“Giorno del Dono 2020”: sabato 17 ottobre premiati i volontari che hanno contribuito a gestire l’emergenza della pandemia
pubbl.: 14 Ottobre 2020 - Ufficio Stampa

Giorno del Dono, “Il volontariato non si ferma”: sabato 17 ottobre a Correggio premiati i volontari che hanno contribuito a gestire l’emergenza della pandemia.

Appuntamento particolare, a Correggio, per il quinto “Giorno del Dono – DonoDay2020”, iniziativa promossa a livello nazionale dall’Istituto Italiano della Donazione a seguito dell’istituzione della legge “Giorno del Dono” (il 4 ottobre di ogni anno), per valorizzare le esperienze quotidiane di dono e generosità, e a cui il Comune di Correggio aderisce fin dalla sua prima edizione.
Sabato 17 ottobre, alle ore 10,30, nel cortile di Palazzo dei Principi, il sindaco Ilenia Malavasi premierà i volontari e i donatori che si sono distinti, a favore della città e dei cittadini, durante il lockdown, per fronteggiare l’epidemia da coronavirus.
Ospiti dell’iniziativa saranno Edoardo Patriarca, già senatore e presidente dell’Istituto italiano della donazione (IID), uno dei promotori e degli artefici della legge istitutiva del “Giorno del Dono”, e Ottavia Soncini, presidente della Commissione politiche per la salute e sociali della Regione Emilia-Romagna.

“Tra i mesi di febbraio e maggio, nel pieno dell’emergenza legata al diffondersi della pandemia, durante il lockdown, abbiamo potuto toccare con mano la grande generosità delle associazioni, dei volontari e dei cittadini di Correggio”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “Nel corso di quelle settimane, così difficili per tutti, c’è chi si è messo a disposizione delle associazioni di volontariato, chi ha donato il proprio tempo per gestire le distribuzioni di mascherine e alcol, chi ha svolto servizi semplici, ma importantissimi, quali la consegna a domicilio della spesa o dei farmaci, chi ha fatto un versamento sul conto corrente aperto dal Comune e chi, molto semplicemente, ha telefonato per comunicarci di avere tempo e di essere a disposizione per qualsiasi evenienza. Abbiamo constatato un patrimonio di solidarietà esteso e generoso, che ha contribuito in modo determinante a far sì che i servizi reggessero l’urto generato dalla pandemia. Riconoscere con un’iniziativa pubblica questo patrimonio, ci consente, ancora una volta, di ringraziare le persone e le associazioni per tutto il lavoro svolto, sottolineando anche l’orgoglio di essere parte di una città che, nel momento del bisogno, ha saputo davvero esserci, con l’apertura, la disponibilità, il carattere e la tenacia che, da sempre, sono tratti distintivi della nostra comunità”.

TWEET

“Giorno del Dono 2020”: sabato 17 ottobre premiati i volontari che hanno contribuito a gestire l’emergenza della pandemia
pubbl.: 14 Ottobre 2020 - Ufficio Stampa

Giorno del Dono, “Il volontariato non si ferma”: sabato 17 ottobre a Correggio premiati i volontari che hanno contribuito a gestire l’emergenza della pandemia.

Appuntamento particolare, a Correggio, per il quinto “Giorno del Dono – DonoDay2020”, iniziativa promossa a livello nazionale dall’Istituto Italiano della Donazione a seguito dell’istituzione della legge “Giorno del Dono” (il 4 ottobre di ogni anno), per valorizzare le esperienze quotidiane di dono e generosità, e a cui il Comune di Correggio aderisce fin dalla sua prima edizione.
Sabato 17 ottobre, alle ore 10,30, nel cortile di Palazzo dei Principi, il sindaco Ilenia Malavasi premierà i volontari e i donatori che si sono distinti, a favore della città e dei cittadini, durante il lockdown, per fronteggiare l’epidemia da coronavirus.
Ospiti dell’iniziativa saranno Edoardo Patriarca, già senatore e presidente dell’Istituto italiano della donazione (IID), uno dei promotori e degli artefici della legge istitutiva del “Giorno del Dono”, e Ottavia Soncini, presidente della Commissione politiche per la salute e sociali della Regione Emilia-Romagna.

“Tra i mesi di febbraio e maggio, nel pieno dell’emergenza legata al diffondersi della pandemia, durante il lockdown, abbiamo potuto toccare con mano la grande generosità delle associazioni, dei volontari e dei cittadini di Correggio”, commenta Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio. “Nel corso di quelle settimane, così difficili per tutti, c’è chi si è messo a disposizione delle associazioni di volontariato, chi ha donato il proprio tempo per gestire le distribuzioni di mascherine e alcol, chi ha svolto servizi semplici, ma importantissimi, quali la consegna a domicilio della spesa o dei farmaci, chi ha fatto un versamento sul conto corrente aperto dal Comune e chi, molto semplicemente, ha telefonato per comunicarci di avere tempo e di essere a disposizione per qualsiasi evenienza. Abbiamo constatato un patrimonio di solidarietà esteso e generoso, che ha contribuito in modo determinante a far sì che i servizi reggessero l’urto generato dalla pandemia. Riconoscere con un’iniziativa pubblica questo patrimonio, ci consente, ancora una volta, di ringraziare le persone e le associazioni per tutto il lavoro svolto, sottolineando anche l’orgoglio di essere parte di una città che, nel momento del bisogno, ha saputo davvero esserci, con l’apertura, la disponibilità, il carattere e la tenacia che, da sempre, sono tratti distintivi della nostra comunità”.

TWEET