Giornata Tondelli 2015
pubbl.: 4 Dicembre 2015 modif.: 10 Dicembre 2015 - Ufficio Stampa

giornata tondelli locandinaÈ il legame di Pier Vittorio Tondelli con la riviera romagnola – a 30 anni esatti dalla pubblicazione del romanzo “Rimini” – a fare da filo conduttore nella “Giornata Tondelli”, promossa dal Comune di Correggio, a Palazzo dei Principi, sabato 12 dicembre.
L’apertura della Giornata sarà al mattino, dalle ore 9,30, con la quindicesima edizione del “Seminario Tondelli”, che offre a giovani studiosi e appassionati la possibilità di presentare al pubblico alcuni tra i più recenti studi e interventi critici sullo scrittore correggese. Quest’anno, dopo i saluti del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, interverranno Giacomo Casaula, Olga Campofreda, Gianni Cimador, Monica Lanzillotta, Antonio Meli, Silvia Saccoccia, Luca Naponiello, Giorgia Salicandro e Giacomo Giuntoli, coordinati dal prof. Stefano Calabrese, dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Quattro, invece, gli approfondimenti previsti nel pomeriggio: alle ore 15, Giulio Iacoli ed Enrico Palandri dialogano su “Interruzioni di corrente. Ripensare un profilo critico di Tondelli”; alle ore 16, “La vita segreta delle cose. Pier Vittorio Tondelli a Riccione”, con Simone Bruscia, direttore di Riccione Teatro, e Fulvia Pedroni Farassino, fotografa; alle ore 16,45, conversazione tra Fulvio Panzeri e Viller Masoni su “1985, il trentesimo anno. Rimini e dintorni”, cui farà seguito, alle ore 17,45, “Rimini come Hollywood”, letture scelte da “Rimini”, a cura di Paolo Sola.
Nel corso della giornata, in mostra “Mare d’inverno: Pier Vittorio Tondelli a Rimini”, con le foto di Fulvia Pedroni Farassino, dall’Archivio Riccione Teatro, che quest’anno ha deciso di intitolare a Pier Vittorio Tondelli la sezione del Premio Riccione, uno dei riconoscimenti nazionali più importanti nell’ambito della nuova e giovane drammaturgia.
“Prosegue l’attività del nostro Centro di Documentazione, che ogni anno promuove una o più giornate dedicate a Pier Vittorio, con l’obiettivo di presentare gli studi più recenti su Tondelli come utile contributo alla ricerca scientifica e all’approfondimento su questo importante scrittore”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Continueremo a investire sul Centro di Documentazione proprio per l’attenzione che fin dalla sua nascita ha avuto per il mondo dei giovani ricercatori universitari che, grazie al materiale qui conservato e archiviato e alla promozione dei Seminari, hanno sempre avuto la possibilità di esporre i propri lavori e confrontarsi con un pubblico attento e competente. Ci sembra in questo modo di proseguire la traccia lasciata da Pier Vittorio, che lui portò avanti valorizzando giovani scrittori e promuovendo l’attenzione nei confronti non solo della nuova narrativa, ma dell’espressione artistica giovanile più in generale. Quest’anno, inoltre, il nostro ricordo andrà certamente al prof. Fabrizio Frasnedi, un amico del Centro di Documentazione, protagonista appassionato di tante edizioni delle Giornate tondelliane, recentemente scomparso”.

TWEET

Giornata Tondelli 2015
pubbl.: 4 Dicembre 2015 modif.: 10 Dicembre 2015 - Ufficio Stampa

giornata tondelli locandinaÈ il legame di Pier Vittorio Tondelli con la riviera romagnola – a 30 anni esatti dalla pubblicazione del romanzo “Rimini” – a fare da filo conduttore nella “Giornata Tondelli”, promossa dal Comune di Correggio, a Palazzo dei Principi, sabato 12 dicembre.
L’apertura della Giornata sarà al mattino, dalle ore 9,30, con la quindicesima edizione del “Seminario Tondelli”, che offre a giovani studiosi e appassionati la possibilità di presentare al pubblico alcuni tra i più recenti studi e interventi critici sullo scrittore correggese. Quest’anno, dopo i saluti del sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, interverranno Giacomo Casaula, Olga Campofreda, Gianni Cimador, Monica Lanzillotta, Antonio Meli, Silvia Saccoccia, Luca Naponiello, Giorgia Salicandro e Giacomo Giuntoli, coordinati dal prof. Stefano Calabrese, dell’Università di Modena e Reggio Emilia.
Quattro, invece, gli approfondimenti previsti nel pomeriggio: alle ore 15, Giulio Iacoli ed Enrico Palandri dialogano su “Interruzioni di corrente. Ripensare un profilo critico di Tondelli”; alle ore 16, “La vita segreta delle cose. Pier Vittorio Tondelli a Riccione”, con Simone Bruscia, direttore di Riccione Teatro, e Fulvia Pedroni Farassino, fotografa; alle ore 16,45, conversazione tra Fulvio Panzeri e Viller Masoni su “1985, il trentesimo anno. Rimini e dintorni”, cui farà seguito, alle ore 17,45, “Rimini come Hollywood”, letture scelte da “Rimini”, a cura di Paolo Sola.
Nel corso della giornata, in mostra “Mare d’inverno: Pier Vittorio Tondelli a Rimini”, con le foto di Fulvia Pedroni Farassino, dall’Archivio Riccione Teatro, che quest’anno ha deciso di intitolare a Pier Vittorio Tondelli la sezione del Premio Riccione, uno dei riconoscimenti nazionali più importanti nell’ambito della nuova e giovane drammaturgia.
“Prosegue l’attività del nostro Centro di Documentazione, che ogni anno promuove una o più giornate dedicate a Pier Vittorio, con l’obiettivo di presentare gli studi più recenti su Tondelli come utile contributo alla ricerca scientifica e all’approfondimento su questo importante scrittore”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Continueremo a investire sul Centro di Documentazione proprio per l’attenzione che fin dalla sua nascita ha avuto per il mondo dei giovani ricercatori universitari che, grazie al materiale qui conservato e archiviato e alla promozione dei Seminari, hanno sempre avuto la possibilità di esporre i propri lavori e confrontarsi con un pubblico attento e competente. Ci sembra in questo modo di proseguire la traccia lasciata da Pier Vittorio, che lui portò avanti valorizzando giovani scrittori e promuovendo l’attenzione nei confronti non solo della nuova narrativa, ma dell’espressione artistica giovanile più in generale. Quest’anno, inoltre, il nostro ricordo andrà certamente al prof. Fabrizio Frasnedi, un amico del Centro di Documentazione, protagonista appassionato di tante edizioni delle Giornate tondelliane, recentemente scomparso”.

TWEET