I concerti della Via Lattea
pubbl.: 9 Giugno 2010 - Ufficio Stampa

Le storie di O’Carolan: un viaggio musicale con  arpa celtica, spinetta e voce narrante.
Un uomo entra in scena. Comincia a raccontare la storia del cieco arpista irlandese Turlogh O’Carolan, della sua musica, dei personaggi che popolano le sue composizioni, e dei suoi rapporti con il barocco italiano, con Vivaldi, Corelli e Geminiani. Due musicisti eseguono con arpa e spinetta le struggenti melodie dell’antico bardo e le pagine dei suoi musicisti preferiti.
Un’ora di spettacolo sospeso tra concerto e narrazione. Un viaggio inedito e suggestivo nell’anima tormentata di un genio della musica.


Elena Buttiero, diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Cuneo, ha tenuto concerti in molte città italiane, in Svizzera, Germania, Irlanda, Francia, Serbia, Stati Uniti e Canada. Ha registrato programmi per la Rai, la Radio della Svizzera italiana, Radio Capodistria, la Radio nazionale tedesca Wdr, la Radio nazionale irlandese e Radio Kerry e la Radio nazionale norvegese. Si esibisce alla spinetta ed al pianoforte con il mandolinista Carlo Aonzo con il quale ha pubblicato il CD “Il Mandolino italiano nel Settecento (Devega, 2008). Nel campo della didattica ha pubblicato il metodo di solfeggio Il Centone (Caruso Ed. musicali, 2006) e dal 1990 è docente di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale di Savona.
Stefano Tomasini, inizia gli studi musicali presso   il   Conservatorio di Castelfranco Veneto sotto la guida di Ilde Bonelli. Si trasferisce in seguito a Milano, dove prosegue e termina gli studi con Giuliana Albisetti  Rotondi presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi”. Dal 1988 al 1991 collabora con l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione   Italiana di Milano. Negli anni successivi segue i corsi di Arpa barocca italiana a tre ordini presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Svolge attività concertistica sia in veste solista che in gruppi e formazioni varie. Con le colleghe Ester Gattoni e Lisetta Rossi ha formato un trio che si dedica all’esplorazione del repertorio arpistico meno conosciuto ed eseguito.


Sebastian Belgrano. Pseudonimo di un giornalista e scrittore collaboratore del Foglio di Giuliano Ferrara e di Diario di Enrico Deaglio. Si occupa di cultura sul Secolo XIX di Genova. Ha pubblicato libri di arte e storia. Ha organizzato mostre al Santa Maria della Scala di Siena, al Palazzo delle Esposizioni di Roma e in molte altre sedi. Tiene conferenze in Italia e all’estero.

TWEET

I concerti della Via Lattea
pubbl.: 9 Giugno 2010 - Ufficio Stampa

Le storie di O’Carolan: un viaggio musicale con  arpa celtica, spinetta e voce narrante.
Un uomo entra in scena. Comincia a raccontare la storia del cieco arpista irlandese Turlogh O’Carolan, della sua musica, dei personaggi che popolano le sue composizioni, e dei suoi rapporti con il barocco italiano, con Vivaldi, Corelli e Geminiani. Due musicisti eseguono con arpa e spinetta le struggenti melodie dell’antico bardo e le pagine dei suoi musicisti preferiti.
Un’ora di spettacolo sospeso tra concerto e narrazione. Un viaggio inedito e suggestivo nell’anima tormentata di un genio della musica.


Elena Buttiero, diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Cuneo, ha tenuto concerti in molte città italiane, in Svizzera, Germania, Irlanda, Francia, Serbia, Stati Uniti e Canada. Ha registrato programmi per la Rai, la Radio della Svizzera italiana, Radio Capodistria, la Radio nazionale tedesca Wdr, la Radio nazionale irlandese e Radio Kerry e la Radio nazionale norvegese. Si esibisce alla spinetta ed al pianoforte con il mandolinista Carlo Aonzo con il quale ha pubblicato il CD “Il Mandolino italiano nel Settecento (Devega, 2008). Nel campo della didattica ha pubblicato il metodo di solfeggio Il Centone (Caruso Ed. musicali, 2006) e dal 1990 è docente di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale di Savona.
Stefano Tomasini, inizia gli studi musicali presso   il   Conservatorio di Castelfranco Veneto sotto la guida di Ilde Bonelli. Si trasferisce in seguito a Milano, dove prosegue e termina gli studi con Giuliana Albisetti  Rotondi presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi”. Dal 1988 al 1991 collabora con l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione   Italiana di Milano. Negli anni successivi segue i corsi di Arpa barocca italiana a tre ordini presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Svolge attività concertistica sia in veste solista che in gruppi e formazioni varie. Con le colleghe Ester Gattoni e Lisetta Rossi ha formato un trio che si dedica all’esplorazione del repertorio arpistico meno conosciuto ed eseguito.


Sebastian Belgrano. Pseudonimo di un giornalista e scrittore collaboratore del Foglio di Giuliano Ferrara e di Diario di Enrico Deaglio. Si occupa di cultura sul Secolo XIX di Genova. Ha pubblicato libri di arte e storia. Ha organizzato mostre al Santa Maria della Scala di Siena, al Palazzo delle Esposizioni di Roma e in molte altre sedi. Tiene conferenze in Italia e all’estero.

TWEET