Interventi sul patrimonio privato compresi i beni mobili e beni registrati, sulle attività economiche e produttive, sulle attività agricole e agroindustriali
pubbl.: 5 Agosto 2016 modif.: 24 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

A  seguito  delle  eccezionali  avversità  atmosferiche che  hanno  interessato  il  territorio  della Regione Emilia-Romagna nel periodo compreso tra il 27 febbraio al 27 marzo 2016 il Consiglio dei  Ministri  ha  dichiarato  lo  stato  di  emergenza  il   10  maggio  2016.  Successivamente  in  data  3 giugno 2016 il Capo Dipartimento della protezione civile ha emanato l’ordinanza n. 351/2016.
Ai sensi dell’art 5 della citata ordinanza, con la presente si attiva la ricognizione dei fabbisogni finanziari  relativi  per  i  danni  al  patrimonio  pubblico,  privato  e  alle  attività  economiche  e produttive, fatto salvo quanto previsto dal decreto  legislativo 29 marzo 2004, n. 102.
Si  evidenzia  che  la  ricognizione  dei  danni  non  costituisce  riconoscimento  automatico  dei finanziamenti per il ristoro degli stessi  ai sensi del comma 4 art 9 dell’OPCM 351/2016.
La ricognizione dovrà essere effettuata entro il 10 settembre 2016, sulla base delle indicazioni tecnico-amministrative  e  secondo  le   procedure  per  la  ricognizione  dei  fabbisogni del  Dipartimento  nazionale  di  protezione  civile   e  dei  relativi  allegati  tecnici   parte  integrante dell’Ordinanza.
Sono disponibili sul sito internet della protezione civile regionale le informazioni relative all’avviso.

Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato- beni mobili e mobili registrati
Ricognizione dei danni subiti dalle attivita economiche e produttive
Ricognizione dei danni subiti dalle attivita agricole e agroindustriali

TWEET

Interventi sul patrimonio privato compresi i beni mobili e beni registrati, sulle attività economiche e produttive, sulle attività agricole e agroindustriali
pubbl.: 5 Agosto 2016 modif.: 24 Ottobre 2016 - Ufficio Stampa

A  seguito  delle  eccezionali  avversità  atmosferiche che  hanno  interessato  il  territorio  della Regione Emilia-Romagna nel periodo compreso tra il 27 febbraio al 27 marzo 2016 il Consiglio dei  Ministri  ha  dichiarato  lo  stato  di  emergenza  il   10  maggio  2016.  Successivamente  in  data  3 giugno 2016 il Capo Dipartimento della protezione civile ha emanato l’ordinanza n. 351/2016.
Ai sensi dell’art 5 della citata ordinanza, con la presente si attiva la ricognizione dei fabbisogni finanziari  relativi  per  i  danni  al  patrimonio  pubblico,  privato  e  alle  attività  economiche  e produttive, fatto salvo quanto previsto dal decreto  legislativo 29 marzo 2004, n. 102.
Si  evidenzia  che  la  ricognizione  dei  danni  non  costituisce  riconoscimento  automatico  dei finanziamenti per il ristoro degli stessi  ai sensi del comma 4 art 9 dell’OPCM 351/2016.
La ricognizione dovrà essere effettuata entro il 10 settembre 2016, sulla base delle indicazioni tecnico-amministrative  e  secondo  le   procedure  per  la  ricognizione  dei  fabbisogni del  Dipartimento  nazionale  di  protezione  civile   e  dei  relativi  allegati  tecnici   parte  integrante dell’Ordinanza.
Sono disponibili sul sito internet della protezione civile regionale le informazioni relative all’avviso.

Ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio edilizio privato- beni mobili e mobili registrati
Ricognizione dei danni subiti dalle attivita economiche e produttive
Ricognizione dei danni subiti dalle attivita agricole e agroindustriali

TWEET