I 25 anni dell’associazione di Protezione Civile Icaro
pubbl.: 12 Marzo 2019 modif.: 16 Marzo 2019 - Ufficio Stampa

L’associazione di Protezione Civile Icaro di Correggio compie 25 anni: sabato 16 marzo, iniziativa pubblica per festeggiare questo importante traguardo.

Venticinque anni di attività: è questo l’importante traguardo tagliato dall’associazione di Protezione Civile Icaro di Correggio, che sarà festeggiato sabato 16 marzo, alle ore 11, nella sala consigliare del Municipio di Correggio. L’iniziativa, dopo i saluti, a nome dei sindaci dell’Unione Comune Pianura Reggiana presenti, di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio e presidente della stessa Unione, vedrà gli interventi di Pier Paolo Lugli, fondatore di Icaro, Ugo Artioli, attuale presidente dell’associazione, Wolmer Bonini, presidente del Comitato per il coordinamento regionale del volontariato di Protezione Civile, e Federica Manenti, responsabile provinciale dell’agenzia regionale per Protezione Civile, difesa suolo e attività estrattive. A seguire, sarà presentato il video “12 novembre 1993 – 12 novembre 2018: Icaro, 25 anni di Protezione Civile a Correggio”.
“Sono trascorsi 25 anni – anzi, per la precisione 25 anni e qualche mese, essendo stata fondata nel novembre del 1993 – da quando Protezione Civile Icaro Correggio ha iniziato a svolgere la propria attività sul nostro territorio”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Da allora possiamo dire di averne “passate tante”, tra eventi sismici e gestione di allerte meteo. Eppure, “protezione civile”, in questi anni non ha significato solo interventi di emergenza, bensì preparazione, impegno, volontariato, supporto logistico agli eventi, professionalità a vantaggio di tutti. Non si contano i servizi – dalla presenza agli eventi, al supporto nelle operazioni di spargimento sale e spalatura neve, alla gestione delle emergenze – in cui l’intera collettività ha beneficiato dell’opera dei nostri volontari. L’iniziativa di sabato, dunque, cui siamo tutti invitati, intende essere un riconoscimento e un ringraziamento per il valore e l’importanza dell’opera prestata a servizio dell’intero territorio in 25 anni di onorato servizio, con una storia che, dalla sua costituzione, continua oggi con nuovi volontari e nuovi impegni a favore della nostra comunità”.

TWEET

I 25 anni dell’associazione di Protezione Civile Icaro
pubbl.: 12 Marzo 2019 modif.: 16 Marzo 2019 - Ufficio Stampa

L’associazione di Protezione Civile Icaro di Correggio compie 25 anni: sabato 16 marzo, iniziativa pubblica per festeggiare questo importante traguardo.

Venticinque anni di attività: è questo l’importante traguardo tagliato dall’associazione di Protezione Civile Icaro di Correggio, che sarà festeggiato sabato 16 marzo, alle ore 11, nella sala consigliare del Municipio di Correggio. L’iniziativa, dopo i saluti, a nome dei sindaci dell’Unione Comune Pianura Reggiana presenti, di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio e presidente della stessa Unione, vedrà gli interventi di Pier Paolo Lugli, fondatore di Icaro, Ugo Artioli, attuale presidente dell’associazione, Wolmer Bonini, presidente del Comitato per il coordinamento regionale del volontariato di Protezione Civile, e Federica Manenti, responsabile provinciale dell’agenzia regionale per Protezione Civile, difesa suolo e attività estrattive. A seguire, sarà presentato il video “12 novembre 1993 – 12 novembre 2018: Icaro, 25 anni di Protezione Civile a Correggio”.
“Sono trascorsi 25 anni – anzi, per la precisione 25 anni e qualche mese, essendo stata fondata nel novembre del 1993 – da quando Protezione Civile Icaro Correggio ha iniziato a svolgere la propria attività sul nostro territorio”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. “Da allora possiamo dire di averne “passate tante”, tra eventi sismici e gestione di allerte meteo. Eppure, “protezione civile”, in questi anni non ha significato solo interventi di emergenza, bensì preparazione, impegno, volontariato, supporto logistico agli eventi, professionalità a vantaggio di tutti. Non si contano i servizi – dalla presenza agli eventi, al supporto nelle operazioni di spargimento sale e spalatura neve, alla gestione delle emergenze – in cui l’intera collettività ha beneficiato dell’opera dei nostri volontari. L’iniziativa di sabato, dunque, cui siamo tutti invitati, intende essere un riconoscimento e un ringraziamento per il valore e l’importanza dell’opera prestata a servizio dell’intero territorio in 25 anni di onorato servizio, con una storia che, dalla sua costituzione, continua oggi con nuovi volontari e nuovi impegni a favore della nostra comunità”.

TWEET