglio 2019, e trasmettere entro i successivi cinque giorni all’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile – utilizzando la modulistica che verrà fornita – gli elenchi riepilogativi di tutte le domande trasmesse entro il termine prescritto, ad esclusione di quelle che risultino inammissibili all’esito dei controlli eseguiti e non rinviati dagli Organismi Istruttori ad una fase successiva, come previsto agli artt. 12 e 13 della Direttiva “Privati” e agli artt. 11 e 12 della Direttiva “Attività produttive”.

TWEET

Direttive per la concessione di contributi per i danni subiti dagli eventi calamitosi 2 febbraio/19 marzo 2018 e 27 ottobre/5 novembre 2018
pubbl.: 9 Luglio 2019 - Ufficio Stampa

Approvazione delle direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati e alle attività economiche e produttive per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018.

Si comunica che, in attuazione della OCDPC n. 533/2018, della OCDPC n. 558/2018 e del D.P.C.M. del 27.02.2019, con decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna in qualità di Commissario delegato (nel seguito Commissario delegato) n. 105 del 28/06/2019, pubblicato sul BURER-T n. 208 del 1° luglio 2019, sono state approvate le direttive per la concessione di contributi ai soggetti privati e alle attività economiche e produttive per i danni subiti a causa degli eventi calamitosi verificatisi nel territorio regionale tra il 2 febbraio ed il 19 marzo 2018 e tra il 27 ottobre ed il 5 novembre 2018, nonché la relativa modulistica.
Le domande di contributo devono essere presentate dai soggetti interessati ai Comuni in cui sono ubicati i beni danneggiati entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione del decreto n. 105/2019 sul BURERT e, pertanto, entro il 31 luglio 2019.
Le direttive richiamate e la relativa modulistica sono consultabili e scaricabili nella pagina dedicata ai contributi in parola nel sito istituzionale dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile
L’attività istruttoria e di controllo delle domande presentate dai soggetti privati e dalle attività economiche e produttive è posta in capo alle amministrazioni comunali interessate – da svolgersi anche tramite loro Unioni ove formalmente costituite per la gestione associata delle funzioni – in ragione della loro conoscenza dei territori e delle connesse problematiche ed ai fini, quindi, di una più efficace e celere istruttoria.
I Comuni o loro Unioni (Organismi Istruttori) entro il 30 agosto 2019 dovranno procedere all’attività istruttoria e di controllo delle domande di contributo presentate entro il termine perentorio del 31 luglio 2019, e trasmettere entro i successivi cinque giorni all’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile – utilizzando la modulistica che verrà fornita – gli elenchi riepilogativi di tutte le domande trasmesse entro il termine prescritto, ad esclusione di quelle che risultino inammissibili all’esito dei controlli eseguiti e non rinviati dagli Organismi Istruttori ad una fase successiva, come previsto agli artt. 12 e 13 della Direttiva “Privati” e agli artt. 11 e 12 della Direttiva “Attività produttive”.

TWEET