“Giornata della Memoria” 2019
pubbl.: 23 Gennaio 2019 modif.: 11 Marzo 2019 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Un weekend di iniziative e una mostra allestita fino al prossimo 10 marzo e realizzata in collaborazione con la “Anne Frank House di Amsterdam”: anche quest’anno saranno numerosi gli appuntamenti promossi a Correggio in occasione della Giornata della Memoria.
Il programma si apre già venerdì 25 gennaio, con la presentazione – alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi”, ore 21 – di “Paciv Tuke. Sporchi, cannibali e ladri bambini” (ed. Saecula), romanzo di Simona Fiori, che racconta una storia, poetica e drammatica, legata al “porrajmos”, lo sterminio degli zingari nei campi di concentramento nazisti. Dialoga con l’autrice, Graziano Marani, con letture a cura di Fabrizia Amaini.
Sabato 26 gennaio – ore 16, Palazzo dei Principi, sala conferenze “A. Recordati” – “Auschwitz Birkenau: un’orchestra per non morire”, recital a cura del Gruppo Teatrale Mandriolo, anticipazione della mostra “Anne Frank. Una storia attuale”, che inaugurerà il 9 febbraio.
Domenica 27 gennaio, alle ore 16, il Teatro Asioli ospita un evento promosso da Fondazione Fossoli e associazione culturale Primo Piano: “Cristo si è fermato a Lampedusa. Contro il naufragio della memoria” è il titolo dell’incontro con Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e di Pierluigi Castagnetti, presidente della Fondazione Fossoli. Sempre domenica 27 gennaio – orari: 10,30-12,30 e 15-17 – apertura straordinaria per il cimitero ebraico di Correggio.
Sabato 9 febbraio, alle ore 16,30, si apre invece la mostra “Anne Frank. Una storia attuale”, realizzata dalla Anne Frank House di Amsterdam, con il contributo dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, e allestita fino al prossimo 10 marzo nella Galleria Espositiva del Museo Il Correggio.
Non mancheranno, inoltre, le iniziative per i più giovani: giovedì 24 gennaio, dalle ore 16,30 allo spazio Giovani, “Corti ma tosti”, proiezione in rotazione, durante l’intero pomeriggio, di corti e videoclip sul tema “Giornata della memoria”.
Da giovedì 24 a sabato 26 gennaio, al mattino, il Cinepiù Correggio proietta il film “Un sacchetto di biglie”, tratto dall’omonimo romanzo di Joseph Joffo.
Sabato 26 gennaio e sabato 2 febbraio, al mattino, alla biblioteca ragazzi Piccolo Principe, “Io mi ricordo che…”, letture di testi di narrativa, poetici e teatrali, a cura degli allievi del corso superiore di teatro di ARS21 (le iniziative “Un sacchetto di biglie” e “Io mi ricordo che…”, sono rivolte alle scuole, ma sono aperte anche al pubblico: è richiesta la prenotazione a Piccolo Principe, tel. 0522.643811).
“In questi anni, in occasione della Giornata della memoria abbiamo sempre cercato di promuovere a Correggio appuntamenti che, partendo dalla riflessione su quanto accaduto settant’anni fa proponessero anche uno sguardo sulla contemporaneità”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Una scelta che caratterizza anche quest’anno la nostra proposta, sia per quanto riguarda gli appuntamenti rivolti alla cittadina che quelli maggiormente pensati per i ragazzi e le scuole. Perché il ricordo e l’approfondimento di quanto avvenuto non restino confinati nella sfera dello studio e della conoscenza – che pure sono importanti – ma possano anche indicarci la possibilità di leggere quanto avviene in questi nostri giorni, con occhio critico, partecipe e informato”.

TWEET

“Giornata della Memoria” 2019
pubbl.: 23 Gennaio 2019 modif.: 11 Marzo 2019 - Ufficio Stampa

“Giornata della Memoria”: le iniziative a Correggio.

Un weekend di iniziative e una mostra allestita fino al prossimo 10 marzo e realizzata in collaborazione con la “Anne Frank House di Amsterdam”: anche quest’anno saranno numerosi gli appuntamenti promossi a Correggio in occasione della Giornata della Memoria.
Il programma si apre già venerdì 25 gennaio, con la presentazione – alla biblioteca comunale “Giulio Einaudi”, ore 21 – di “Paciv Tuke. Sporchi, cannibali e ladri bambini” (ed. Saecula), romanzo di Simona Fiori, che racconta una storia, poetica e drammatica, legata al “porrajmos”, lo sterminio degli zingari nei campi di concentramento nazisti. Dialoga con l’autrice, Graziano Marani, con letture a cura di Fabrizia Amaini.
Sabato 26 gennaio – ore 16, Palazzo dei Principi, sala conferenze “A. Recordati” – “Auschwitz Birkenau: un’orchestra per non morire”, recital a cura del Gruppo Teatrale Mandriolo, anticipazione della mostra “Anne Frank. Una storia attuale”, che inaugurerà il 9 febbraio.
Domenica 27 gennaio, alle ore 16, il Teatro Asioli ospita un evento promosso da Fondazione Fossoli e associazione culturale Primo Piano: “Cristo si è fermato a Lampedusa. Contro il naufragio della memoria” è il titolo dell’incontro con Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, con interventi del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e di Pierluigi Castagnetti, presidente della Fondazione Fossoli. Sempre domenica 27 gennaio – orari: 10,30-12,30 e 15-17 – apertura straordinaria per il cimitero ebraico di Correggio.
Sabato 9 febbraio, alle ore 16,30, si apre invece la mostra “Anne Frank. Una storia attuale”, realizzata dalla Anne Frank House di Amsterdam, con il contributo dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna, e allestita fino al prossimo 10 marzo nella Galleria Espositiva del Museo Il Correggio.
Non mancheranno, inoltre, le iniziative per i più giovani: giovedì 24 gennaio, dalle ore 16,30 allo spazio Giovani, “Corti ma tosti”, proiezione in rotazione, durante l’intero pomeriggio, di corti e videoclip sul tema “Giornata della memoria”.
Da giovedì 24 a sabato 26 gennaio, al mattino, il Cinepiù Correggio proietta il film “Un sacchetto di biglie”, tratto dall’omonimo romanzo di Joseph Joffo.
Sabato 26 gennaio e sabato 2 febbraio, al mattino, alla biblioteca ragazzi Piccolo Principe, “Io mi ricordo che…”, letture di testi di narrativa, poetici e teatrali, a cura degli allievi del corso superiore di teatro di ARS21 (le iniziative “Un sacchetto di biglie” e “Io mi ricordo che…”, sono rivolte alle scuole, ma sono aperte anche al pubblico: è richiesta la prenotazione a Piccolo Principe, tel. 0522.643811).
“In questi anni, in occasione della Giornata della memoria abbiamo sempre cercato di promuovere a Correggio appuntamenti che, partendo dalla riflessione su quanto accaduto settant’anni fa proponessero anche uno sguardo sulla contemporaneità”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Una scelta che caratterizza anche quest’anno la nostra proposta, sia per quanto riguarda gli appuntamenti rivolti alla cittadina che quelli maggiormente pensati per i ragazzi e le scuole. Perché il ricordo e l’approfondimento di quanto avvenuto non restino confinati nella sfera dello studio e della conoscenza – che pure sono importanti – ma possano anche indicarci la possibilità di leggere quanto avviene in questi nostri giorni, con occhio critico, partecipe e informato”.

TWEET