Investimenti per oltre un milione di euro per edilizia residenziale pubblica: la risposta del Comune alle necessità delle famiglie in difficoltà
pubbl.: 3 Agosto 2016 - Ufficio Stampa

via roma correggioIl Comune di Correggio ha sostenuto investimenti per la riqualificazione edilizia ed energetica e per la riparazione dei danni causati dal terremoto su diversi fabbricati di edilizia residenziale pubblica, costituiti complessivamente da 52 alloggi. Gli interventi, con fondi messi a disposizione per lo più dalla Regione Emilia-Romagna, hanno visto un importo complessivo di oltre 947mila euro. A questi si aggiungono, nel triennio 2014-2016, ulteriori 220mila euro, di cui 150mila finanziati direttamente dall’amministrazione comunale, con cui il Comune di Correggio ha ripristinato e già assegnato 51 alloggi di edilizia residenziale pubblica, sostenendo una spesa media per alloggio di oltre 4.300 euro.
Nel complesso, dunque, sono stati sostenuti investimenti per 1 milione 167 mila euro in risposta ai bisogni delle tante famiglie in difficoltà che ora possono beneficiare di una soluzione abitativa efficiente e sostenibile poiché, oltre a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, sono stati effettuati interventi strutturali che permettono significativi risparmi energetici.
Più nel dettaglio, il Comune di Correggio è proprietario complessivamente di 263 alloggi di edilizia residenziale pubblica, la cui gestione è affidata tramite convenzione ad Acer Reggio Emilia che ha curato anche la direzione dei lavori. Tra questi, si sono già conclusi quelli nei dodici alloggi in via Giotto 6 e 6/A, per un importo complessivo di 157 mila euro, mentre sono in fase di attuazione i lavori di riparazione, ripristino e rafforzamento sul palazzo in via Roma 6, che comprende otto alloggi pubblici, inagibile in seguito al sisma del 2012. L’intervento si concluderà nel novembre di quest’anno per un importo di 244mila euro.
Manutenzione straordinaria e riqualificazione energetica – sostituzione dei serramenti, isolamento, rifacimento dell’impianto gas, riqualificazione delle autorimesse, ripristino delle facciate e del portone d’ingresso – anche su otto alloggi in via Di Vittorio 3, per un importo di circa 246 mila euro, con i lavori che termineranno nel 2017.
È invece in corso la fase di progettazione dell’intervento sui fabbricati in via Ardione 2/A – circa 200mila euro per isolamento e sostituzione dei serramenti – e in via Dalla Chiesa, circa 100mila euro per la riparazione di intonaco e facciate, per un intervento che inizierà entro marzo 2017.
“In questo momento di forte incertezza economica per tante famiglie, riteniamo centrale l’impegno per politiche della casa che diano risposte concrete a uno dei bisogni essenziali per le persone”, sottolinea il vicesindaco e assessore a welfare e coesione sociale del Comune di Correggio, Gianmarco Marzocchini. “Gli investimenti hanno permesso di ripristinare velocemente appartamenti da poter riassegnare e di rendere più sicuri ed efficienti, dal punto di vista energetico, interi condomini. In questi anni Acer, per conto del Comune, ha effettuato continui controlli sul mantenimento dei requisiti da parte degli inquilini perché crediamo sia importante utilizzare al meglio e con giustizia il patrimonio di edilizia residenziale pubblica a favore di chi veramente si trova nel bisogno”.

TWEET

Investimenti per oltre un milione di euro per edilizia residenziale pubblica: la risposta del Comune alle necessità delle famiglie in difficoltà
pubbl.: 3 Agosto 2016 - Ufficio Stampa

via roma correggioIl Comune di Correggio ha sostenuto investimenti per la riqualificazione edilizia ed energetica e per la riparazione dei danni causati dal terremoto su diversi fabbricati di edilizia residenziale pubblica, costituiti complessivamente da 52 alloggi. Gli interventi, con fondi messi a disposizione per lo più dalla Regione Emilia-Romagna, hanno visto un importo complessivo di oltre 947mila euro. A questi si aggiungono, nel triennio 2014-2016, ulteriori 220mila euro, di cui 150mila finanziati direttamente dall’amministrazione comunale, con cui il Comune di Correggio ha ripristinato e già assegnato 51 alloggi di edilizia residenziale pubblica, sostenendo una spesa media per alloggio di oltre 4.300 euro.
Nel complesso, dunque, sono stati sostenuti investimenti per 1 milione 167 mila euro in risposta ai bisogni delle tante famiglie in difficoltà che ora possono beneficiare di una soluzione abitativa efficiente e sostenibile poiché, oltre a lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, sono stati effettuati interventi strutturali che permettono significativi risparmi energetici.
Più nel dettaglio, il Comune di Correggio è proprietario complessivamente di 263 alloggi di edilizia residenziale pubblica, la cui gestione è affidata tramite convenzione ad Acer Reggio Emilia che ha curato anche la direzione dei lavori. Tra questi, si sono già conclusi quelli nei dodici alloggi in via Giotto 6 e 6/A, per un importo complessivo di 157 mila euro, mentre sono in fase di attuazione i lavori di riparazione, ripristino e rafforzamento sul palazzo in via Roma 6, che comprende otto alloggi pubblici, inagibile in seguito al sisma del 2012. L’intervento si concluderà nel novembre di quest’anno per un importo di 244mila euro.
Manutenzione straordinaria e riqualificazione energetica – sostituzione dei serramenti, isolamento, rifacimento dell’impianto gas, riqualificazione delle autorimesse, ripristino delle facciate e del portone d’ingresso – anche su otto alloggi in via Di Vittorio 3, per un importo di circa 246 mila euro, con i lavori che termineranno nel 2017.
È invece in corso la fase di progettazione dell’intervento sui fabbricati in via Ardione 2/A – circa 200mila euro per isolamento e sostituzione dei serramenti – e in via Dalla Chiesa, circa 100mila euro per la riparazione di intonaco e facciate, per un intervento che inizierà entro marzo 2017.
“In questo momento di forte incertezza economica per tante famiglie, riteniamo centrale l’impegno per politiche della casa che diano risposte concrete a uno dei bisogni essenziali per le persone”, sottolinea il vicesindaco e assessore a welfare e coesione sociale del Comune di Correggio, Gianmarco Marzocchini. “Gli investimenti hanno permesso di ripristinare velocemente appartamenti da poter riassegnare e di rendere più sicuri ed efficienti, dal punto di vista energetico, interi condomini. In questi anni Acer, per conto del Comune, ha effettuato continui controlli sul mantenimento dei requisiti da parte degli inquilini perché crediamo sia importante utilizzare al meglio e con giustizia il patrimonio di edilizia residenziale pubblica a favore di chi veramente si trova nel bisogno”.

TWEET