La Festa della Liberazione a Correggio è sempre “Materiale resistente”
pubbl.: 21 Aprile 2016 modif.: 26 Aprile 2016 - Ufficio Stampa

LOGO DEFINITIVO MATERIALE RESISTENTE copiaLa Festa della Liberazione a Correggio sarà nuovamente #materialeresistente2016. Lunedì 25 aprile, infatti, il 71esimo anniversario della Liberazione, sarà festeggiato con una serie di iniziative promosse da Comune di Correggio e ANPI Correggio, che, dopo il grande successo di partecipazione dell’edizione dello scorso anno, ripropone una formula simile: dalle ore 13 il “picnic della Liberazione” al Parco della Memoria, con il concerto, che avrà inizio alle ore 15, e la Festa dei Diritti, con gli stand delle associazioni locali e nazionali che animeranno il cuore della manifestazione. Partendo dall’idea che la più concreta eredità della Resistenza sia la Costituzione, con i suoi principi fondamentali che definiscono i confini della libertà riconquistata e l’ambito dei diritti, dalle ore 14 ogni associazione avrà a disposizione uno spazio espositivo collocato lungo il pedonale del Parco della Memoria, dove promuovere la propria attività e organizzare presentazioni o approfondimenti (incontri, proiezioni etc.). Partecipano quest’anno: Amnesty International, Anffas, Associazione Diabetici Correggio, Associazione Nazionale Invalidi Civili, Auser, Avis, AVO, CGIL, Emergency, ENPA, Federconsumatori, Fondazione Dopo di Noi, Legambiente, Libera, Save the Children, Telefono Azzurro, Unicef.
Il concerto “Materiale Resistente.016”, invece, prende il via alle ore 15, nell’area concerti predisposta nello spazio verde a fianco della Casa nel Parco. Saliranno sul palco, nell’ordine: Andrea Appino con “Grande Raccordo Animale”, Giancarlo Onorato e Cristiano Godano con “ExLive”, “Ginevra Di Marco e la stazioni lunari”, Gianni Maroccolo con “Nulla è andato perso”. I cambi palco saranno animati da ospiti speciali, con interventi e letture: Giglio Mazzi, partigiano della 37esima brigata GAP, Gaetano Alessi, giornalista impegnato nella lotta alla mafia e autore del dossier “Tra la via Aemilia e il west”, ed Elisa Lolli, attrice.
In precedenza, al mattino, la Santa Messa, alle ore 10 in San Francesco, e a seguire il corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, con la deposizione dei fiori sulle lapidi e sui monumenti ai caduti del centro storico. Alle ore 11,45, interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Giacomo Notari, partigiano ed ex presidente ANPI Reggio Emilia, e Giuseppe Lini, presidente ANPI Correggio.
Intenso anche il lavoro che è stato fatto con le scuole di ogni ordine e grado, che parteciperanno attivamente alla giornata, fin dalla mattina, con installazioni, mostre, attività e laboratori.
Nutrita anche la proposta per i più piccoli, con l’allestimento di una speciale “area bambini” al Parco della Memoria: dalle ore 14,30 l’installazione di parole, immagini e grafiche sul tema dei diritti realizzate dai bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia di Correggio; alle ore 15 sarà il sindaco a inaugurare “L’albero dei diritti, i diritti dell’albero”, installazione realizzata in collaborazione con i servizi educativi 0-6 anni e le scuole superiori del Convitto Nazionale R. Corso; sempre dalle 15, con non-stop fino alle ore 18, tornano anche le “Tende narranti: storie di diritti e libertà”, storie e racconti a cura della biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” e dei volontari di Nati Per Leggere (età consigliata 4-7 anni).
Due, invece, gli appuntamenti per i bambini un po’ più grandi (età 5-10 anni); alle ore 16, con replica alle ore 18, “L’autogrill degli uccellini”, spettacolo itinerante a cura della compagnia Teatro del Sole; dalle ore 17, con non-stop fino alle ore 19,30, “All’autogrill degli uccellini piatti pronti!”, laboratorio di mosaici artistici.
Della ore 17 alle ore 19,30, inoltre, “Liberi come gli aironi cenerini” è il titolo della serie di animazioni e giochi con i trampoli di legno.
Nel corso del pomeriggio, a partire dalle ore 14, Rasid Nikolic, testimone della guerra nei Balcani, proporrà il suo spettacolo itinerante di marionette a filo.
“Nel suo intervento lo scorso anno, sul palco di Materiale Resistente 2015, Germano Nicolini concluse ricordando il monito di un giovane studente universitario modenese, Giacomo Ulivi, diciannovenne, fucilato nel novembre del 1944 dalle forze di occupazione nazifascista, che scrivendo agli amici prima dell’esecuzione, ribadiva la necessità di non essere scoraggiati e di ricordare che tutto è successo proprio perché le persone non ne hanno più voluto sapere”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. “È proprio perché invece noi ne vogliamo ancora sapere che rinnoviamo – sempre con emozione – “Materiale Resistente” a Correggio. E se l’edizione 2015 può essere considerata, a ragione, “memorabile” perché cadeva nel 70esimo, un anniversario importante, questa non sarà da meno. Ogni anno che passa ci troviamo a fare i conti sempre più con la “trasmissione della memoria”, ovvero quell’insieme di valori che non risiedono nel passato, ma che hanno una precisa importanza nell’oggi, nel presente, nel tipo di società che stiamo vivendo e che cerchiamo di migliorare ogni giorno con il nostro impegno quotidiano. Abbiamo visto che anche il territorio reggiano ha conosciuto cedimenti e infiltrazioni mafiose e non è immune rispetto a quel pensiero, ormai così diffuso, del ‘chi se ne importa, qualcun altro ci penserà’. Eppure, nonostante tutto, non è il momento di cedere. Non lo dobbiamo tanto a noi stessi o alla generazione dei partigiani, quanto soprattutto ai giovani, al loro futuro, all’eredità che consegneremo loro. Ancora una volta sarà una testimonianza, un passaggio di consegne fatto di ‘materiale resistente’, di chi, cioè, con ostinazione non si piega alle ingiustizie e all’individualismo”.

COSA SUCCEDE IN CASO DI PIOGGIA
Cosa succede se a ‪#‎materialeresistente2016‬ piove (oppure se piove molto nei giorni precedenti rendendo impraticabile il ‪Parco della Memoria‬)? Il concerto verrà spostato al Teatro Asioli, mentre la ‪Festa dei Diritti‬ sarà annullata. Per quanto riguarda le proposte per i bambini, “Tende narranti” sarà ugualmente annullata, lo spettacolo “L’autogrill degli uccellini” si svolgerà regolarmente allo Spazio Giovani Correggio (alle 16 e in replica alle ore 18), mentre i laboratori si svolgeranno nell’atelier della Casa nel Parco, ingresso dal piano terra. Le iniziative legate alle installazioni per la fascia 0-6 anni e la fascia della primaria, compreso il Sentiero con le Vele saranno annullate.

#materialeresistente2016 vede un programma articolato anche per quanto riguarda i giorni precedenti. Venerdì 22 aprile, il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e il sindaco di Novellara, Elena Carletti, partecipano alla commemorazione dei caduti partigiani novellaresi Ernesto Pelgreffi e Giancarlo Galloni: ritrovo alle ore 11 sul cippo in Via per Reggio, all’altezza della rotonda nei pressi del vivaio Sun Garden.
Sabato 23 aprile, doppio appuntamento nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi: alle ore 10 presentazione del libro “Delinger”, di e con il partigiano Livio Piccinini; a seguire, presentazione dell’inventario del fondo dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra (ANMIG), curato da Michele Bellelli, ricercatore di Istoreco, pubblicato on-line dal Centro di Documentazione sulla Resistenza e l’Antifascismo del Comune di Correggio.
Domenica 24 aprile, sempre nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, presentazione del documentario “Bandite”, di Alessia Proietti, film-testimonianza sull’impegno femminile nella lotta partigiana.

materialeresistente20.15 è promosso da Comune di Correggio e ANPI Correggio, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Provincia di Reggio Emilia.
Tutti gli aggiornamenti e le dirette sull’evento saranno a disposizione sui profili Facebook, twitter, Instagram e Periscope del Comune di Correggio, con hashtag #materialeresistente2016

TWEET

La Festa della Liberazione a Correggio è sempre “Materiale resistente”
pubbl.: 21 Aprile 2016 modif.: 26 Aprile 2016 - Ufficio Stampa

LOGO DEFINITIVO MATERIALE RESISTENTE copiaLa Festa della Liberazione a Correggio sarà nuovamente #materialeresistente2016. Lunedì 25 aprile, infatti, il 71esimo anniversario della Liberazione, sarà festeggiato con una serie di iniziative promosse da Comune di Correggio e ANPI Correggio, che, dopo il grande successo di partecipazione dell’edizione dello scorso anno, ripropone una formula simile: dalle ore 13 il “picnic della Liberazione” al Parco della Memoria, con il concerto, che avrà inizio alle ore 15, e la Festa dei Diritti, con gli stand delle associazioni locali e nazionali che animeranno il cuore della manifestazione. Partendo dall’idea che la più concreta eredità della Resistenza sia la Costituzione, con i suoi principi fondamentali che definiscono i confini della libertà riconquistata e l’ambito dei diritti, dalle ore 14 ogni associazione avrà a disposizione uno spazio espositivo collocato lungo il pedonale del Parco della Memoria, dove promuovere la propria attività e organizzare presentazioni o approfondimenti (incontri, proiezioni etc.). Partecipano quest’anno: Amnesty International, Anffas, Associazione Diabetici Correggio, Associazione Nazionale Invalidi Civili, Auser, Avis, AVO, CGIL, Emergency, ENPA, Federconsumatori, Fondazione Dopo di Noi, Legambiente, Libera, Save the Children, Telefono Azzurro, Unicef.
Il concerto “Materiale Resistente.016”, invece, prende il via alle ore 15, nell’area concerti predisposta nello spazio verde a fianco della Casa nel Parco. Saliranno sul palco, nell’ordine: Andrea Appino con “Grande Raccordo Animale”, Giancarlo Onorato e Cristiano Godano con “ExLive”, “Ginevra Di Marco e la stazioni lunari”, Gianni Maroccolo con “Nulla è andato perso”. I cambi palco saranno animati da ospiti speciali, con interventi e letture: Giglio Mazzi, partigiano della 37esima brigata GAP, Gaetano Alessi, giornalista impegnato nella lotta alla mafia e autore del dossier “Tra la via Aemilia e il west”, ed Elisa Lolli, attrice.
In precedenza, al mattino, la Santa Messa, alle ore 10 in San Francesco, e a seguire il corteo accompagnato dalla banda cittadina “Luigi Asioli”, con la deposizione dei fiori sulle lapidi e sui monumenti ai caduti del centro storico. Alle ore 11,45, interventi di Ilenia Malavasi, sindaco di Correggio, Giacomo Notari, partigiano ed ex presidente ANPI Reggio Emilia, e Giuseppe Lini, presidente ANPI Correggio.
Intenso anche il lavoro che è stato fatto con le scuole di ogni ordine e grado, che parteciperanno attivamente alla giornata, fin dalla mattina, con installazioni, mostre, attività e laboratori.
Nutrita anche la proposta per i più piccoli, con l’allestimento di una speciale “area bambini” al Parco della Memoria: dalle ore 14,30 l’installazione di parole, immagini e grafiche sul tema dei diritti realizzate dai bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia di Correggio; alle ore 15 sarà il sindaco a inaugurare “L’albero dei diritti, i diritti dell’albero”, installazione realizzata in collaborazione con i servizi educativi 0-6 anni e le scuole superiori del Convitto Nazionale R. Corso; sempre dalle 15, con non-stop fino alle ore 18, tornano anche le “Tende narranti: storie di diritti e libertà”, storie e racconti a cura della biblioteca ragazzi “Piccolo Principe” e dei volontari di Nati Per Leggere (età consigliata 4-7 anni).
Due, invece, gli appuntamenti per i bambini un po’ più grandi (età 5-10 anni); alle ore 16, con replica alle ore 18, “L’autogrill degli uccellini”, spettacolo itinerante a cura della compagnia Teatro del Sole; dalle ore 17, con non-stop fino alle ore 19,30, “All’autogrill degli uccellini piatti pronti!”, laboratorio di mosaici artistici.
Della ore 17 alle ore 19,30, inoltre, “Liberi come gli aironi cenerini” è il titolo della serie di animazioni e giochi con i trampoli di legno.
Nel corso del pomeriggio, a partire dalle ore 14, Rasid Nikolic, testimone della guerra nei Balcani, proporrà il suo spettacolo itinerante di marionette a filo.
“Nel suo intervento lo scorso anno, sul palco di Materiale Resistente 2015, Germano Nicolini concluse ricordando il monito di un giovane studente universitario modenese, Giacomo Ulivi, diciannovenne, fucilato nel novembre del 1944 dalle forze di occupazione nazifascista, che scrivendo agli amici prima dell’esecuzione, ribadiva la necessità di non essere scoraggiati e di ricordare che tutto è successo proprio perché le persone non ne hanno più voluto sapere”, commenta il sindaco, Ilenia Malavasi. “È proprio perché invece noi ne vogliamo ancora sapere che rinnoviamo – sempre con emozione – “Materiale Resistente” a Correggio. E se l’edizione 2015 può essere considerata, a ragione, “memorabile” perché cadeva nel 70esimo, un anniversario importante, questa non sarà da meno. Ogni anno che passa ci troviamo a fare i conti sempre più con la “trasmissione della memoria”, ovvero quell’insieme di valori che non risiedono nel passato, ma che hanno una precisa importanza nell’oggi, nel presente, nel tipo di società che stiamo vivendo e che cerchiamo di migliorare ogni giorno con il nostro impegno quotidiano. Abbiamo visto che anche il territorio reggiano ha conosciuto cedimenti e infiltrazioni mafiose e non è immune rispetto a quel pensiero, ormai così diffuso, del ‘chi se ne importa, qualcun altro ci penserà’. Eppure, nonostante tutto, non è il momento di cedere. Non lo dobbiamo tanto a noi stessi o alla generazione dei partigiani, quanto soprattutto ai giovani, al loro futuro, all’eredità che consegneremo loro. Ancora una volta sarà una testimonianza, un passaggio di consegne fatto di ‘materiale resistente’, di chi, cioè, con ostinazione non si piega alle ingiustizie e all’individualismo”.

COSA SUCCEDE IN CASO DI PIOGGIA
Cosa succede se a ‪#‎materialeresistente2016‬ piove (oppure se piove molto nei giorni precedenti rendendo impraticabile il ‪Parco della Memoria‬)? Il concerto verrà spostato al Teatro Asioli, mentre la ‪Festa dei Diritti‬ sarà annullata. Per quanto riguarda le proposte per i bambini, “Tende narranti” sarà ugualmente annullata, lo spettacolo “L’autogrill degli uccellini” si svolgerà regolarmente allo Spazio Giovani Correggio (alle 16 e in replica alle ore 18), mentre i laboratori si svolgeranno nell’atelier della Casa nel Parco, ingresso dal piano terra. Le iniziative legate alle installazioni per la fascia 0-6 anni e la fascia della primaria, compreso il Sentiero con le Vele saranno annullate.

#materialeresistente2016 vede un programma articolato anche per quanto riguarda i giorni precedenti. Venerdì 22 aprile, il sindaco di Correggio, Ilenia Malavasi, e il sindaco di Novellara, Elena Carletti, partecipano alla commemorazione dei caduti partigiani novellaresi Ernesto Pelgreffi e Giancarlo Galloni: ritrovo alle ore 11 sul cippo in Via per Reggio, all’altezza della rotonda nei pressi del vivaio Sun Garden.
Sabato 23 aprile, doppio appuntamento nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi: alle ore 10 presentazione del libro “Delinger”, di e con il partigiano Livio Piccinini; a seguire, presentazione dell’inventario del fondo dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra (ANMIG), curato da Michele Bellelli, ricercatore di Istoreco, pubblicato on-line dal Centro di Documentazione sulla Resistenza e l’Antifascismo del Comune di Correggio.
Domenica 24 aprile, sempre nella sala conferenze “A. Recordati” di Palazzo dei Principi, presentazione del documentario “Bandite”, di Alessia Proietti, film-testimonianza sull’impegno femminile nella lotta partigiana.

materialeresistente20.15 è promosso da Comune di Correggio e ANPI Correggio, con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Provincia di Reggio Emilia.
Tutti gli aggiornamenti e le dirette sull’evento saranno a disposizione sui profili Facebook, twitter, Instagram e Periscope del Comune di Correggio, con hashtag #materialeresistente2016

TWEET