“Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”
pubbl.: 15 Settembre 2020 - Ufficio Stampa

“Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”: giovedì 17 settembre, il Comune di Correggio aderisce all’iniziativa.

Il Comune di Correggio aderisce alla “Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”, indetta dalla Presidenza del Consiglio dei ministri il 17 settembre, in concomitanza con il “World patient safety day” dell’OMS.
Tema della giornata è “Operatori sanitari sicuri, pazienti sicuri”, un titolo che intende sottolineare la stretta relazione che corre tra la sicurezza degli operatori sanitari e degli ambienti di lavoro e quella dei pazienti.
La giornata è caratterizzata a livello globale da un colore specifico, l’arancione: per questo, giovedì 17 settembre l’ingresso del Municipio sarà addobbato da palloncini e nastri dello stesso colore.

“Questa giornata è stata istituita nell’aprile del 2019, ma quest’anno ci è parso particolarmente significativo aderire a un’iniziativa che vuole ricordare l’importanza della sicurezza nelle professionalità che si prendono cura delle persone”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La recente epidemia da coronavirus ha evidenziato, tra le altre cose, la necessità di promuovere una maggiore cultura di ciò che viene definito “rischio sanitario” perché, attraverso la consapevolezza, la preparazione e un’adeguata programmazione è possibile farsi trovare pronti nel caso ci si trovi a dover gestire eventuali situazioni di crisi. Tutti noi, in questi mesi, abbiamo apprezzato e sostenuto l’enorme sforzo compiuto dal nostro sistema sanitario, dai medici, agli infermieri, agli operatori e ogni iniziativa che mette al centro la loro preparazione, la loro competenza e la loro sicurezza, volta alla cura e alla migliore assistenza delle persone malate, è molto importante e ci trova disponibili ad aderirvi”.

 

TWEET

“Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”
pubbl.: 15 Settembre 2020 - Ufficio Stampa

“Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”: giovedì 17 settembre, il Comune di Correggio aderisce all’iniziativa.

Il Comune di Correggio aderisce alla “Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita”, indetta dalla Presidenza del Consiglio dei ministri il 17 settembre, in concomitanza con il “World patient safety day” dell’OMS.
Tema della giornata è “Operatori sanitari sicuri, pazienti sicuri”, un titolo che intende sottolineare la stretta relazione che corre tra la sicurezza degli operatori sanitari e degli ambienti di lavoro e quella dei pazienti.
La giornata è caratterizzata a livello globale da un colore specifico, l’arancione: per questo, giovedì 17 settembre l’ingresso del Municipio sarà addobbato da palloncini e nastri dello stesso colore.

“Questa giornata è stata istituita nell’aprile del 2019, ma quest’anno ci è parso particolarmente significativo aderire a un’iniziativa che vuole ricordare l’importanza della sicurezza nelle professionalità che si prendono cura delle persone”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “La recente epidemia da coronavirus ha evidenziato, tra le altre cose, la necessità di promuovere una maggiore cultura di ciò che viene definito “rischio sanitario” perché, attraverso la consapevolezza, la preparazione e un’adeguata programmazione è possibile farsi trovare pronti nel caso ci si trovi a dover gestire eventuali situazioni di crisi. Tutti noi, in questi mesi, abbiamo apprezzato e sostenuto l’enorme sforzo compiuto dal nostro sistema sanitario, dai medici, agli infermieri, agli operatori e ogni iniziativa che mette al centro la loro preparazione, la loro competenza e la loro sicurezza, volta alla cura e alla migliore assistenza delle persone malate, è molto importante e ci trova disponibili ad aderirvi”.

 

TWEET