Cremazione di cadavere

La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dal Sindaco del Comune in cui è avvenuto il decesso sulla base della disposizione testamentaria del defunto.

Per coloro che al momento del decesso risultino iscritti alla SOCREM di Reggio Emilia o ad altre Associazioni il cui fine è la cremazione dei propri iscritti è sufficiente la presentazione della dichiarazione sottoscritta in vita dal defunto convalidata dal Presidente dell?Associazione stessa.
In mancanza di tale documento è necessaria una dichiarazione di volontà espressa in forma scritta con firma autenticata dal coniuge o, in sua assenza, da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado individuati dagli artt. 74 e seguenti del codice civile.
E’ inoltre necessario il certificato redatto dal medico curante o necroscopo a firma autenticata dal coordinatore sanitario dell’Azienda U.S.L. competente, dal quale risulta escluso il sospetto di morte dovuta a reato.
Nel caso di morte sospetta occorre il nulla-osta dell’Autorità Giudiziaria.

La cremazione del cadavere viene effettuata presso il Crematorio individuato dalla famiglia e il costo dell?operazione è a suo carico.

Le ceneri derivanti dalla cremazione possono:
– essere raccolte in un’urna apposita e collocate in nicchia, loculo, tomba di famiglia;
– consegnate ad un familiare per l’affidamento e la conservazione, ove vi sia espressa volontà del defunto e dietro apposita richiesta in bollo da presentare all’Ufficio di Polizia Mortuaria. La volontà del defunto può essere provata mediante dichiarazione ritualmente resa dal coniuge, ove presente, e da tutti i congiunti di primo grado o in assenza da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado individuati dali artt. 74 e seguenti del codice civile, di fronte a pubblico ufficiale, con sottoscrizione autenticata.
– disperse, ove vi sia volontà espressa del defunto in forma scritta. La volontà del defunto può essere provata mediante dichiarazione ritualmente resa dal coniuge, ove presente, e da tutti i congiunti di primo grado o in assenza da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado individuati dali artt. 74 e seguenti del codice civile, di fronte a pubblico ufficiale, con sottoscrizione autenticata. La dispersione delle ceneri può avvenire unicamente in aree a ciò destinate all’interno dei cimiteri o in natura o in aree private; la dispersione in aree private deve avvenire all’aperto e con il consenso dei proprietari. La dispersione è vietata nei centri abitati, mentre è consentita in mare, nei laghi e nei fiumi nei tratti liberi da manufatti.

Il trasporto del cadavere dal luogo del decesso o del deposito a quello di cremazione e delle ceneri risultanti al luogo di definitiva sepoltura sono autorizzati con unico atto.

NORMATIVA
D.P.R. 9/7/1939 n. 1238, art. 141
D.P.R. 10/09/1990 n. 285
Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria
Legge 28/02/2001 n. 26
Legge Regionale n. 29/07/2004 n. 19
Deliberazione della Giunta Regionale 10/01/2005 n. 10
Delibera Giunta Regione Emilia Romagna n. 1622/2008

DOVE RIVOLGERSI
Ufficio Polizia Mortuaria
Corso Mazzini, 31/a (piano terra all?interno dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico)  Correggio
Tel.:  0522 630792
Orario
lunedì, martedì e giovedì, dalle ore 8 alle ore 18;
mercoledì, venerdì e sabato, dalle ore 8 alle ore 13.

 

Società di Cremazione in Reggio Emilia
Via F.lli Rosselli, 53/A
Tel. 0522 292301
e-mail: so.crem.re@internetpiu.com

modif.: 29 Maggio 2015 - Netribe Redazione

TWEET