Il fortepiano di Bonifazio Asioli
pubbl.: 5 Maggio 2022 modif.: 19 Maggio 2022 - Ufficio Stampa

Il fortepiano di Bonifazio Asioli: sabato 7 maggio a Correggio presentazione del restauro.
Il mese di maggio caratterizzato da tre concerti con protagonista lo stesso fortepiano.

Sabato 7 maggio, alle ore 16,30, il Salone degli Arazzi di Palazzo dei Principi, a Correggio, ospita la presentazione del restauro del fortepiano appartenuto a Bonifazio Asioli.
Dopo gli interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Jadranka Bentini, presidente del Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, Antonella Salvi, responsabile Conservazione e Restauro del Patrimonio culturale regionale e dei restauratori Massimo Damiani ed Elia Bezza, il programma vede la proiezione del video realizzato durante i lavori di restauro e la visita guidata alla Sala Bonifazio Asioli del Museo Il Correggio riallestita per l’occasione.
Il fortepiano di Bonifazio Asioli sarà inoltre protagonista di tre concerti, tutti alle ore 17, nella Sala Bonifazio Asioli del Museo Il Correggio: domenica 8 maggio esibizione del Maestro Marius Bartoccini, sabato 14 maggio con il Maestro Maria Luisa Baldassari e sabato 21 maggio con il Maestro Carlo Mazzoli.

Costruito dal celebre Johann Georg Geib nel 1786 per la ditta londinese “Longman & Broderip”, il fortepiano è stato oggi restaurato dalla Ditta Damiani e Bezza di Piacenza e costituisce l’elemento di spicco nella sala dedicata al musicista correggese, uno dei più grandi didatti e compositori dell’Ottocento, autore di trattati di teoria musicale e di manuali di didattica ristampati fino al Novecento, insegnante di musica anche di Karl Mozart, figlio di Wolfgang, raccomandato da Joseph Haydn.

“La nostra amministrazione ha sempre perseguito una costante politica di salvaguardia e cura del proprio patrimonio storico-artistico, culturale e monumentale”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. L’importante recupero del fortepiano di Asioli, realizzato dalla ditta Bezza e Damiani di Piacenza grazie alla collaborazione del Settore Conservazione e Restauro del patrimonio della Regione Emilia-Romagna, che ringrazio, si inserisce dunque in questa politica culturale attenta alle tradizioni locali e alla valorizzazione della nostra storia, che negli anni ha portato Correggio alla ribalta del panorama culturale non solo locale. Sono sicura, dunque, che il pieno recupero del fortepiano, con i concerti che il suo ripristino permetterà di eseguire, non mancherà di interessare studiosi e appassionati di musica”.

Gli eventi sono realizzati in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna – Settore Conservazione e restauro del patrimonio e con il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET

Il fortepiano di Bonifazio Asioli
pubbl.: 5 Maggio 2022 modif.: 19 Maggio 2022 - Ufficio Stampa

Il fortepiano di Bonifazio Asioli: sabato 7 maggio a Correggio presentazione del restauro.
Il mese di maggio caratterizzato da tre concerti con protagonista lo stesso fortepiano.

Sabato 7 maggio, alle ore 16,30, il Salone degli Arazzi di Palazzo dei Principi, a Correggio, ospita la presentazione del restauro del fortepiano appartenuto a Bonifazio Asioli.
Dopo gli interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Jadranka Bentini, presidente del Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna, Antonella Salvi, responsabile Conservazione e Restauro del Patrimonio culturale regionale e dei restauratori Massimo Damiani ed Elia Bezza, il programma vede la proiezione del video realizzato durante i lavori di restauro e la visita guidata alla Sala Bonifazio Asioli del Museo Il Correggio riallestita per l’occasione.
Il fortepiano di Bonifazio Asioli sarà inoltre protagonista di tre concerti, tutti alle ore 17, nella Sala Bonifazio Asioli del Museo Il Correggio: domenica 8 maggio esibizione del Maestro Marius Bartoccini, sabato 14 maggio con il Maestro Maria Luisa Baldassari e sabato 21 maggio con il Maestro Carlo Mazzoli.

Costruito dal celebre Johann Georg Geib nel 1786 per la ditta londinese “Longman & Broderip”, il fortepiano è stato oggi restaurato dalla Ditta Damiani e Bezza di Piacenza e costituisce l’elemento di spicco nella sala dedicata al musicista correggese, uno dei più grandi didatti e compositori dell’Ottocento, autore di trattati di teoria musicale e di manuali di didattica ristampati fino al Novecento, insegnante di musica anche di Karl Mozart, figlio di Wolfgang, raccomandato da Joseph Haydn.

“La nostra amministrazione ha sempre perseguito una costante politica di salvaguardia e cura del proprio patrimonio storico-artistico, culturale e monumentale”, commenta il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi. L’importante recupero del fortepiano di Asioli, realizzato dalla ditta Bezza e Damiani di Piacenza grazie alla collaborazione del Settore Conservazione e Restauro del patrimonio della Regione Emilia-Romagna, che ringrazio, si inserisce dunque in questa politica culturale attenta alle tradizioni locali e alla valorizzazione della nostra storia, che negli anni ha portato Correggio alla ribalta del panorama culturale non solo locale. Sono sicura, dunque, che il pieno recupero del fortepiano, con i concerti che il suo ripristino permetterà di eseguire, non mancherà di interessare studiosi e appassionati di musica”.

Gli eventi sono realizzati in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna – Settore Conservazione e restauro del patrimonio e con il Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna.

CorreggioProssim@mente


Newsletter del Comune di Correggio

TWEET