Giornata nazionale del Trekking Urbano
pubbl.: 18 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

Domenica 30 e lunedì 31 ottobre luoghi e simboli della fede a Correggio, “tra spirito e arte”.

353Correggio partecipa alla “XIII Giornata Nazionale del trekking urbano”, che si svolge domenica 30 e lunedì 31 ottobre, insieme ad altre cinquanta città d’arte italiane che hanno aderito all’iniziativa.
L’edizione 2016 del “Trekking Urbano”, nell’anno del Giubileo, è dedicata alla scoperta di percorsi interiori, di fede o riflessione. “Luoghi e simboli della fede: tra spirito e arte, da ieri a oggi” è infatti il titolo della proposta di Correggio, dove apriranno le loro porte le chiese più interessanti della città. Partendo dall’antico tempio della famiglia Da Correggio, la Chiesa di San Francesco con annesso convento, saranno raccontate la Chiesa di Santa Chiara d’Assisi, uno dei capolavori dell’architettura barocca reggiana, e la Chiesa della Madonna della Rosa, dove un altorilievo in terracotta colorata, probabilmente quattrocentesco, e un interessante lapidario raccontano storie di persone, guarigioni miracolose e pericoli scampati. Dal cuore della città si prosegue poi al verde della campagna, a Canolo dove si innalza l’antica chiesa della “Conversione di San Paolo”, affiancata dalle tracce delle antiche motte che hanno permesso di recuperare molti e interessanti reperti esposti nella sala archeologica del Museo civico, e poi a Fosdondo, alla Pieve millenaria dedicata all’Assunta, con il proprio tesoro di argenti e paramenti sacri.
“L’adesione a questo circuito nazionale ci ha permesso di presentare il nostro territorio in modo nuovo e alternativo rispetto ai metodi tradizionali”, commenta Monica Maioli, assessore alla promozione del territorio del Comune di Correggio. “Le nostre proposte nella precedente edizione sono state molto apprezzate e hanno raccolto una grande partecipazione di pubblico e giudizi molto positivi. Un ottimo riscontro che confidiamo di riuscire a replicare anche quest’anno”.
La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione.
Informazioni e prenotazioni: Informaturismo, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it

Il “trekking urbano” è un’attività che coniuga sport, benessere, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano “fa bene” anche alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.

TWEET

Giornata nazionale del Trekking Urbano
pubbl.: 18 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

Domenica 30 e lunedì 31 ottobre luoghi e simboli della fede a Correggio, “tra spirito e arte”.

353Correggio partecipa alla “XIII Giornata Nazionale del trekking urbano”, che si svolge domenica 30 e lunedì 31 ottobre, insieme ad altre cinquanta città d’arte italiane che hanno aderito all’iniziativa.
L’edizione 2016 del “Trekking Urbano”, nell’anno del Giubileo, è dedicata alla scoperta di percorsi interiori, di fede o riflessione. “Luoghi e simboli della fede: tra spirito e arte, da ieri a oggi” è infatti il titolo della proposta di Correggio, dove apriranno le loro porte le chiese più interessanti della città. Partendo dall’antico tempio della famiglia Da Correggio, la Chiesa di San Francesco con annesso convento, saranno raccontate la Chiesa di Santa Chiara d’Assisi, uno dei capolavori dell’architettura barocca reggiana, e la Chiesa della Madonna della Rosa, dove un altorilievo in terracotta colorata, probabilmente quattrocentesco, e un interessante lapidario raccontano storie di persone, guarigioni miracolose e pericoli scampati. Dal cuore della città si prosegue poi al verde della campagna, a Canolo dove si innalza l’antica chiesa della “Conversione di San Paolo”, affiancata dalle tracce delle antiche motte che hanno permesso di recuperare molti e interessanti reperti esposti nella sala archeologica del Museo civico, e poi a Fosdondo, alla Pieve millenaria dedicata all’Assunta, con il proprio tesoro di argenti e paramenti sacri.
“L’adesione a questo circuito nazionale ci ha permesso di presentare il nostro territorio in modo nuovo e alternativo rispetto ai metodi tradizionali”, commenta Monica Maioli, assessore alla promozione del territorio del Comune di Correggio. “Le nostre proposte nella precedente edizione sono state molto apprezzate e hanno raccolto una grande partecipazione di pubblico e giudizi molto positivi. Un ottimo riscontro che confidiamo di riuscire a replicare anche quest’anno”.
La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione.
Informazioni e prenotazioni: Informaturismo, tel. 0522.631770 – turismo@comune.correggio.re.it

Il “trekking urbano” è un’attività che coniuga sport, benessere, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano “fa bene” anche alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.

TWEET